SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto

Senigallia: presunto caso di malasanità, artigiano chiede risarcimento danni

Un artigiano di 57 anni si è rivolto all'Unione Consumatori

1.569 Letture
commenti
Sanità, ospedali, medici, Asur Marche

Artigiano avverte continui dolori al ginocchio, fa gli esami e scopre che gli sarebbero rimasti residui metallici da un intervento al menisco effettuato anni prima.

E’ la vicenda denunciata da un artigiano senigalliese di 57 anni, sottopostosi anni fa ad un intervento di menescectomia selettiva artroposcopica sul ginocchio sinistro presso il reparto di ortopedia dell’Ospedale di Senigallia.


Dopo anni dall’intervento sarebbero comparsi continui dolori a fronte dei quali l’uomo ha effettuto un esame radiologico al ginocchio presso il reparto di radiologia dello stesso Ospedale, che avrebbe rilevato la “presenza di artefatti da materiale ferromagnetico data l’anamnesi chirurgica” .

In altri termini – sottolinea il legale Corrado Canafoglia – “secondo il referto diagnostico dell’ospedale durante l’intervento al menisco sono rimasti nel ginocchio dell’artigiano dei residui ferromagnetici dell’operazione, con conseguenti dolori continui e reso difficoltoso il suo lavoro di artigiano costretto a lavorare talora in ginocchio.

Sino ad oggi l’artigiano aveva ritenuto ormai prescritto il suo diritto al risarcimento del danno essendo trascorsi oltre 20 anni dall’intervento chirurgico al menisco, ritenendo erroneamente che la prescrizione in materia di colpa medica inizia a decorrere dall’intervento chirurgico e non dal momento in cui il danno si manifesta percepibile e riconoscibile”.

Infatti l’artigiano ha iniziato ad avvisare dolori e gonfiori all’arto dopo molto tempo dall’intervento al menisco e lo addebitava alla postura che assumeva durante il lavoro oppure al passare degli anni.

Solamente successivamente avrebbe scoperto la causa reale del dolore.

Ora dovrà sottoporsi ad un nuovo intervento chirurgico di pulizia del ginocchio, ma nel frattempo ha avanzato, tramite il proprio legale avv. Corrado Canafoglia dell’Unione Nazionale Consumatori, richiesta di risarcimento del danno.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura