SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Passatempi online: quali quelli più di moda?

I migliori passatempo del web. Spazio alla cultura

Smartphone, iPhone, telefono cellulare

È sempre più chiaro che gli utenti utilizzano la rete non solo per lavorare e per i social network, ma anche per passatempo. Anche perché sulla rete è possibile trovare veramente di tutto.

Vi piacciono i gattini? Allora dovete provare assolutamente iPet Companion. Si tratta di un sito che permette di evocare tre gattini interattivi attraverso una rete di webcam collegate in diretta con diversi centri di accoglienza per animali abbandonati, negli Stati Uniti. Una volta arrivato il tuo turno, puoi controllare la videocamera con la console e azionare i giocattoli con i tre tasti appositi.

I migliori passatempo del web

Ci sono poi quei passatempo che hanno un tale successo da diventare dei veri tormentoni. Instagram è un esempio lampante. Il noto social è diventato una delle applicazioni più scaricate al mondo,quasi più famosa di Facebook. Pubblicata nell’App Store il 6 ottobre del 2010, già nell’arco di all’incirca due mesi, aveva raggiungo 1 milione di utenti. Gli adolescenti e non solo sono soliti pubblicare innumerevoli storie,ovvero contenuti visibili per 24 ore dagli altri utenti,ogni giorno,con i relativi selfie, fotografie e video. Sotto ogni pubblicazione si può lasciare un like e dei commenti,inoltre si possono inviare messaggi agli utenti tramite il “direct”.

Instagram non è solo un tramite di condivisione ma,per alcuni utenti, diventa un tramite di vero e proprio guadagno. Il social network permette di “seguire” tramite un click,amici e parenti,ma anche personaggi famosi i quali,solitamente,riescono ad ottenere milioni di followers. Impossibile non citare la pop star,attrice e modella statunitense Selena Gomez,la quale con un totale di 135 miliardi di seguaci, sfiora la cifra record della pagina più seguita del social, cioè la pagina di instagram stesso,con 234 milioni di followers.

Molti sono i personaggi famosi che collezionano cifre record per quanto riguarda i seguaci. Cristiano Ronaldo, Ariana Grande, Beyoncé , Justin Bieber , Katy Perry, Kylie Jenner sono solo alcuni dei nomi che più spiccano nelle classifiche mondiali.I guadagni risultano di conseguenza,tanto alti quanto l’aumentare della propria popolarità sul social. Si può perfino arrivare a guadagnare milioni di dollari per un semplice post,foto o video che sia.

Ed i giochi online? Questi hanno trovato terreno fertilissimo nel web. Basti pensare ai giochi come le slot machine gratis, oppure ai giochi di ruolo ed a quelli di carte. Tra questi c’è Neverwinter. Ambientato nell’affascinante universo di Dungeons & Dragons, Neverwinter chiama il giocatore alla difesa della città di Forgotten Realms, in un periodo piuttosto complicato che la vede risollevarsi dalle ceneri.

Nonostante la sua natura free-to-play, Neverwinter si comporta come se fosse un’esperienza completa e a pagamento. Una volta avviato vi metterà subito dinanzi ad un editor del personaggio ben elaborato, che vi permette di scegliere razza e fattezze; fatto ciò, sarete finalmente pronti a giocare, e quello che vi ritroverete per le mani sarà un Action GDR in terza persona con mappa esplorabile e dialoghi a risposta multipla.

Spazio alla cultura

Ma su internet il passatempo può essere anche culturalmente elevato. Prendiamo i musei, per esempio. Durante il Covid 4 musei su 5 hanno aumentato i loro servizi digitali per raggiungere il proprio pubblico, spesso assegnando al personale nuovi compiti per far fronte alla necessità di creare un maggior numero di contenuti multimediali. Lo leggiamo nel report di NEMO – Network of European Museum Organisations, realizzato a seguito di un’indagine che ha raccolto 1.000 riposte tra il 24 marzo e il 30 aprile 2020 da musei di 48 paesi, la maggior parte europei. Quasi la metà degli intervistati ha dichiarato che il museo in cui operano sta fornendo uno o più nuovi servizi online.

Tra le istituzioni che da tempo lavorano per digitalizzare e rendere fruibile il proprio patrimonio ci sono le Gallerie Estensi di Modena, Sassuolo e Ferrara, con l’ambizioso progetto Estense Digital Library, oggi online e fruibile da chiunque. Lo abbiamo potuto conoscere e seguire fin dai suoi primi passi, molto tempo prima del diffondersi del Coronavirus, grazie alla nostra attività di affiancamento nella comunicazione digitale che, da gennaio 2019, svolgiamo per questa istituzione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura