SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner

US Pallavolo Senigallia: “Sconto sulle rette per chi dovrà fare i tamponi”

Green pass: dopo appelli caduti nel vuoto del consigliere Fipav Paradisi, la società tende la mano ai minorenni non vaccinati

1.205 Letture
Un commento
Roberto Paradisi - US Pallavolo Senigallia

Uno sconto sulle rette annuali dei propri corsi sportivi. La US Pallavolo Senigallia, da sempre in prima linea sui temi culturali e sociali dello sport, dà seguito alla battaglia portata avanti dal proprio direttore tecnico, nonché consigliere regionale della federazione italiana pallavolo, Roberto Paradisi e preannuncia sconti per tutti quei minorenni che non si vaccineranno per scelta dei propri genitori.

E’ la prima società sportiva marchigiana a ufficializzare una simile decisione.

“Abbiamo condiviso ogni parola del nostro direttore tecnico – si legge in una nota dello storico sodalizio senigalliese – che, da consigliere regionale della Fipav, ha lanciato un appello alle istituzioni locali e regionali. Un appello caduto nel vuoto, quasi a rimarcare un totale e triste disinteresse verso migliaia di giovani destinati a tornare in strada. A dimostrazione che lo sport ritorna di moda solo con le medaglie olimpiche. Il Coni stima che quasi un 30% degli adolescenti, a causa del costo troppo elevato dei tamponi, ha rinunciato o rinuncerà all’attività agonistica.

A fronte di tale dramma sociale e culturale, le società sportive non possono fare molto: possono però lanciare un segnale, facendo quello che non stanno facendo le istituzioni. Ci facciamo carico noi di una parte (pur modesta ovviamente) del costo sociale del green pass per quei minorenni i cui genitori non ritengono opportuno il vaccino. E’ una scelta molto costosa e dolorosa, viste le limitate risorse di una società sportiva dilettantistica ma, per chi ha cuore il diritto allo sport dei ragazzi, è questo oggi il tema principale di cui in realtà nessuno parla. La nostra mano tesa a questi ragazzi è oggi un segnale poco più che simbolico ma che vuole rappresentare un forte grido di allarme che speriamo, prima o poi, qualcuno raccolga”.

Commenti
Solo un commento
fredvargas
fredvargas 2021-10-07 22:01:14
E' una scelta sbagliata, ingiusta e ipocrita. Si premiano quelle famiglie che mettono a rischio la salute dei figli e di tutti mentre chi ha senso civico e di responsabilità viene discriminato, come se fosse soltanto una questione di soldi. Un comunicato pieno di retorica e privo di qualunque richiamo alla vaccinazione, unico messaggio che avrebbe avuto un senso, soprattutto da chi pensa di essere un educatore.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura