SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Presentato a Senigallia il libro di Tatarella “La Destra verso il Futuro. Itinerario di una svolta”

Generazioni a confronti hanno ripercorso la strada che ha portato dal MSI di Almirante a FDI della Meloni

Presentazione libro "La Destra verso il Futuro, Itinerario di una svolta"

E’ stata una serata carica di emozioni e di ricordi, ma anche rivolta al futuro, quella che si è svolta giovedì scorso all’Auditorium San Rocco di Senigallia per parlare della Destra politica in Italia e in Europa, della sua storia e del suo futuro, con la presentazione del libro “La Destra verso il Futuro, Itinerario di una svolta”, un inedito di Pinuccio Tatarella.

Esponente storico della Destra nazionale, più volte deputato e senatore del MSI, già Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro delle Poste e telecomunicazioni nel primo governo Berlusconi del 1994, colui che insieme al Prof. Domenico Fisichella, già Ministro ai Beni culturali, al Generale della Guardia di Finanza Luigi Ramponi, a Publio Fiori e ad altri uomini e donne fondò il progetto politico di Alleanza Nazionale.

Il libro, edito dalla Historica Giubilei Regnani, è stato curato dalla Fondazione Tatarella ed è stato proprio il nipote, Fabrizio Tatarella, a illustrare giovedì sera le tappe salienti, che portarono il MSI a diventare Destra di governo. Fabrizio Tatarella, giornalista e scrittore, docente, impegnato fin da giovanissimo nelle organizzazioni giovanili della destra italiana. E’ stato Consigliere comunale a Cerignola per Alleanza Nazionale ed è da sempre fra gli animatori più attivi della Fondazione Giuseppe Tatarella, di cui è anche il Vice Presidente.

La Conferenza di giovedì sera ha percorso le tappe più importanti della comunità politica della Destra italiana, raccontata dai protagonisti, che hanno vissuto quella storia con passione, impegno, sacrificio e dedizione. Sono intervenuti Massimo Bello, che ha militato fin da giovanissimo nelle fila del FUAN (di cui è stato anche Vice Presidente nazionale) e del FDG, poi Alleanza Nazionale, PDL e oggi FDI, di cui è Dirigente provinciale e regionale; Carlo Ciccioli, primo segretario del FDG delle Marche, più volte Consigliere regionale, già deputato del PDL, primo Coordinatore regionale del partito di Giorgia Meloni e oggi Capogruppo in Regione di FDI; Stefano Benvenuti Gostoli (oggi coordinatore provinciale FDI, già consigliere comunale di Ancona) e Angelo Bertoglio (membro Assemblea nazionale FDI), anche loro dirigenti giovanili del FDG; Marcello Liverani, che ha militato nelle fila della Giovane Destra a Roma e oggi è Consigliere comunale a Senigallia, Presidente della Commissione Bilancio, membro dell’Assemblea nazionale FDI. Poi, è stata la volta delle nuove generazioni, Francesco Novelli e Lorenzo Gabrielli, rispettivamente segretario provinciale di Gioventù nazionale e di Azione Universitaria.

La serata ha visto la partecipazione di quanti hanno voluto condividere gli anni più difficili, quelli più terribili della politica italiana del dopoguerra, ma anche quelli, in cui la Destra è diventata forza di governo. Il passaggio dalla protesta alla proposta, con una Destra nazionale, che con le sue idee e i suoi progetti è diventa protagonista della scena politica nazionale e internazionale, grazie, in primo luogo, alla sua leader Giorgia Meloni.

“In tutto questo – ha detto Massimo Bello – il libro del grande Pinuccio Tatarella, che ho avuto l’onore di conoscere proprio a Senigallia, è stato un prezioso contributo per raccontare, soprattutto ai più giovani, ma anche a chi si è avvicinato da poco alla nostra comunità, l’evoluzione della Destra italiana, ma soprattutto per narrare la lungimiranza di un uomo, Pinuccio Tatarella, che aveva disegnato e immaginato, prima degli altri, la Destra del futuro.”

Generazioni a confronto, partendo dalla militanza nei movimenti giovanili (FUAN e FdG) per poi approdare nelle fila del partito, che dal MSI di Giorgio Almirante, di Pino Rauti e di Pino Romualdi è diventato Alleanza Nazionale, il partito di governo, che nel 1994 con Pinuccio Tatarella ed altri uomini e donne entra nel primo governo nazionale di centrodestra. Poi la Casa delle Libertà e il Popolo delle Libertà e oggi Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni. Questa è stata l’essenza della serata di giovedì, a cui hanno partecipato i dirigenti di ieri e quelli di oggi, tra cui la consigliera comunale di Loreto e consigliera provinciale Belinda Raffaelli, i responsabili dei circoli di Ostra Vetere Massimo Corinaldesi, Francesco Marzocchi (consigliere comunale di Camerano), Fabio Perini, Alessandra Spadoni, l’Assessore alle pari opportunità e ai servizi alla persona di Senigallia Cinzia Petetta e tanti altri.

“Una serata – ha detto Fabrizio Tatarella, presentando il libro dello zio Pinuccio – per parlare di noi, delle nostre storie, delle nostre radici, della nostra militanza, della gavetta, della formazione di chi scelse un’area politica e culturale, che ci ha visti prima testimoniare la nostra presenza nelle istituzioni e nella società, e poi guidare, oggi, la Destra verso il futuro.”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura