SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Editoria on-line

Fondazione “Città di Senigallia”, Banca Marche e molto altro: parla l’Avv. Canafoglia

Il neo Presidente ospite alla Redazione di Senigallia Notizie per un'intervista - VIDEO

3.309 Letture
commenti
Intervista all'avv. Corrado Canafoglia

L’Avv. Corrado Canafoglia, neo Presidente della Fondazione “Città di Senigallia” ha portato alla redazione di Senigallia Notizie, le sue prime impressioni e considerazioni rispetto a questo nuovo ed importante incarico intrapreso all’interno di quello che lui stesso ha definito “un gioiellino” della città.


Le strutture che fanno parte del patrimonio della Fondazioni, sono ritenute degli elementi di grande valore per la città di Senigallia e per questo, il nuovo Cda, assicura di voler mantenere un rapporto di stretta collaborazione con il Comune, con l’obbiettivo di valorizzare e gestire al meglio il potenziale degli immobili.

“La Residenza Protetta per Anziani” è una delle proprietà in mano alla Fondazione e, come tutte le strutture ospitanti soggetti “fragili”, si trova in questo periodo a dover gestire l’emergenza sanitaria con estrema attenzione. Il nuovo Presidente Canafoglia ha dichiarato che, per far fronte a questa terza ondata di Covid-19 è stata riconfermata la stessa linea di gestione intrapresa precedentemente dal Dott. Guzzonato e grazie alla quale erano riusciti a mantenere la struttura in sicurezza. A tal proposito, specifica il Presidente, nella mattinata di sabato 13 marzo è stata ultimata la seconda fase di vaccinazione per gli ospiti e gli operatori della Residenza.

Come nuovo Presidente, responsabile dunque dell’importante patrimonio finanziario posseduto dalla Fondazione, l’Avv. Canafoglia tiene a specificare che “Quando mi affidano l’incarico di gestire delle posizioni private, sto sempre molto attento perché è il denaro di altri. Qui si tratta di denaro pubblico, quindi bisogna stare ancora più attenti.” In quest’ottica, una scrupolosa analisi dei costi e dei ricavi, sarà effettuata prima di procedere con il Progetto “Orti del Vescovo”, ovvero la ristrutturazione urbana dell’intera area compresa tra Piazza Garibaldi, via Portici Ercolani, via delle Caserme e il fiume Misa, che da tempo è in stallo.

Tra le innumerevoli posizioni occupate dall’Avv. Corrado Canafolgia è stata ricordata la sua attività come legale del Coordinamento dei comitati alluvionati, nati dopo il disastro che ha colpito la città di Senigallia nel 2014. Ancora in corso, Canafoglia illustra le due linee d’azione che si stanno seguendo: da una parte il processo, che è stato spostato per competenza all’Aquila, in quanto un magistrato del collegio penale era stata lui stesso danneggiato dall’alluvione. La seconda linea riguarda invece la messa in sicurezza del fiume Misa, considerato dall’avvocato, uno dei fiumi più pericolosi d’Italia.

A conclusione dell’intervista, un ultimo e fondamentale cenno al crack Banca Marche, processo nel quale, l’Avv. Canafoglia, patrocina circa 3000 risparmiatori truffati.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura