SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova

Zero Slot: “Siamo contrari all’aumento delle fasce orarie per gioco d’azzardo a Senigallia”

"Siamo convinti che il lavoro svolto anni fa sia stato proficuo e abbia reso Senigallia un riferimento. Perchè tornare indietro?"

1.001 Letture
commenti
Zero Slot

Dopo tanti anni e una grande attività di sensibilizzazione e di attenzione al fenomeno della ludopatia, non pensavamo di dover intervenire nuovamente nel dibattito pubblico locale.

Abbiamo appreso, dalla stampa locale, l’arrivo nella I Commissione Consiliare Permanente della proposta di modifica al regolamento comunale sugli orari di apertura delle sale slot e VLT, avanzata dal consigliere di maggioranza Liverani. Modifica di regolamento che vorrebbe ampliare le fasce orarie in cui gli apparecchi e i congegni con vincite in denaro funzionano, passando da 12 ore (13-1) a 16 ore (10-2).

Tale modifica, al di là di ogni colore politico, di cui noi non ci interessiamo, ci vede nettamente contrari.

Siamo convinti che il lavoro svolto anni fa sia stato proficuo e abbia reso Senigallia un riferimento per ciò che riguarda la regolamentazione e il contrasto al gioco d’azzardo.

Aver letto che un membro del consiglio comunale, per di più di un partito di maggioranza, abbia messo in discussione quella proposta, di fatto incentivando nuovamente il gioco d’azzardo, è stato un duro colpo per tutti noi e per l’attività che abbiamo svolto e continuiamo ancora a svolgere.

Facciamo davvero fatica a capire come questa iniziativa possa essere una priorità per chi amministra la nostra città.

L’esposizione della proposta è a nostro avviso lacunosa, senza un seguito di dati o riferimenti a supporto della tesi; non sappiamo ad esempio a quali Comuni limitrofi si faccia riferimento quando si parla di sale aperte anche h24 o quando si parla di giocatori che si sposterebbero in Comuni limitrofi perché presenti sale con più ore di apertura. Anche fosse, il Comune dovrebbe adeguarsi guardando a Comuni meno virtuosi? Il Comune dovrebbe, su questo tema, andare indietro come un gambero?

Come ricordato anche dal Presidente di Commissione, i soggetti colpiti da GAP (Gioco d’Azzardo Patologico) sono fragili, soggetti a cui il consigliere nella sua proposta non fa minimamente accenno, dando solo una giustificazione aleatoria richiamando “pari dignità di lavoro a tutti”, riferendosi ai gestori di sale presenti sul territorio comunale.

La proposta di aumentare di quattro ore l’apertura delle sale slot e VLT è inoltre in netto contrasto con la firma di adesione del Comune di Senigallia al “Manifesto dei Sindaci per la Legalità contro il Gioco d’Azzardo” pertanto confidiamo anche in una netta presa di posizione del Sindaco Olivetti contro questa proposta.

Ben altre sarebbero le iniziative da mettere in campo, contro la ludopatia, non di certo un ampliamento degli orari per poter giocare: si potrebbe pensare a tutta una serie di azioni legate alla prevenzione, alla sensibilizzazione della cittadinanza, al potenziamento delle strutture che fungono da primo approdo di chi soffre di questa patologia oppure si potrebbe pensare allo suddivisione delle 12 ore in 3 fasce orarie distinte che possono “staccare” il giocatore dalla slot disincentivandolo al ritorno nella fascia oraria successiva, ragionare su una sinergia con le istituzioni locali legate al sociale che all’aspetto sanitario, con il coinvolgimento del dipartimento dipendenze patologiche.

Come ricordato dal consigliere Pergolesi in Commissione, una buona proposta da avanzare potrebbe essere quella di coinvolgere i Comuni limitrofi ad adottare regolamenti più stringenti per quanto riguarda il numero di ore totali di funzionamento.

Chiediamo a gran voce la bocciatura di questa proposta confidando nei consiglieri comunali, sia di maggioranza che di opposizione, invitandoli ad un serio ragionamento su come realmente contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo.

Associazione Zero Slot

Commenti
Ci sono 3 commenti
Glauco G. 2023-07-21 12:24:39
Concordo al 100% con l'associazione. Pazzesco. A far male non si finice mai...Non ho mai amato Liverani politico ma, nonostante tutto, ho votato per questo "sindaco"...ora però, se questa "cosa" passerà, personalmente..questo sindaco, per me e solo per me ovviamente, ha definitivamente fallito.......potranno fare tutto quello che vorranno....per me rimarranno solo quelli che hanno aiutato le slot sulle spalle di chi soffre di ludopatia...questa associazione è nata in onore di un ragazzo che è rimasto coinvolto in questo "schifo" di "patologia"...questa associazione rappresenta la certezza di un problema... che esiste e va gestito...altrimenti potrebbe accadere quanto già accaduto....il dovere di un politico non è di portare ricchezza ad un settore ma al territorio..un politico deve anche tutelare e proteggere chi vive in quel territorio....Liverani, con questa mossa....fa capire, come normalmente accade quando si decidono le cose, che politico vuole essere e i suoi principi politici principali....umanamente parlando..abbiamo tutti pianto una tragedia...la stessa tragedia che, se ben ricordo, era stata ricordata con le lacrime anche dai partiti che oggi goverano questa città..ieri hanno pianto una tragedia...oggi invece puntano a far giocare di più le persone..complimenti..sono le azioni che vi qualificano non le parole..sappiatelo....oggi state per dare valore alle lacrime di ieri...spetta a voi far vedere a tutti che le vostre lacrime durano il tempo di una messa...davvero compliementi...l'unica speranza e consolazione potrebbe essere che...tra qualche anno.. questi spariranno (politicamente parlando ovviamente) per altri 60 anni e spero che .....non appena il PD tornerà (a mani basse)..toglieranno subito quanto Liverani oggi vuole fare...non ho avuto e mai avrò preferenze politiche...ma...voterò chi mi dirà che gestirà le slot puntando ad avere sempre meno sala giochi e sempre meno orari di apertura...leggi permettendo ovviamente.....(escluso l'attuale Sindaco & C. ovviamente)
octagon 2023-07-21 15:20:16
Liverani chi!
Haa quello delle battutine dell'acqua e del vino! Quello dei conteggi dei poverazzi al mare, quello che voleva lo sciopero fiscale sulla tari aumentata, quello che voleva fare chiudere la Caritas perché era fronte casa sua, quello di fare ampliare i dehors a titolo gratuito invece mandano le guardie a fare controllare un permesso, quello che voleva combattere la delinquenza fuori dai bar, invece ...hahaha
favi umberto 2023-07-22 08:42:27
Il problema è uno solo: Siamo governati da gente improvvisata e politicamente incapace ed insensibile ai problemi della nostra comunità!!!!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno