SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Improvviso dietrofront, già finita l’avventura di Fabbri alla Vigor Senigallia

Il neoacquisto: "chiedo scusa, ma non potrò giocare coi rossoblù"

1.046 Letture
commenti
Car Multiservice - I chirurghi della tua auto - Centro servizi per auto a Senigallia
Gianmarco Fabbri

“Chiedo scusa a tutti, ma l’anno prossimo non potrò giocare con la Vigor Senigallia”.

Le parole di Gianmarco Fabbri arrivano alla dirigenza rossoblu come un fulmine a ciel sereno.

Lo avevamo annunciato in pompa magna perché in effetti si trattava di un innesto di grande spessore. Ora però l’esterno annuncia un clamoroso dietrofront:

“Chiedo scusa a tutti, sto attraversando un periodo particolare, ricco di dubbi e incognite per me a livello personale e professionale. Questo per dire che non potrò giocare per la Vigor Senigallia nella stagione in arrivo. Mi prendo qualche giorno di tempo per capire cosa deve essere del mio futuro.Ho comunicato questo dietrofront al presidente Federiconi e al mister Clementi. Erano dispiaciuti, ma si sono mostrati comprensivi con me. Li ringrazio, perché ho fatto retromarcia e non è bello. Chiedo scusa a tutta la piazza e a tutti i tifosi per questo mio repentino cambio di direzione. Spero che tutti possano comprendere. Auguro il meglio a tutta la VigorSenigallia”.

Parole sentite, anche sofferte. Ovvio che ci sia il rammarico per aver solo “accarezzato” le prestazione di un calciatore così valido. Sicuramente è una scelta che ha lasciato sorpresa la dirigenza rossoblu. Ma la Vigor Senigallia non fa prigionieri e, seppur dispiaciuta per questa situazione, è già pronta a tornare sul “mercato” per riempire la casella che si è svuotata.

Approfittiamo per augurare a Fabbri in bocca al lupo per il suo futuro, in campo e fuori.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura