SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rino Frulla tra soddisfazioni e incertezze per la pandemia

Il vice-presidente della Vigor Senigallia e coordinatore della Vigorina, fa il punto della situazione

876 Letture
commenti
Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto

Il vicepresidente della F.C. Vigor Senigallia – Scuola Calcio Vigorina e storico coordinatore del settore giovanile Rino Frulla ha tanti motivi per sorridere:

il settore giovanile ha fatto il boom di iscrizioni e la sua (prima) squadra del cuore comanda il campionato di Eccellenza e conta tanti, tantissimi senigalliesi in rosa.

Frulla innanzitutto ci tiene ad aggiornarci su come la Vigor Senigallia stia vivendo questa nuova ondata di contagi:

“Non è facile, lo ammetto. L’annata che stiamo vivendo è strana, gli stop e le nuove normative ci obbligano a mantenere l’attenzione altissima. Noi applichiamo al mille per cento i nuovi regolamenti. Contiamo 440 iscrizioni al settore giovanile ma circa 150 ragazzi non possono al momento frequentare il campo sportivo. Tra casi positivi, quarantene e atleti negativizzati ma senza visita medica, ci alleniamo a ranghi ridotti. A febbraio, quando ripartiranno i campionati giovanili, speriamo che la situazione migliori. Il problema principale è che le strutture sanitarie sono colme di appuntamenti, le famiglie non riescono a prenotare con rapidità la visita medica per i propri figli che hanno contratto il virus e, come da protocollo “Return To Play”, ora devono effettuare nuovamente la visita medica dopo 7 giorni dall’esito del tampone negativo. Siamo ancora in attesa di capire quanti ragazzi non potranno più accedere al campo per l’introduzione del Super Green Pass, credo e spero pochi. L’intero staff tecnico si è vaccinato, da questo punto di vista siamo a cavallo”.

Le soddisfazioni, come accennato, non mancano:

“Vedere dieci giocatori su undici titolari in prima squadra cresciuti nel settore giovanile (in Vigor-Gallo del 6 gennaio, ndr) ci riempie di orgoglio. Per chi come me segue il settore giovanile da così tanti anni e li ha visti crescere è un qualcosa di inspiegabile. Alcuni sono passati di qui, per poi fare esperienze in realtà professionistiche, ora sono tornati estanno contribuendo a qualcosa di bello. Se me lo avessero detto 5 anni fa, ci avrei creduto poco. Il matrimonio con il presidente Franco Federiconi e i suoi collaboratori è nato un po’ per caso, nessuno poteva pensare che potessero arrivare così tante soddisfazioni in poco tempo. Chi segue tutti i giorni la prima squadra è felice, chi come me segue a stretto contatto il settore giovanile idem. Ognuno ha i suoi compiti ma chiunque rema dalla stessa parte. E speriamo che la prima squadra…”.

E ci fermiamo qui, il “nostro” Frulla è un super tifoso, lo sappiamo tutti: “Ricordo con passione gli anni ’80, quando la Vigor era ai fasti della sua storia. Poi varie vicissitudini. Ora, il pubblico ha ricominciato a seguirci in massa, vedo lo stesso amore per il calcio che si è sempre respirato in città. Vigor è una parola magica per Senigallia, inutile negarlo!”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura