SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Movimento 5 Stelle insoddisfatto dell’esito della Commissione sulla sanità

"E' un dato di fatto che la città sia stata tenuta all'oscuro sui dati del contagio"

1.014 Letture
commenti
Belenchia Servizi Immobiliari - Amministrazione condomini Senigallia - Nuova sede
Stefania Martinangeli ed Elisabetta Palma

Nel pomeriggio del 22 maggio, dopo oltre un mese e mezzo dalla nostra richiesta di convocazione, si è svolta a Senigallia, in video conferenza, l’attesa Commissione consiliare IV°- Sanità e Welfare, relativa alle ricadute della pandemia CoViD19 relativamente alla nostra città.


In quella prima Fase di emergenza sanitaria, la parola d’ordine nella nostra sanità pubblica era quella di sospendere e rinviare le attività assistenziali programmate e l’attività specialistica ed ambulatoriale, quindi noi CHIEDEVAMO al Sindaco risposte tempestive, oltre che sulla situazione dei contagi a Senigallia, su come venissero affrontate le emergenze del cittadino NON CoViD e le sue esigenze di prevenzione, sull’operatività del pronto soccorso e sui protocolli per la salvaguardia del cittadino dal pericolo di contagio, su quali fossero le Unità Operative ancora accessibili, oltre alle Unità Covid, nonché in quale modo fosse garantita una assistenza sanitaria diffusa sul territorio.

Il Direttore dell’Area Vasta 2, Dr Guidi, invitato in commissione, ha esposto ai commissari ed alla cittadinanza, in maniera chiara ed esaustiva, tutte le linee di intervento dell’Ente sul versante del contrasto alla pandemia.

A tutte queste domande era necessario, per i cittadini, avere SUBITO una risposta ed era necessario, per noi consiglieri comunali, avere SUBITO un confronto con i vertici dell’Area vasta e con il Presidente di IV° commissione regionale Dr. Volpini! Purtroppo, queste risposte e questo confronto non ci sono stati concessi.

Il Dr. Fiacchini, componente del GORES e medico igienista, che da anni si occupa di igiene e sanità pubblica presso il dipartimento di prevenzione dell’AV2, ha evidenziato, nel suo intervento in commissione, gli interventi posti in essere per potenziare e rendere più efficaci le attività di prevenzione e contrasto alla diffusione del SARS-CoV2, dai tamponi fatti dapprima a domicilio e poi in spazi aperti alle persone che arrivavano con la propria autovettura (DDT = Diagnostica Drive Through), al reperimento dei dispositivi di protezione individuale per il personale sanitario impiegato nell’emergenza CoViD19.
É quindi intervenuto il sindaco, che rispetto alla richiesta di informazioni e di dati da noi presentata, si è giustificato affermando che, in qualità di primo cittadino, i dati li ha diffusi alla cittadinanza quando lui stesso veniva informato. Strano, se consideriamo che la protezione civile informa quotidianamente tutti i sindaci interessati e che il sindaco Mangialardi, nello specifico, fa parte del GORES, che questi dati li comunica ogni giorno sul canale telegram della regione Marche da inizio pandemia.

A parte ciò che abbiamo letto sui giornali, nessuna informazione o dato ci è pervenuto dal Sindaco, nemmeno sul numero di contagi nella nostra città. Due mesi di oscurità e di tenebre in cui come cittadini abbiamo solo pregato di non ammalarci, di non fratturarci, di non essere vittime di infarto, ictus o altre patologie che necessitassero di intervento urgente.
Ma, tant’è, che la cittadinanza senigalliese sia stata lasciata all’oscuro è un dato di fatto, se consideriamo che altri sindaci pentastellati della provincia di Ancona, nello specifico il sindaco Ascani di Castelfidardo e il sindaco Santarelli di Fabriano, e molti altri, hanno comunicato regolarmente la situazione ai propri concittadini, enumerando (nel rispetto della privacy) il numero di nuovo casi, di guariti o di deceduti. Governo e Ministeri hanno scelto la via della trasparenza, ma il sindaco Mangialardi no!

L’intervento del M5S in commissione, ha, comunque, dato atto al direttore di Area Vasta 2, Dr. Guidi, della risposta encomiabile del sistema sanitario senigalliese, dell’enorme sforzo fatto da tutte le articolazioni organizzative e da tutto il personale, sanitario, di supporto e tecnico-amministrativo, che è stato anche riconosciuto dalla popolazione con manifestazioni spontanee di vicinanza, solidarietà e donazioni, cospicue e importantissime, come l’acquisto di attrezzature mediche e dispositivi di protezione individuale, per non parlare della realizzazione del Covid Hotel, unica realtà di tutta la regione Marche, che ha permesso di allocare fuori dai reparti CoVid i soggetti clinicamente guariti ma ancora contagiosi, che non avevano la possibilità di restare in isolamento domiciliare.

La Commissione IV°-Sanità e Welfare del 22 maggio 2020 potrà essere riascoltata dai cittadini sul sito Halleymedia Senigallia (https://senigallia.halleymedia.com/live398-IV-commissione.html)

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!