SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto

Il Cammino delle Terre Mutate, dove il tempo si è fermato al terremoto del 24 agosto 2016

Mostra fotografica del Clan-FuocoTaizè-Sorgente il 23 e 24 aprile alla galleria Expo-Ex di Senigallia

Il Cammino delle Terre Mutate

“Un percorso emozionale per non dimenticare e valorizzare i luoghi della nostra storia. Un’occasione per conoscere l’entroterra ricco di cultura, tradizioni, tranquillità, ma anche di sofferenze infinite dopo il terremoto.”

Queste sono le parole con le quali il sindaco di Amatrice, Antonio Fontanella, descrive il sentiero di cammino tra i territori colpiti dai terremoti del 2016. Ed è proprio dall’incontro tra la bellezza dei luoghi del centro Italia e la fragilità delle comunità dei territori colpiti, grazie all’associazione del Movimento Tellurico e altre, che nasce il “Cammino nelle Terre Mutate”.

Noi del clan/fuoco Taizè-Sorgente abbiamo deciso di percorrere queste stesse strade nell’estate del 2021 per toccare, non solo fisicamente ma anche emotivamente i posti e i cuori degli abitanti del luogo. La notte del 24 agosto 2016, data della prima scossa di terremoto ad Accumoli, inizia a sembrare lontana da noi, eppure ripercorrere quei territori ci ha fatto comprendere che tra quelle case il tempo si sia fermato a sette anni fa. Lo si vede dalle macerie ancora sulle strade, dalle impalcature sulle case, dai centri ancora inagibili.

Il Cammino delle Terre Mutate - locandinaNonostante questo, tante sono state le persone che abbiamo conosciuto e le storie di resilienza, di coraggio, di speranza che abbiamo ascoltato: tra le tante ci sono i volontari della Proloco di Campi di Norcia che lavorano per un progetto di turismo sostenibile o gli universitari di “Io Non Crollo” di Camerino che si impegnano per la ricostruzione fisica, sociale, economica e culturale della propria città, ancora in gran parte inagibile ai cittadini.

Da qui è nata l’dea di una mostra che possa portare la comunità cittadina ad entrare in contatto con una realtà ancora fragile che debba essere sostenuta ed aiutata e un’intera cultura che debba essere preservata e scoperta.

Vi invitiamo dunque alla nostra mostra fotografica sabato 23 e domenica 24 aprile alla galleria “Expo Ex” presso i giardini della Rocca Roveresca, dove sarà possibile vedere, ascoltare e leggere la nostra esperienza, la nostra strada, le nostre emozioni.

Clan-FuocoTaizè-Sorgente

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno