SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Realizzazione e promozione siti web

Una camminata con l’ANPI di Ostra, Trecastelli e Senigallia in memoria di Giulia Giuliani

Lungo il percorso ci saranno tappe in cui verrà raccontata la storia della partigiana membro del Gap di Ripe

Strada di campagna, passeggiata, camminata

Giulia Giuliani era una partigiana, una giovane, grande Donna Resistente, che venne arrestata dai tedeschi e condotta nelle carceri di Forlì. Qui fu torturata e minacciata di morte, perché rilevasse informazioni importanti. Dopo 22 giorni di prigionia intraprese il suo difficile cammino di ritorno.


Le ANPI di Ostra, Trecastelli e Senigallia organizzano una camminata a memoria di questa straordinaria Donna, e celebrano, con questo evento corale, l’8 marzo, la Giornata Internazionale della Donna.

La camminata partirà dalla chiesetta di San Domenico di Corinaldo, in un percorso ad anello tra sali e scendi di 5 km circa.

Su per le nostre colline marchigiane, lungo campi, strade, e sterrati. Lungo il Nevola, dove i tre Comuni, Corinaldo, Trecastelli e Ostra si uniscono. Da un lato della collina, la casa di Pianello di Ostra dove Giulia fu catturata, e dall’altro via Consolazione a Ripe, dove abitava il suo fidanzato Domenico. Un percorso adatto a chiunque sia abituato al cammino, passi curiosi e lenti che non vogliono dimenticare.

Lungo il percorso ci saranno tappe in cui verrà raccontata la storia della Giuliani, che faceva parte del Gap di Ripe, dove era partigiano combattente il suo fidanzato Domenico Torregiani, ma fungeva da elemento di raccordo con il gap di Ostra Maggini, in quanto abitava a Pianello. Da Novembre 2021 è dedicata anche a lei la sezione Anpi di Senigallia, in quanto, sposatasi con Domenico, si trasferirono a Senigallia.

La storia di Giulia è rimasta custodita nelle memorie dei familiari per anni, ma merita di essere raccontata e ricordata pubblicamente, perché per più di 20 giorni ha resistito alle torture e alle angherie dei fascisti che volevano sapere da lei dove si trovasse il suo fidanzato denunciato e ricercato dalla G.n.r e dalle SS, ed è tornata a piedi nudi da Cesena, dove era stata rinchiusa, fino a Senigallia. La sua storia ci racconta la sofferenza, gli abusi della prepotenza di un regime dittatoriale estremo, ma anche una storia d’amore nata durante la guerra.

Una storia, quella di Giulia, dolorosamente attuale, che evoca l’ingiusta sofferenza inflitta al popolo ucraino e l’esodo di migliaia e migliaia di cittadini, soprattutto donne e bambini, in fuga dalla guerra di oggi.

Chiunque sia interessato, dovrà prenotarsi tramite l’App Per Terra scaricabile dal sito www.per-terra.it. Qui, come pure sulle pagine facebook delle ANPI organizzatrici, si potranno trovare ulteriori informazioni utili. Si potrà anche contattare la Presidente Anpi Trecastelli, Elena Morbidelli, al n. 348 7382481. Il ritrovo dei partecipanti è previsto alle ore 09:30 presso il parcheggio della Chiesetta San Domenico di Corinaldo, il rientro è previsto per le ore 13:30.

Collaborano all’organizzazione dell’evento l’associazione “Per Terra” e “Ge.St.O. – Generazioni, Storie, Orizzonti”.

Da Sezioni ANPI di Ostra – Trecastelli e Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura