SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner

A Senigallia, Breach Festival #01: rassegna su teorie e pratiche per un mondo digitale

Dal 19 al 21 maggio, talk, lettura performativa e workshop dedicati all'esplorazione delle dimensioni della tecnologia digitale

Breach Festival #01

A due anni di distanza dall’edizione #0, allo Spazio Autogestito Arvultùra di Senigallia torna Breach, il festival di cultura digitale dedicato all’esplorazione delle teorie e delle pratiche per un mondo digitale.

Riproponendo la formula già collaudata con successo, il collettivo dello Spazio Autogestito Arvultùra e il curatore, lo scrittore Flavio Pintarelli, propongono al pubblico due talk, una lettura performativa e un workshop dedicati alle dimensioni materiali e immateriali della tecnologie digitale.

“Abbiamo chiuso l’edizione #0 del festival poche settimane prima che Conte proclamasse il primo lockdown”, racconta il curatore. “In quei giorni la pandemia appariva ancora come qualcosa di distante, uno spettro dislocato in un altrove orientalista che, di lì a poco, si sarebbe manifestato anche nella nostra realtà, modificandola in modo radicale. Da allora, molte delle tendenze che avevamo analizzato durante l’edizione #0 di Breach hanno subito accelerazioni che apparivano impensabili. Chiusi tra le mura delle nostre case, ci è apparso chiaro quanto la dimensione immateriale delle nostre relazioni fosse già costitutiva delle nostre vita e, allo stesso tempo, abbiamo fatto esperienza di quanto gli spazi virtuali siano dipendenti da infrastrutture materiali che ne costituiscono il presupposto imprescindibile.”

Un filo rosso che attraversa il programma del festival, che si apre giovedì 19 maggio con La simulazione come immersione e disincanto (inizio alle ore 21.00), lettura performativa del ricercatore Tommaso Guariento dedicata all’analisi della simulazione come dimensione esistenziale e filosofica. 

Venerdì 20, sempre alle 21.00, è il turno di Niccolò Cuppini, docente universitario e membro del collettivo di ricerca Into the Black Box. Cuppini presenta un talk dal titolo Dentro Amazon. Logistica, futuri urbani, piattaforme digitali e rivoluzione industriale 4.0, in cui ricostruendo la storia del colosso dell’e-commerce viene raccontata il modo in cui la cibernetica e l’evoluzione della logistica hanno modificato le forme della produzione, della distribuzione e del consumo di merci.

Sabato 21 gli appuntamenti sono due. Nel pomeriggio Giulio Quarta, ricercatore e fondatore di The Connective, accompagna i partecipanti al workshop Denaro, blockchain e valore dopo il capitalismo. Introduzione al Crypto-Commonismo attraverso giochi e attività volte a far comprendere, semplicemente e senza possedere conoscenze tecniche, come funzionano elementi complessi come il denaro e il valore, quali trasformazioni porta la tecnologia blockchain e quali sono gli schieramenti politici che stanno emergendo all’interno delle nuove infrastrutture decentralizzate. Il workshop ha posti limitati (20) e vi si accede con un contributo di 20€ (per informazioni e iscrizioni libriarvultura@gmail.com)

Chiude la rassegna, alle ore 21,00, Alessio Giacometti, dottorando in scienze sociali all’Università di Padova, con una talk intitolato Insostenibile digitale e dedicato all’impatto ambientale delle infrastrutture che rendono possibili le tecnologie digitali.

Per maggiori informazioni:
barricatedicarta.noblogs.org/
libriarvultura@gmail.com
pintarelli.flavio@gmail.com

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno