SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Luca Bonvini - Officina impianti GPL e metano - Senigallia

Truffa dello specchietto a Senigallia. Polizia individua e denuncia un pluripregiudicato

Un anziano vittima del tentato raggiro, ma si è insospettito ed ha messo in fuga il malvivente, poi rintracciato dagli agenti

1.370 Letture
commenti
Truffa dello specchietto

Un tentativo di truffa per finto incidente automobilistico è stato accertato dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Senigallia di seguito ad un intervento della Volante e successiva denuncia sporta da un anziano cittadino senigalliese.

Nel dettaglio, l’uomo ha raccontato di trovarsi a transitare in auto in una frazione di Senigallia, dove ha notato un veicolo, a cui aveva dato la precedenza, che poco dopo si è fermato sul margine della carreggiata.

Sorpassata la vettura accostata, l’anziano si è trovato l’auto di nuovo alle spalle: stava cercando di raggiungerlo, lampeggiando ed invitandolo ad accostare a sua volta. Una volta fermatisi, dall’altra autovettura è sceso un uomo, che ha contestato il fatto di essere stato urtato nella manovra di sorpasso, con lo specchietto retrovisore che era rimasto danneggiato. Questo si presentava infatti piegato.

L’anziano, pur essendo convinto di aver tenuto una corretta distanza durante il sorpasso, è stato persuaso della propria responsabilità e, a titolo di risarcimento, gli è stata chiesta la somma di oltre 300 euro, da saldare subito per evitare la denuncia dell’incidente all’assicurazione e il conseguente futuro aumento del costo della polizza RC auto.

La vittima del raggiro, priva di denaro contante, si è allora recata ad un bancomat delle Poste Italiane per prelevare la somma, spostandosi in centro a Senigallia. Ma a questo punto sono sopraggiunti i sospetti, vista l’incalzante insistenza del presunto danneggiato. L’anziano ha contattato la Polizia e poi ha iniziato a sollevare i suoi dubbi nei confronti dell’uomo, che, vistosi scoperto, si è allontanato velocemente.

Gli agenti del Commissariato, anche grazie al racconto particolareggiato fornito dalla vittima del tentativo di truffa, hanno avviato le indagini, partendo dai dati sul veicolo utilizzato dal truffatore. E’ ben presto emerso che l’auto era utilizzata da soggetti costantemente dediti a truffe ed in genere a reati contro il patrimonio.

I poliziotti hanno poi individuato uno degli utilizzatori del veicolo, che è stato riconosciuto dalla vittima come responsabile del tentativo di truffa. Questi, R.G. di 40 anni, nativo dell’Abruzzo ma residente nel siracusano, è risultato avere innumerevoli precedenti penali per reati contro il patrimonio, specificamente per la cosiddetta “truffa dello specchietto”.

Gli agenti di Polizia del Commissariato di Senigallia hanno perciò provveduto a denunciare all’autorità giudiziaria l’uomo, nei cui confronti si di proceduto anche all’applicazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno nel comune di Senigallia per tre anni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura