SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Al teatro La Fenice di Senigallia va in scena “Iliade. Il gioco degli Dei”

Mercoledì 21 febbraio alle ore 21.00

Senigallia Concerti 2023/24 - Nel nome di Paganini - 10/03/2024
"Iliade. Il gioco degli Dei"

Si rinnova l’appuntamento con la prosa al Teatro Rossini di Civitanova Marche martedì 20 febbraio e al Teatro la Fenice di Senigallia mercoledì 21 febbraio. In scena nei cartelloni in abbonamento promossi dai rispettivi Comuni con AMAT (e in collaborazione con Azienda Teatri per Civitanova e Compagnia della Rancia a Senigallia) e il contributo di MiC e Regione Marche, Alessio Boni e Iaia Forte in “Iliade. Il gioco degli Dei”, un testo di Francesco Niccolini liberamente ispirato al capolavoro di Omero con la drammaturgia di Roberto Aldorasi, Alessio Boni, Francesco Niccolini e Marcello Prayer.

A dieci anni dalla nascita il Quadrivio – Roberto Aldorasi, Alessio Boni, Francesco Niccolini e Marcello Prayer –, riscrive e mette in scena l’“Iliade” per specchiarsi nei miti più antichi della poesia occidentale e nella guerra di tutte le guerre. «“Iliade” – si legge nella nota di presentazione – canta di un mondo in cui l’etica del successo non lascia spazio alla giustizia e gli uomini non decidono nulla, ma sono agiti dagli dèi in una lunga e terribile guerra senza vincitori né vinti. La coscienza e la scelta non sono ancora cose che riguardano gli umani: la civiltà dovrà attendere l’età della Tragedia per conoscere la responsabilità personale e tutto il peso della libertà da quegli dèi che sono causa di tutto ma non hanno colpa di nulla. In quel mondo arcaico dominato dalla forza, dal Fato ineluttabile e da dèi capricciosi non è difficile specchiarci e riconoscere il nostro: le nostre vite dominate dalla paura, dal desiderio di ricchezza, dall’ossessione del nemico, dai giochi di potere e da tutte le forze distruttive che ci sprofondano nell’irrazionale e rendono possibile la guerra. Ci sono tutti i semi del tramonto del nostro Occidente, in “Iliade”, che, come accade con la grande poesia, contiene anche il suo opposto: la responsabilità e la libertà di scegliere e di dire no all’orrore.»

Lo spettacolo, realizzato in occasione di Bergamo Brescia Capitale italiana della Cultura 2023 vede in scena, con Boni e Forte, anche (in ordine alfabetico) Haroun Fall, Jun Ichikawa, Francesco Meoni, Elena Nico, Marcello Prayer e Elena VanniLe scene sono di Massimo Troncanetti, i costumi di Francesco Esposito, il disegno luci di Davide Scognamiglio, le musiche di Francesco Forni, le creature e gli oggetti di scena di Alberto Favretto, Marta Montevecchi e Raquel Silva. La produzione è di Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo in coproduzione con Teatro della Toscana e Teatro Donizetti di Bergamo e Stabile del Friuli-Venezia Giulia.

Informazioni: Civitanova Marche biglietteria del Teatro Rossini (biglietteria Teatro Rossini 0733 812936); Senigallia biglietteria del Teatro La Fenice (071/7930842 e 335/1776042). Per entrambe le date biglietterie del circuito AMAT/VivaTicket e vivaticket.com, info AMAT 071/2072439 amatmarche.net.

Inizio ore 21,15 a Civitanova e ore 21 a Senigallia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno