SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Non si può cementificare l’ennesima area verde comunale”

"Il progetto di edilizia sociale alla ex scuola di via delle Mimose e' un intervento evitabile. Di questo passo verranno azzerati tutti i polmoni verdi cittadini"

1.364 Letture
commenti
Rebecchini e Paradisi in Piazza Garibaldi
Non si può, con il paravento sempre utile delle politiche sociali, cementificare l’ennesima area verde comunale. Il progetto di edilizia sociale alla ex scuola di via delle Mimose e’ un intervento evitabile. Di questo passo verranno azzerati tutti i polmoni verdi cittadini.
 

Anziché pianificare e progettare parchi urbani e aree per l’infanzia e i play ground (aree sportive salutari per svolgere sport non agonistico all’area aperta), la nostra Amministrazione continua a radere al suolo il verde pubblico. Si ripensi non già l’intervento Erap di edilizia sociale quanto la sua ubicazione. Per quanto ci riguarda, Forza Italia con i civici si impegna a ripensare questo intervento spregiudicato e a salvare un’area verde che andrà invece valorizzata, magari pensando di utilizzare la volumetria della scuola per progettare un ostello della gioventù con aree sport immerso nel verde.

LUIGI REBECCHINI
ROBERTO PARADISI
Commenti
Ci sono 8 commenti
octagon 2020-08-11 20:00:45
ci sono almeno 3 parchi nei dintorni, e altrettante aree verdi, invece darebbe possibilità a gente di abitare vicino a tantissimi servizi, sopratutto anziani con ancora buona mobilità.
favi umberto 2020-08-12 08:31:34
Quando vi deciderete a proporre la sistemazione delle strade dissestate dalle radici pei pini?
giacomo89 2020-08-12 09:31:23
Le vostre proposte sono una più inutile dell'altra
Glauco G. 2020-08-12 11:56:24
Io non punterei sul verde perchè non regge proprio la bufala dell'ossigeno tolto (per lo meno qui a Senigallia e in Italia) ma del fatto che un appartamento porta tanti voti. Punterei a dare un servizio essenziale come asili e materne più che dare case ad eventuali amici e parenti (nessuna accusa diretta ovviamente). Sappiamo benissimo come sia arretrata e decisamente poco democratica la cultura Italica delle "case popolari"...tutto serve tranne dare un vero servizio sociale che aiuti prima chi ha bisogno .....quindi.... non ci vedo nulla di sociale ma solo un tentativo per avere "voti certi" quando sarà ora di votare. ecco dove punterei il dito..non all'alberello.
octagon 2020-08-12 12:01:38
Quello che dice il Sig.Favi U. è importante, bisogna mettersi una mano nel cuore e decidere che i pini nella zona piano regolatore ormai hanno sviluppato troppo in altezza e stanno diventando pericolosi, sistemare le strade tagliando le gobbe sulle strade, provoca come abbiamo già notato in Via don Minzoni, il crollo di molte piante perché il pino ha radici superficiali, e tagliandole perde l'equilibrio, oltre alle strade iniziano a rovinare recinzioni, stanno creando smottamenti anche alle tubazioni stradali e alcuni tombini non sono più collegati alla rete comunale, abbiamo tutti gridato allo scandalo quando hanno abbattuto gli alberi su viale Matteotti, ora però a primavera è la via più fotografata e le essenze piantate iniziano a far anche ombra alla passeggiata.
Glauco G. 2020-08-12 17:33:25
@octagon E’ quello che scrivo spesso quando leggo articoli dove si critica il comune per 4 alberelli abbattuti. Purtroppo siamo pieni di “ecologisti” della domenica che nulla sanno di ambiente, nulla sanno di come gestire l’ambiente e cosa più grave, nulla sanno nella gestione di un tessuto urbano. Fanno solo i belli con discorsi politicamente corretti e sanno solo die che vanno piantati gli alberi alberi alberi altrimenti tra poco l’essere umano sarà una razza estinta per mancanza di ossigeno (follia pura). Il lato che mi fa “rabbia” non è la mentalità confusa e ottusa che hanno sull’ambiente ma il fatto che poi criticano il comune quando vedono le strade devastate da tutti i loro alberelli che tanto proteggono. Ripeto.. follia allo stato puro.
Mario2 2020-08-12 19:07:41
Non diamo la colpa agli alberi per la stupidità delle persone, ci sono strade che non vengono rifatte da 50 e passa anni! Anche la scelta delle piante è sbagliata perchè sviluppano radici in superfice quindi basta dire cavolate. In tutto il mondo ci sono viali alberati solo a Senigallia non si riesce a convivere con le piante e si copre tutto d'asfalto. Non sai rislvere un problema? Eliminalo.
Si chiama incapacità ed è molto diffusa in questo paese di certo non arriva a livello della stupidità, li siamo imbattibili.
arcimboldo 2020-08-13 06:06:12
Consumo del territorio zero?? Aumento del carico urbanistico perchè ci saranno più residenti-presenti molte persone e quindi più inquinamento senza contare che scaricheranno in un impianto fognario sottodimensionato. Ma questo problema importa poco ai politici se poi si verifica una alluvione.......
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS