SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Cuochi Ancona

Linda Rossi, vince la tappa italiana della European Cup

Con cinque ori e un argento è lei la regina della velocità

1.394 Letture
commenti
Linda Rossi - Foto Candolfi fornita dall'ufficio stampa

È stato un fine settimana bollente quello appena trascorso, non solo per le temperature sahariane che si sono registrate nell’intera penisola, ma anche per l’entusiasmo che ancora una volta Linda Rossiregina del pattinaggio di velocità – ha scatenato sugli spalti della pista di Santa Maria Nuova (AN).

Nello storico “Trofeo della 6 giorni rotellistica” che quest’anno ha accolto più di 300 partecipanti di tutta Europa, si sono misurati atleti di ogni categoria dando vita ad uno spettacolo di sport che ha acceso il tifo degli oltre 1000 spettatori che tutte le sere hanno gremito gli spalti dell’impianto sportivo santamarianovese.

Lo storico Trofeo quest’anno è stato anche eletto quale unica tappa italiana della European Cup richiamando così pattinatori di altissimo livello che si sono sfidati per la classifica continentale. Ecco, quindi, che non poteva mancare la nostra Linda Rossi, la senigalliese volante in forza al Torollski Center di Pesaro capitanato dal tecnico Michele Ravagli.

Dopo una prima gara a cronometro sul giro contrapposto dove ha conquistato un importante argento, dietro solo all’austriaca olimpionica e specialista Vanessa Herzog, Linda ha preso il volo e non si è più fermata. Nella stessa serata, infatti, la pattinatrice marchigiana ha conquistato uno splendido oro aggiudicandosi quasi tutti i punti in palio nella 5000mt a punti.

Nella seconda giornata, con una conduzione di gara maestosa e sempre controllata per Linda Rossi è arrivato anche l’oro nella 1000mt in linea e subito dopo anche l’oro nella 5000mt a traguardi volanti. A riscaldare il pubblico e i suoi tantissimi tifosi accorsi per l’occasione, sono stati altri 2 ori conquistati nella terza e quarta giornata di gare, rispettivamente nella 500mt sprint tra curve paraboliche a tutta velocità e tagli di traiettoria stile Moto GP, e nella 10.000mt a eliminazione dove nessuna avversaria ha tenuto il passo nello strepitoso allungo finale, onorando nel migliore dei modi la “calotta aragosta” conquistata fin dalla prima giornata quale segno distintivo del leader della classifica generale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno







Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura