SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Ristorante El Garagol - Specialità di pesce - Marotta - Guarda i nostri menù speciali

A pagamento servizio sociale domiciliare per disabili e anziani: “Perchè vessare i fragili?”

Comitato Difesa Ospedale Senigallia: "E' il massimo dell'insensibilità. Istituzioni comunali tornino sui loro passi"

Cure domiciliari, assistenza domiciliare, assistenza anziani

Il Comune chiede una compartecipazione alle famiglie in base all’ISEE ristretto; “autocertificazione che permette di valutare, in modo sintetico, le condizioni economiche delle famiglie che chiedono prestazioni sociali agevolate o l’accesso agevolato ai servizi di pubblica utilità”.

È proprio necessario far pagare il servizio SAD alle famiglie con un ISEE minimale?

La domanda viene rivolta alle Istituzioni Comunali: sindaco, assessore ai servizi sociali e al Presidente dell’Unione dei Comuni.

L’Unione dei Comuni “Le Terre della Marca Senone” ha imposto il pagamento della SAD dal 1 luglio 2024 anche a disabili e anziani pur se in possesso di ISEE al minimo, da 7.781,93 euro a Zero.

Questo non avveniva negli anni passati; nemmeno con la passata amministrazione.

Dal Web “il Comune può richiedere una compartecipazione economica al servizio domiciliare sulla base dei criteri e modalità stabiliti dal regolamento S.A.D. comunale e, comunque, in rapporto alle proprie condizioni economiche, reddituali e patrimoniali (I.S.E.E.)”.

Non c’è scritto che l’Istituzione deve chiedere una compartecipazione e non crediamo che il pagamento del servizio, 1 euro l’ora moltiplicato il numero di ore usufruite nel mese, possa “risanare” le casse comunali.

Ci chiediamo quindi il perchè della necessità di vessare i più fragili.

Il pagamento può sembrare minimale ma il dovere istituzionale è quello di essere solidali e in questo momento qualsiasi spesa è importante per una famiglia e la decisione presa nel penalizzare economicamente i più bisognosi è il massimo della insensibilità.

Pertanto la richiesta è che le famiglie, con a carico disabili e anziani e l’ISEE al minimo tabellare fino a zero, siano esentate dalla compartecipazione al Servizio SAD.

L’Istanza viene rivolta alle istituzioni comunali affinchè tornino sui loro passi e non penalizzino ulteriormente le famiglie più bisognose e con soggetti fragili al loro interno se vogliono davvero avere a cuore le persone più bisognose, il resto sono chiacchiere.

da Comitato Cittadino Difesa Ospedale di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno