SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Luca Bonvini - Officina impianti GPL e metano - Senigallia

“A Senigallia boschi urbani poco conosciuti e parchi ancora in gran parte solo sulla carta”

Il GSA rende disponibile e scaricabile un documento elaborato dall'associazione che parla delle aree verdi di Cesanella e Saline

1.645 Letture
commenti
"Il parco che vogliamo" bosco della Cesanella

Gli effetti della crisi climatica si fanno sentire ogni giorno di più ed in maniera generalizzata. Ma è soprattutto nelle città che gli effetti negativi di questi fenomeni sono più evidenti ed influiscono negativamente sulla vita quotidiana di tutti noi.

Per questo si cerca di porvi rimedio con progetti di riforestazione urbana quali parchi, boschi urbani, aree dedicate alla biodiversità.

Nella nostra città sono concetti e preoccupazioni che stentano a decollare. Ma anche Senigallia ha i suoi boschi urbani, che pochi conoscono, e parchi ancora in gran parte solo sulla carta. E soprattutto non c’è chiarezza sulla tipologia e sulla funzione di queste infrastrutture verdi, se non, spesso, vera e propria confusione.

Per questo il Gruppo Società e Ambiente ha elaborato un sostanzioso documento sull’argomento, che intendiamo mettere a disposizione di tutti gli interessati.

Il lavoro è diviso in due parti, nella prima si trattano i boschi urbani, all’inizio in generale: loro storia, caratteristiche tecniche di impianto e gestionali, funzioni e benefici. Di seguito si approfondiscono le stesse tematiche relativamente ai due boschi urbani della città: quello della Cesanella e quello delle Saline.

Nella seconda parte delineiamo la storia del “Parco della Cesanella”, di cui si parla da oltre trenta anni, ma che è ancora del tutto sulla carta.

Tutta la documentazione è disponibile nel nostro sito (www.gsasenigallia.it).

Il PDF del documento è scaricabile gratuitamente.

Commenti
Ci sono 6 commenti
Glauco G. 2023-11-09 09:01:29
Apro il documento....penso subito ad una frase..la cerco...e la trovo...sempre così..abbatti un albero e siamo sull'orlo dell'estinzione a Senigallia..pianti 120 alberi e non serve a nulla perchè piccoli e daranno ossigeno tra 1020 anni...questo è il concetto...non hai credibilità...perdi totalmente di credibilità..puoi avere ragione su ogni cosa che scrivi ma non hai credibilità...è come ascoltare un bimbo di 10 anni che parla di economia...ti fa tenerezza..magari becca pure qualche concetto ma non ha credibilità...Secondo il mio parere (da ignorantissimo)...uno .. oppure forse IL ..male peggiore..è la totale MANCANZA di programmazione che abbiamo avuto fino ad oggi e che continuiamo ad avere...questa Lacuna la attribuosco a TUTTO il corpo politico e anche a TUTTO il mondo ambientalista che vive di estremismo e non di vera cultura ambientalista...leggere un comunicato di un politico è cosa nota..tutti sanno che sono chicchere e barzellette per attirare voti..leggere una ricerca di una associazione ambientalista è la sstessa cosa...esiste solo la morte della terra e il fatto che tra 10 anni tutti moriremo se non faremo qualcosa..sono 50-60anni che moriremo entro 10 anni...sono sicuro che dicono cose vere....tutti i dati che gli ambientalisti sparano ogni volta saranno veri ma è l'approccio terroristico associato al fatto che quando si fa qualcosa non è mai e poi mai così tanto utile all'ambiente...questo ..per me...fa pensare solo al fatto che....da studio di "settore" passi a comunicato politico a tratti terroristico...ecco cosa penso. Sono a favore nel togliere gli alberi attuali dalla città perchè dannosi per molti fattori ...ma ho sempre detto che vanno rimpiazzati con alberi che possono coesitere con la città.....poi però ti leggi critiche perhè se pianto un albero giovane poi non ho l'ombra che mi rinfresca casa e sono costretto a comprare l'aria condizionata...ma capiamo oppur eno l'assurdità della cosa? combatti il clima solo per avere l'ombra in casa??? questo è il concetto dominante?? Io me ne frego oggi di piantare alberi già "grandi" ma vorrei vedere una programmazione seria....se fra 12 anni faranno effetto..bene...ottimo...per me è un compromesso accettabile..posso accettare il fatto di respirare un po peggio oggi ma far respirare mio figlio domani....se questo mio pensiero fosse stato applicato 40 anni fa..oggi Senigallia poteva godere di un parco arboreo corretto e funzionale...ma l'arroganza e il solito menefreghismo ha fatto percorrere strade (tanti anni fa) diverse..strade che hanno dato beneficio sul breve termine a discapito di ragionamenti a lungo termine....idem oggi ..idem gli ambientalisti..se ne frego del domani...lo scrivono..lo dicono ma in reltà ...alcuni di loro vogliono l'ombra oggi e se ne fregano di programmare un domani....ecco perchè stiamo perdendo la battaglia. Non dico di non fare nulla per l'oggi..ma di fare cose anche per il domani..ovviamente io generalizzo e so bene che molti..anzi moltissimi ambientalisti non rientrano in questo mio pensiero..ma quasi tutti quelli che hanno commentato l'abbattimento degli alberi hanno portato accuse legate al fatto che avranno la casa calda...dovranno spendere loro i soldi e poi il fatto che avremo meno ossigeno e più inquinamento...non dico di aver ragione ma dico di essere davvero ogbbietivi e parlare con dati alla mano e non ripetere concetti alla Barbara d'Urso basati sulle banalità e non sui dati reali.....chiudo dicendo che...quando ad un ambientalista di strada chiedo quanti ettari di boisco sono stati tolti in 1 anno ...spesso ..se non sempre...mi rispondono che non lo sanno ma che disboschiamo tantissimo...mi diverto nel dirgli che..in Italia..ogni anni..da più di 10 anni..i boschi ..in Italia...sono aumentati...siamo ad una cifra di circa 587.000 ettari in 10 anni...e piangiamo per 4 alberi abbattuti (non dico Senigalllia ma in generale)...sia ben chiaro..questo aumento ha pure un lato negativo..ma non dirò più nulla.
miguel2 2023-11-09 19:34:05
Come ben spiegato nel documento è tutta fuffa, hanno tagliato gli alberi in città e in periferia concentrandoli in un punto dove non andrà mai nessuno tranne i proprietari dei cani che lo usano come un'enorme toilet, qualche tempo fa passando per la ciclabile c'era una Sig.ra se cosi la possiamo definire che guardava il suo cane mentre faceva i bisogni ad 1mt dal cartello "vietato ai cani" tanto chi controlla? Primo cosa non hanno i soldi nemmeno per le cose serie, secondo sono sotto scacco perchè è passata l'idea che una città dogfriendly significa che i proprietari dei cani possono lasciare merda ognidove.
Tornando al bosco comunque è noto anche ai bimbi delle elementari che le piante servono anche nelle zone abitate, attenuano i rumori, puliscono l'aria, riparano dal sole, con i costi dell'energia e la situazione generale che vede un clima anomalo quello di tagliare gli alberi in città è veramente un comportamento retrogrado e ignorante. Non parliamo poi dei controsensi, io cittadino privato non posso tagliare legna di un albero caduto dentro al letto del fiume poi arriva la regione è stermina piante e animali?
Rispondo poi al Sig. Glauco G che evidente conosce poso la situazione.
La normativa Europea mira ad espandere la rete delle aree protette fino al 30% del suo territorio e a dedicare una protezione di tipo integrale al 10% questo perchè siamo parte di ecosistema che è arrivato alla frutta, molta gente vive di lavoro, palestra e aperitivo, pensa che i pesci o la fettina che gli prepara mammina nasce e cresce sul bancone del supermercato o su quello della pescheria. Non avete capito che la distruzione dell'ambiente e biodiversità è una condanna a morte.
Glauco G. 2023-11-10 12:31:02
@miguel2 quello che dici te (in risposta al mio commento) non c'entra assolutamente con il mio discorso cittadino...il concetto che hai portato ( normativa Europea mira ad espandere la rete delle aree protette fino al 30% del suo territorio e a dedicare una protezione di tipo integrale al 10%) mira più ad un duiscorso che devono aumentare di puù le zone prive di presenza umana...ma..anche su questo tema..l'Italia è il paese che sta meglio in Europa...quindi ...il tuo commento è perfettamente in llinea con il mio discorso...si vedono studentelli o pseudoambientalisti andare in tv di fronte ad esperti e ministri e sparare banalità e cose e conceti mai supportati da dati oggettivi e relai. si fa prest dire ce non si sanno le cose...che non sono ferrato in materiale...magari partire pure con qualche velato insulto...in genere..è l'unico modo che ha una persona che non ha nessun dato reale e oggettivo ma che vuole imporre la sua idea agli altri. La situazione è un'altra ..non parliamo di direttive europee ma di come migliorare una città..non impatterà su nulla tranauillo..non bruceremo vivi perchè la temperatura aumenterà di 500 gradi in 1 anno a cusa del taglio dei pini di Senigallia...praticamente non sentirai nessuna diferenza...l'ossigeno sarà sempre ossigeno e vivrai come sempre....tranquillo...l'inquinamneto aumenterà oppure diminuirà in base a tanti fatori non per colpa di 4 alberi...se vuoi..è facile trovare informazioni e dati..da li puoi partire per capire. altrimenti..a me sta bene che mi dic che non sono preparato..se ti fa contento..pe rme va bene
silvia3 2023-11-10 13:02:52
Sottoscrivo Miguel , le altre sono farneticazioni da ..."ignorantissimo" come si autodefinisce.
Glauco G. 2023-11-10 14:00:44
@silvia3 lo capisci che la risposta di miguel2 non ha nulla che vedere con il mio commento? io parlo del colore bianco e lui ha riposto che il blu non è bello...non ha proprio nulla a che vedere con il mio concetto..sono ignorantissimo ma voi abusate del vostro essere ignorantissismi ..solo che non lo riconoscete
giulianagianni1 2023-11-12 15:45:44
gli alberi devono stare in appositi parchi, farli vivere in città con le radici sotto l asfalto è per loro una tortura.
è la stessa cosa di far vivere i cani in appartamento.
quindi si ai parchi e no alle piante in città
gg
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura