SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Hotel Turistica - Hotel Senigallia (Ancona) - Vacanze al mare

Il Presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche visita il Consiglio comunale di Senigallia

Nell'incontro con Dino Latini si è discusso della collaborazione istituzionale tra i diversi enti locali

Dino Latini in visita al Consiglio comunale di Senigallia

Una seduta solenne del Consiglio Comunale con un ospite d’eccezione: il Presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, Dino Latini, il quale ha accolto l’invito del Presidente del Consiglio Comunale di Senigallia a partecipare ad una riunione convocata per discutere di democrazia rappresentativa, del valore delle assemblee elettive e dell’opportunità di creare un canale snello e privilegiato di dialogo tra Assemblee elettive. Per il Consiglio Comunale della città è stata la prima volta quella di ricevere la visita istituzionale del Presidente del Consiglio Regionale. Per questo non si può che ringraziare il Presidente dell’Assemblea consiliare di Senigallia, Massimo Bello, per aver intuito l’importanza di tale iniziativa. Presente ai lavori solenni dell’aula anche il Consigliere regionale Luca Santarelli, Vice Presidente della terza Commissione consiliare dell’Assemblea legislativa delle Marche.

Un confronto tra istituzioni che il Presidente Bello, con il parere favorevole ed unanime della Conferenza dei Capigruppo, ha voluto fortemente per accreditare l’istituzione Consiglio all’attenzione delle realtà istituzionali sovraordinate, a cominciare dalla Regione.

“Questa Presidenza – ha esordito Bello nel suo intervento in aula – crede fermamente che il Consiglio Regionale rappresenti un interlocutore privilegiato, con cui confrontarsi. Tant’è che l’articolo 1 della legge regionale n. 23 del 1974 prevede l’opportunità dell’iniziativa legislativa popolare, in attuazione dell’art. 44 dello Statuto regionale, attraverso l’istituto della proposta di legge avanzata da almeno cinque consigli comunali. Così il Consiglio, quale organo di governo locale e rappresentante della sovranità popolare locale, diventa soggetto istituzionale in grado e nel diritto di avanzare disegni di legge regionale”.

“Ritengo fondamentale perciò – ha proseguito Bello – instaurare un rapporto di collaborazione, fattivo e costruttivo, tra il Consiglio Comunale di Senigallia e l’Assemblea legislativa delle Marche, tenendo presente tra l’altro che l’attività legislativa ed amministrativa prodotta dal Consiglio regionale ricade nel territorio delle autonomie locali e, quindi, anche nella nostra città”.

Il Presidente Bello ha proposto al Presidente Latini, che ha accettato la proposta, “una partecipazione attiva al processo istituzionale dei rapporti tra Assemblee elettive di questa Regione, valorizzando ed alzando il profilo del confronto attraverso un organismo permanente, che coinvolga i Consigli Comunali delle città con popolazione al di sopra dei 15.000 abitanti”.

Commenti
Solo un commento
alessandropirani 2021-02-01 10:52:02
Livello ormai ai minimi.
Solo foto e autocelebrazioni.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura