SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Cuochi Ancona

“Fasti Romani” all’area archeologica La Fenice di Senigallia

Spettacolo tra musica, parola, danza e antiche rovine per il "Musica Nuova Festival"

Danzatrice

Mercoledì 19 luglio, in occasione della rassegna “Senigallia Sotterranea” organizzata dal Comune di Senigallia e l’Assessorato alla Cultura, ospiterà l’Associazione Musica Antica e Contemporanea con il quarto appuntamento di “Musica Nuova Festival” XXXII Edizione 2023, con uno spettacolo basato sul connubio e l’interazione tra musica, parola, danza e resti archeologici, dal titolo “Fasti Romani”.

Si tratta di un’opera con musiche di scena originali composte appositamente per lo spettacolo e si compone di diverse parti musicali che si alternano e si mescolano a parti recitate e musicali; tutti i personaggi e le situazioni saranno sottolineate e accompagnate da lite-motiv musicali utilizzando una scrittura e degli effetti semplici ed immediati, volti a riprodurre gli antichi modelli sonori della civiltà della Roma antica; a sottolineare ancora di più il contesto sarà l’uso degli strumenti come il flauto, il corno, l’arpa, la tromba, gli strumenti antichi, le percussioni e le voci che condurranno il pubblico nel mondo dell’antica Roma, con la sua seduzione e l’incanto della sua bellezza, è arrivata fino a noi assieme al fascino intatto dei suoi reperti dell’area archeologica “La Fenice”.

Fasti Romani - locandinaI testi sono tratti dagli scritti di Catullo, Ovidio, Varrone e Marziale, lo spettacolo è ambientato nella Roma antica, facendo emergere la vita, le abitudini del popolo e dei signori romani, nonché i tratti di personaggi illustri.

A rendere affascinante la coreografia, sarà la partecipazione della danzatrice Giulia Malaspina che esalterà il contenuto dei testi e le sonorità musicali.

Le letture saranno affidate ad Alessio Messersì e Mauro Pierfederici, le musiche saranno eseguite da Elena Solai al flauto, Piercarlo Fontemagi alla tromba e ai strumenti antichi, Luca Delpriori al corno, Letizia Cerasa all’arpa, Giacomo Sebastianelli alle percussioni, le voci del Coro S. Giovanni Battista, direzione del Maestro Roberta Silvestrini.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno