SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Prendono il via i lavori stradali lungo viale Anita Garibaldi a Senigallia

In programma interventi per oltre 3 milioni di euro - FOTO

3.454 Letture
commenti
Banco Marchigiano - Credito Cooperativo Italiano
Lavori in viale Anita Garibaldi

Lunedì 30 maggio inizieranno i lavori di risanamento conservativo e statico di Viale Anita Garibaldi, da molti anni richiesti non solo dai residenti, ma da tutta la cittadinanza.

Le fasi propedeutiche prevedono l’abbattimento dei pini, la realizzazione della nuova condotta del metano e la realizzazione di nuove linee provvisorie, allo scopo di non interrompere i sevizi fondamentali di fornitura di acqua, gas, energia elettrica e pubblica illuminazione; pertanto, i vecchi impianti dovranno coesistere con i nuovi.

I lavori verranno eseguiti per stralci funzionali, da incrocio a incrocio, allo scopo di arrecare meno disagio possibile alla popolazione e partiranno da Via Mercantini in direzione della rotatoria di Via Capanna, al fine di agevolare la viabilità della scuola Leopardi durante gli ultimi giorni di attività didattica.

Scarica l’intero progetto in PDF

La durata dei lavori previsti tra la rotatoria di Via Capanna e Via Mercantini è di circa sei mesi; giacché il Comune di Senigallia si è aggiudicato un ulteriore finanziamento di 850.000 euro, partecipando ad un bando per la Rigenerazione Urbana, i lavori di risanamento di Via A. Garibaldi potranno proseguire, in questa fase, almeno fino a Corso Matteotti.

Il costo complessivo dell’opera è di 3.043.212 euro, di cui € 1.457.700 a carico del Comune ed € 1.585.512 a carico di Viva Servizi spa.

Lavori in viale Anita GaribaldiProgetto risanamento viale Anita GaribaldiProgetto risanamento viale Anita Garibaldi

Il progetto prevede il rifacimento completo di tutti i sottoservizi (metano, acquedotto, fognature, linee elettriche, fibra, ecc.); in particolare verranno separate le fognature bianca e nera (al termine dei lavori, l’acqua bianca verrà convogliata sul fosso S. Angelo, mentre quella nera verrà convogliata verso il depuratore). Ciò consentirà non solo di risparmiare sui costi dell’energia elettrica necessaria per sollevare tali acque, ma farà diminuire considerevolmente il rischio idrogeologico e quello sanitario.

E’ infatti da porre nella dovuta evidenza che in caso di piogge repentine e consistenti l’acqua di tutto il quartiere viene scaricata in mare dagli impianti di “troppo pieno” ed in passato si è stati costretti ad interrompere la balneazione in piena stagione estiva a causa dell’inquinamento.

Il progetto prevede la realizzazione di due marciapiedi, una pista ciclabile larga m. 2,50 lato città, una corsia di marcia a senso unico, due file di alberature ed un parcheggio longitudinale.

Gli uffici comunali garantiranno una informazione puntuale nei confronti dei residenti, sia per quanto riguarda il conferimento dei rifiuti, sia per quanto riguarda tutti gli altri aspetti che potrebbero determinare disagi.

Commenti
Ci sono 2 commenti
fra77 2022-05-26 11:44:30
Finalmente verrà sistemata tutta la zona, intervento necessario,ma la domanda è....dove stanno ora tutti quelli che criticavano la giunta si questo genere di lavori? Dove stanno gli ambientalisti e tutti gli altri che raccoglievano firme all'epoca per salvaguardare gli alberi?
Vi propongo un virgolettato che ha come fonte Senigallia notizie...
"l’operazione stessa è stata criticata in primis dalle forze politiche di opposizione, che ora vogliono “vederci chiaro su un avvio dei lavori anticipato a sorpresa e forse – ci dicono Liverani e Da Ros – partito senza che venisse dato ai cittadini il tempo tecnico per adoperarsi contro la Delibera di Giunta, pubblicata sull’Albo Pretorio solo il 25 settembre: appena nove giorni prima dell’inizio dell’abbattimento degli alberi”. Alle critiche giunte dall’agone politico si sono poi sommate le associazioni ambientaliste di Senigallia e una petizione indetta da una cittadina per cercare di fermare il taglio delle piante: le firme raccolte sono al momento oltre 1200, ma il loro effetto sarà a questo punto nullo"
Dove siete tutti ora?
Giubro 2022-05-27 13:50:28
D'accordo con la perdita dei Pini, d'accordo con i disagi, d'accordo con tutte le discussioni da Citta' Ideale che si sono susseguite in questi anni ma, ragazzi, circolare in macchina (consigliato un fuoristrada da Parigi-Dakar), in moto o motorino (consigliati quelli che gareggiano alla Fossa Del Diavolo), in bicicletta (consigliata una bike da scalata o da guado di fiume) ed infine a piedi (consigliati scarponi chiodati vista l'assenza di marciapiedi o meglio la presenza di un sentiero di montagna con cordoli che costeggiano il viale) nel tratto dalla rotatoria di Via Capanna a Corso Matteotti è un'impresa...addirittura in via L'Aquila, imboccandola dalla rotatoria di Viale Anita Garibaldi, la strada si sta sollevando...ogni tanto qualche macchia 'dolio denota un brutto incontro tra una coppa dell'olio ed il manto stradale...quindi, al di la di tutto...ben vengano i lavori ed un plauso per l'ottenimento dei fondi che consentiranno il prolungamento fino al Corso Matteotti...ed un invito all'Amministrazione a batter cassa, presso ogni dove...per la prosecuzione fino a Piazza Diaz...ormai quel tratto è da scalata al Gran Sasso...
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura