SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Nessuna censura verso Ala Senigallia”

Il presidente Montanari pubblica la risposta ricevuta dal Servizio Igiene

Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova
Carlo Montanari

A seguito del comunicato dell’Ala in cui si contestavano l’atteggiamento e la decisione del direttore del servizio Igiene e sanità Pubblica ZT4 Lamberto Farroni, circa il “Non ricevere più risposte dopo le segnalazioni dell’associazione”, è giunta una nota del dirigente sanitario che – di seguito – pubblico integralmente.


La dizione “non riceverà più risposte” sta nel senso che se vuole avere delucidazione sull’esito delle pratiche, successivamente alla sua segnalazione, dal momento che coinvolgono privati cittadini, a tutela dei loro diritti, lei eventualmente, ai sensi della vigente norma di settore, dovrà fare una richiesta di accesso agli atti. Per il resto riceviamo ben volentieri tutte le sue segnalazioni che le assicuro vengono tutte prese in debita considerazione. Il fatto che non riesca a contattarmi è semplicemente dovuto all’attuale emergenza sanitaria che mi vede impegnato giornalmente all’interno delle strutture sanitarie e socio-assistenziali su tutto il territorio provinciale; tale attività sin da marzo ha un ruolo preminente su tutto il resto e lascia poco tempo a disposizione. Eventualmente, come tra l’altro già fa da tempo, mi invii una mail. Nessuno nel nostro servizio vuole CENSURARE le sue segnalazioni, bensì ben vengano perché riteniamo la sua attività una utile collaborazione! Spero di averle espresso correttamente il mio pensiero. Approfitto per augurarle serene festività.

A questo punto mi permetto di puntualizzare, partendo dal fatto che la persona che mi ha informato di quella che ho definito una “Censura verso il sottoscritto” (il sig. Tarsi, del Servizio Igiene e Sanità Pubblica ZT4 Senigallia) dicendomi testualmente: “Su indicazione del dottor Lamberto Farroni, direttore del Servizio Igiene e Sanità Pubblica ZT4 Senigallia, l’Ala NON riceverà più risposte alle missive che invierà”, avrebbe potuto dirmi chiaramente che dovevo fare richiesta di accesso agli atti !

Insomma, non mi è sembrato affatto giustificato il metodo con il quale si è rivolto al sottoscritto.

Detto questo, resta però un altro problema per il quale mi pongo e pongo all’attenzione di tutti il seguente interrogativo: come faccio a richiedere l’accesso agli atti, se non conosco nemmeno il giorno in cui la direzione del servizio prende in considerazione le mie segnalazioni ?
Debbo procedere a caso ? Provo ad ipotizzare da solo quando è il momento giusto ?

Senza dimenticare che tutto ciò che diventa sempre più complicato, resta sempre e comunque un lavoro ed un intento solo ed esclusivamente per la tutela della salute dei cittadini.

Carlo Montanari
Pubblicato Domenica 13 dicembre, 2020 
alle ore 10:24
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura