SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, Anticopri Explo alla Rotonda

Sabato 1 febbraio la nuova danza italiana

313 Letture
commenti
Onoranze Funebri F.lli Costantini
La Rotonda a Mare di Senigallia "Città della Fotografia"

Torna alla Rotonda a Mare, sabato 1 febbraio, la Nuova Danza Italiana di Anticorpi Explo, nuovo appuntamento del cartellone proposto Comune e AMAT con il sostegno di MiBACT Direzione Generale dello Spettacolo e Regione Marche.

Una nuova generazione di artisti rende vivace lo scenario della danza contemporanea italiana: la serata presenta tre brevi ed energiche performance di circa 20 minuti l’una, selezionate fra le più interessanti e originali fra quelle emerse dalla vetrina promossa da Anticorpi XL, la rete della danza d’autore indipendente di cui AMAT è partner per le Marche.

When I was in Stoccolma di Fabio Novembrini è la prima performance della serata. Nasce dalla volontà di creare un momento di condivisione e apertura “per mettere in scena un corpo politico non individualistico – si legge nelle note – capace di una rinnovata auto-consapevolezza; una trasformazione capace di evocare desiderio, libertà, gioia, cambiamento”. Le musiche sono di Simone Arganini, le luci di Luca Serafini, la produzione è realizzata da Zebra con il supporto di CSC, Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa e Teatro Pubblico Pugliese.

Equal to men, coreografia, set e concept di Roberta Ferrara, danzatrice Tonia Laterza, produzione Equilibrio Dinamico Dance Company, si richiama all’eterno mito delle Amazzoni: belle, giovani, determinate, pronte a difendere la propria indipendenza a colpi di spada o tiri di freccia. Donne guerriere in groppa ad un focoso cavallo, Omero le definì “uguali agli uomini” e questo, nell’antica Grecia, era un segno di rispetto.

Chiude la serata Lost in this (un)stable life di Nicolas Grimaldi Capitello, performers Nicolas Grimaldi Capitello e Francesco Russo. Un ‘solo’ a due corpi che si muovono nello spazio circoscritto di una piscina. Tutta l’azione scenica è una continua inversione di ruoli, invasione di spazi, capovolgimento di condizioni e la pièce diventa un rito magico, un processo di liberazione e catarsi. Le luci sono di Nyko Piscopo, le musiche di Sika, video di Pietro Di Francesco, foto di Federica Capo.

Lo spettacolo contiene scene di nudo integrale.

Amat
Pubblicato Venerdì 31 gennaio, 2020 
alle ore 13:09
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura