SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Lotta all’evasione fiscale e al lavoro in nero per promuovere il bene comune”

Alessandro Di Paola (Diritti al Futuro): "Abbassare le tasse sul lavoro e conseguentemente assicurarsi che tutti le paghino, con più controlli sul territorio"

Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto
Soldi, mancati pagamenti: crisi finanziaria e imprenditoriale

Ho 19 anni e mi sono candidato nella lista di Diritti al Futuro perché questa forza politica è molto sensibile al tema della lotta all’evasione fiscale e della prevenzione contro il lavoro in nero. Ogni anno in Italia non entrano nelle casse dello Stato qualcosa come 211 miliardi di euro, che causano debito pubblico e mancati investimenti in sanità, scuola, trasporti e viabilità, sport e spazi pubblici.

Il debito pubblico causa la necessità per lo Stato di chiedere in prestito altri soldi, da restituire con gli interessi, che aumentano ancora di più la pressione fiscale già insostenibile. Lo Stato deve così aumentare di nuovo le tasse, altrimenti senza investimenti pubblici i cittadini si trovano scoperti da beni e servizi essenziali che dovranno poi pagare di tasca propria. È un cane che si morde la coda. È ora di abbassare le tasse sul lavoro e conseguentemente assicurarsi che tutti le paghino, con più controlli sul territorio, soprattutto per le grandi aziende e i grandi proprietari. Maggiori entrate fiscali significano per lo Stato la possibilità di mantenere le imposte più basse e aumentare le spese in favore del benessere pubblico e in particolare dei più bisognosi. La riduzione delle tasse sul lavoro, ossia del cuneo fiscale, comporta inoltre redditi più alti per i dipendenti, che non dovranno più essere pagati in nero, e che potranno pagare tutti i contributi per la pensione, aumentando a loro volta le entrate fiscali per lo Stato.

La lotta all’evasione fiscale e la prevenzione al lavoro in nero sono fondamentali per promuovere il bene comune e la questione è prima culturale e legata alla consapevolezza della comunità piuttosto che legata solo ad azioni repressive.

Alessandro Di Paola per Diritti al Futuro

Commenti
Ci sono 5 commenti
Glauco G. 2020-09-03 10:15:39
Beata giovinezza. Sig. Di Paola, le rispondo giusto per farle un quadro un pochino più generico e credo reale di quello che abbiamo e stiamo attraversando in Italia. E' dagli anni 90 che ad ogni periodo elettorale esce qualcuno che punta al contrasto dell'evasione, pensi che qualche suo collega (non ricordo di che partito) puntava tutto su questa evasione....talmente tanto che ci ha quasi "creato" una finanziaria e come sempre accade .....ha fallito miseramente. Oggi, in Italia, siamo al punto dove ci sono relatà che se emettessero il 100% di scontrini per 1 caffè rischierebbero di chiudere entro pochi mesi...e questo perchè li avete riempiti di tasse...avete sempre tentato di colpire (dal 90 ad oggi) chi non emetteva lo scontrino del caffe invece di andare a bussare nlle ville di chi evade seriamente...... non giustifico asolutamente nessuno ma sentirmi dire dal 90 ad oggi le stesse cose che lei ha scritto...beh ad un certo punto può bastare no?. ora provo a scrivere una cosa che spero faccia capire il mio pensiero sull argomento e anche il perchè..sempre secondo il mio pensiero....i vostri discorsi fotocopiati da articoli vecchi di 20-30 anni.... L'Italia, dal 2004 fino al 2007 circa doveva pretendere dai gestori delle slot machine una somma sitmata di 98 miliardi... MA... dopo innumerevoli processi bufala e sentenze ridicole..praticamente non ci siamo presi nulla..Badi bene Sig. Di. Paola (perchè qui sta il gioco politico)...non si parla di 98 miliardi di multa oppure di soldi comunicati ufficilmanete ma di una somma stimata (dallo stato italiano e non da me) per il mancato acceso in rete delle macchinette...quindi...nessuno effettivamente pretende quei soldi perchè nessuna sentenza li ha mai dichiarati..ma questa cosa dei 98 miliardi bufala la lascio in pasto al politico di turno che dirà che non è vero nulla quello che ho appena detto (lo stesso politico di turno che però sarà agguerrito per sanzionare 1 euro di caffe non battuto)...a me basta sapere che è esistito ogettivamente un mancato introito e che il giro di affari annuo delle macchinette è calcolato in 60 miliardi..quindi,,dal 2004 al 2007 faccia lei un conto di quanti soldi lo stato non ha mai avuto dal gioco delle macchinette e si informi di quanto invece ha ottenuto dalle sentenze.......di questo mai parlate.... di questo mai averte fatto nulla (TUTTI I POLITIICI) se non condannare 4 persone e prendere 40 euro dai gestori delle machinette...ma siete pronti a lottare con la Guardia di Finanza e mettervi di fronte al bar per sanzionare persantemente chi non ha lo scontrino di 1 euro per il caffe...volete combattere? iniziate dai potenti ... lì esiste il gorsso dell'evasione...poi abbassate le tasse e solo a quel punto sanzionate i bar...perchè se oggi imponete a tutti di battere ogni singolo scontrino (cosa che deve essere fatta e che voglio pure io che sia fatta) bisogna anche essere consapevoli di far fallire molti piccoli imprenditori..io odio l'evasione e non sono un imprenditore....non giustiico l'evasione ma mi sono stancato di sentire moralimsi per il caffè ma nesuno che vada a colpire dove l'evasione affosssa veramente l'italia. sparate solo numeri ma dentro quei numeri ci sono ANCHE e NON SOLO imprenditori che sono costretti ad evadere altrimenti chiudono..e questo non è finalizzato alla truffa ma alla soppravivenza..questo agire è figlio del disastro politico che ha sempre colpito lo scontrino del caffe ma mai i 98 miliardi di esenzione...figlio di tuti quelli che scrivevano di essere i paladini dell'avasione e che avrebbero combattuto per abbassare le tasse grazie alla lotta all'evasione fiscale (dagli anni 90 fino al suo scritto e troppo andrà oltre).....ecco perchè dei vostri numeri non ci faccio nulla..andate a colpire pesantemente chi va colpito...e poi tornate al bar per controllare se fanno oppure no lo scontrino al caffe....non scrivete numeri per farci arrabbiare e impressionarci..io non punto a far tornare i 221 miliardi perchè dentro ci sono i disperati che dicevo prima..io inizierei dai 98 miliardi.... il numero da scrivere è quello non i 221 miliardi....quindi oggi..per me è impossibile appoggiare uno come lei perchè, prima di lei,appoggivao 40 altre persone che divevano le stesse cose e che hanno fatto fallire molti bar perchè tartassavano per 1 euro di caffe..non voglio quello..voglio altro. Ho preso l'esempio del caffe e delle slot solo per far capire meglio il discorso ovviamente..vale per ogni categoria (e solo per quella) e per ogni macro evasione e non solo la slot. Se avrà capito il mior ragionamento..allora avrà capito cche per me e per tutti quelli che ragionano come me..il suo scritto è solo l'ennesimo articolo copiato e incollato per usarlo in campagna elettorale.....utilità zero!
dipaola 2020-09-03 11:26:57
Credo che il suo commento meriti una risposta dal diretto interessato. Innanzitutto, l’appellativo “voi politici” e “avete fatto in 20 anni” se lo può risparmiare, dato che di anni ne ho 19 e chiaramente non ho mai ricoperto nessun ruolo amministrativo. In secondo luogo, quando lei parla di andare a prendersela prima con i più grossi e potenti, con me sfonda una porta aperta. Credevo non fosse in dubbio questa scelta data la mia appartenenza ad un gruppo sensibilmente di sinistra. Se avessi voluto dare la colpa ai più deboli, probabilmente avrei scritto un articolo sui parcheggiatori abusivi, come in molti sono soliti fare. Il mio obiettivo non è di certo far chiudere un bar in difficoltà perché ha evaso 1 euro di caffè. Io leggerei due volte l’articolo prima di commentare la prossima volta. Se lei abita a Senigallia, mi stavo chiaramente riferendo ad esempio a stabilimenti balneari e alberghi (molte volte dello stesso proprietario), a cui non ho mai visto fare uno scontrino al bar, una fattura sugli ombrelloni, e pagano in nero i bagnini di spiaggia. Se permette, credo che evadere 10.000€ di tasse l’anno non sia corretto. In più mi sembra di aver detto che le tasse andrebbero prima abbassate proprio per chi è in difficoltà e dare modo a tutti di pagarle. I 221 miliardi, nessuno ha detto di trovarli tutti da un giorno all’altro, io sono il primo che crede che ci vogliano dei risultati progressivi. Per quanto riguarda il copia e incolla, le assicuro che ho scritto tutto io. Probabilmente non se lo aspettava da un 19enne...
Glauco G. 2020-09-03 13:03:23
221 MILIONI DI EURO ...se lei cita queso dato per imprssionare oppure far scattare l'applauso.... dentro ha già messo 1 euro di caffè...quindi ..solo due cose può fare..citare un dato sensazionale e mettere dentro chi non batte 1 caffe..oppure citare dove vuole colpire senza fare lil solito politico che cerca applausi...altra cosa.....se non vuole essere citato come "politico" non faccia politica ..altirimenti lei fa parte di un movimento politico dove ci sono militanti politici e quindi per me politico (esattamente come TUTTI gli alti) .è abbastanza chiaro ? oppure spera che la sua età sia così ancora acerba per la politica così da non rientrare in una categoria poco amata in Italia?
Glauco G. 2020-09-03 13:03:41
miliarid non miglioni..mi scuso per l'errore
Glauco G. 2020-09-03 13:12:53
mi correggo..non poco amata dall'Italia ma solo da me...anzi..da me (e solo me) molto disprezzata. quindi avrà capito già il grado di stima che provo per queste cose e questi comizi che trovo inutili ... Cerco ancora persone con idee nuove e non politici di 19 20 30 40 50 60 70 80 90 anni che fanno il copia e incolla di idee del 1990...cerco persone che gestiscano la nostra città. Visto che si eslude dall'essere politico...vorrei verificare se ragiona da politico oppure da nuovo che avanza.....ha già in mente quanti soldi potrebbe recuperare dall'evasione (a suo dire) dei vari "operatori turistici" e in che modo lo farebbe? oppure ha solo scritto come fanno tutti i politici?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!