SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Un viaggio nelle Marche

Senigallia, Ancona, Osimo, Costa del Conero

Panorama del promontorio del Monte Conero e delle sue campagne

Le Marche rappresentano un viaggio attraverso la storia, la cultura e l’architettura di un luogo che profuma di mare ed è ricco di usi e costumi. Le Marche, che hanno una superficie totale di poco più di 10.000 chilometri quadrati, ti affascineranno per il resto della tua vita con la loro ampia varietà di paesaggi, la gamma infinita di colori e l’ineguagliabile eredità creativa.

A causa della sua abbondanza di spiagge meravigliose, la zona costiera più piatta è la più densamente popolata e ha una fiorente economia turistica. Queste località balneari sono ideali per le vacanze poiché sono ben gestite e attraenti per tutte le età. Insieme a numerose piccole baie di ciottoli bianchi non sviluppate e insenature rocciose con fondali boscosi, ci sono molte ampie spiagge sabbiose con acque limpide e tutti i comfort. La costa delle Marche offre ottimi servizi anche per i velisti, con numerosi porti turistici di prim’ordine sparsi per tutta la sua lunghezza. Solo poche strade tortuose consentono l’accesso all’interno della regione; il treno e la strada principale seguono la pianura costiera.

Senigallia

Senigallia è un’attrazione turistica emergente meno conosciuta ma incantevole, e vale la pena esplorarla. Potresti essere scioccato da alcune delle attività e dei luoghi insoliti che puoi scoprire in questo luogo sconosciuto.

La spiaggia di velluto, a Senigallia è una distesa di 13 chilometri di sabbia fine e dorata che si estende fino alle acque color smeraldo del mare Adriatico. I nuotatori meno esperti troveranno il mare sempre tranquillo e il fondale sabbioso in leggera pendenza lo rende perfetto per loro. Ci si può rilassare su un lettino in spiaggia giocando al casino online.

La meta turistica più nota di Senigallia è la Rotonda a Mare, un molo con un padiglione circolare all’estremità costruito sull’acqua. La Rotonda è stata costruita negli anni ’30 e negli anni è stata sala da ballo, ristorante, centro conferenze e luogo di nozze.

Senigallia fu l’epicentro del fiorente commercio adriatico nel XVIII secolo e la città ospitò una fiera che ne aiutò la crescita. I Portici Ercolani, una fila di portici coperti costruiti lungo una delle sponde del fiume Misa che sfocia nel porto, è uno dei simboli di Senigallia di quest’epoca. I Portici furono costruiti per fungere da porticato coperto per la fiera, e una seconda fila di portici doveva essere costruita sulla sponda opposta, ma il progetto fu abbandonato quando la fiera ebbe un problema.

Ancona

Il capoluogo della regione, Ancona, è situato su un promontorio fortificato dal monte Conero. Le strutture più significative della città si affacciano su Piazza del Plebiscito, la piazza principale. L’Arco di Traiano, arco romano costruito nel I secolo d.C., e la Mole Vanvitelliana, bellissima isola artificiale con fortificazione pentagonale all’interno del porto e attualmente sede di interessanti mostre d’arte e fotografiche, sono due delle icone di Ancona. Alle spalle di Ancona (come quelle di Numana e Sirolo) si estende la famosa Riviera del Conero, che confina con l’omonimo Parco Naturale Regionale e racchiude alcune delle baie e spiagge più pittoresche delle Marche.

Osimo

A prima vista Osimo appare simile a molte altre comunità collinari nelle Marche. La gente del posto può essere vista godersi un aperitivo nei bar sul tetto e c’è un affascinante centro storico con vista sulle colline. Il centro di informazioni turistiche in città può portarvi su una scalinata. Si immerge in un mondo sacro ed enigmatico nel profondo della collina di arenaria su cui sorge Osimo. Sopra la città si trovano oltre 9 chilometri di gallerie che risalgono all’epoca preromana. Le gallerie di Osimo servivano a molti scopi, tra cui cantine, cappelle private per monaci medievali e luoghi per cerimonie di iniziazione massonica. L’ufficio turistico di Osimo propone escursioni guidate che permettono ai visitatori di vedere parti di queste gallerie.

Costa del Conero

Costa del Conero è anche uno dei litorali meno conosciuti d’Italia. Una penisola straordinariamente selvaggia nelle Marche, la costa del Conero, chiamata anche “Riviera del Conero”, si trova vicino ad Ancona. È uno dei preferiti tra celebrità e politici che cercano isolamento e privacy in un ambiente straordinario. Il Monte Conero è una location speciale e un bel posto per fare il bagno perché è l’unico promontorio dell’Adriatico tra Trieste e il Gargano in Puglia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno