SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sì Con Te Superstore Senigallia - Strada S. Angelo Senigallia (AN) - Guarda le offerte

“Le lamine di acciaio dell’Assessore Campagnolo fanno le prime vittime”

Gennaro Campanile segnala il caso di un anziano rimasto ferito dopo una caduta in viale Leopardi

1.798 Letture
commenti
Lamine d'acciaio installate in viale Leopardi

Mentre l’Assessore Campagnolo ironizzava sulla denuncia di pericolosità delle lamine di acciaio messe di taglio sotto gli alberi di viale Leopardi, seguita a ruota dalla Lega senigalliese, e mentre Fratelli d’Italia di Liverani/Bello/Del Ros declamava “urbi et orbi” che le lamine non erano pericolose, dileggiando tutti e tre chi aveva sollevato pubblicamente il problema, il primo pedone andava in ospedale per diversi giorni con la mandibola e setto nasale rotti, denti spezzati, una profonda ferita tra la fronte ed il sopracciglio, estesi ematomi violacei che coprono larga parte del viso.

Un signore anziano infatti è inciampato all’altezza dell’intersezione che porta a Largo Puccini dai giardini Catalani. Come paventato, l’acciaio alto circa 10 centimetri, che per il colore si confonde con la pavimentazione, ha fatto perdere l’equilibrio al malcapitato pedone che è caduto rovinosamente.

I familiari ci hanno segnalato l’accaduto e di aver fatto un post sulla pagina di facebook dedicata a Sei di Senigallia se. A . Il post richiama l’accaduto e chiede conferma della notizia se altri pedoni hanno avuto un incidente simile indipendentemente dalle conseguenze.

L’avvocato è già stato scelto ed il Comune dovrà difendersi e, probabilmente, pagare i danni. Un’altra causa, altri soldi buttati dalla finestra. L’Assessore Campagnolo, per intenderci l’Assessore che per decine di migliaia di euro ha fatto installare le luminarie dentro l’alveo del fiume e che le acque hanno provveduto a spazzar via anche se neanche in piena, rifletterà sulla sua brillante idea o si consolerà pensando che nei marciapiedi di via Leopardi (belli grandi) le biciclette non possono transitare (si vede che non é di Senigallia) e quindi non potrebbero essere coinvolti anche i ciclisti (=persone di ogni età che temono il traffico di viale Leopardi). Non bastano i pedoni?

Commenti
Ci sono 2 commenti
Glauco G. 2023-02-20 12:35:20
Vedendo dal vivo quelle lamine mi è partito subito un pensiero.... ma quanta poca furbizia (per rnon dire altro di offensivo) deve avere l'ideatore/i di tale genialata? fosse per me, metterei nel sito (come opera di trasparenza) l'ideaotore e il progettista così da evitare di chiamarli in caso di necessità...tralasciando l'impatto estetico perchè è soggettivo (ma personalmente dire che sono orrende è fargli un complimento)...effettivamente si percepisce benissimo che sono pericolose..come si fa a dire che non sono pericolose? ok è pericoloso pure un murettino di pochi cm ma qui parliamo di lamine di acciaio....devo ammettere che non avevo capito la bruttezza e la pericolosità nel primo articolo di Campanile e quindi mi scuso con lui perchè, questa volta, fa benissimo a criticare e scrivere ...spero che sia ovvio che vanno tolte...davvero...mai visto una cosa così orrenda e pericolosa. Ero arrivato a pensare che fossero provvisorie (magari per sostenere la terra e che una volta compattata... via tutto..ma so che non è così..mi illudo del nulla)....spero vivamente che si capirà il danno fatto e che, ben presto, si studieanno soluzioni migliori (magari con altri soggetti visto che questi hanno attuato soluzioni così pericolose)....davvero...è oggettiva la pericolosità della cosa..lasciamo stare la bellezza/bruttezza..ma è oggettivamente pericoloso..molto poi.
favi umberto 2023-02-21 08:37:11
Che ingegno ragazzi!!!! che ingegno! ed osano difendersi!!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno