SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, centri massaggi a luci rosse: quattro condanne

Ad essere condannati a poco meno di 6 anni di reclusione complessivi una 48enne italiana e tre cittadini cinesi

4.180 Letture
commenti
Biondi Abbigliamento - Grandi saldi -30% -50% -60% inverno 2020 - Castelleone di Suasa (AN)
Centromassaggi sequestrato

Avevano trasformato due centri massaggi in poli del sesso a pagamento. A finire alla sbarra, con l’accusa di aver favorito o sfruttato a vario titolo la prostituzione di almeno cinque ragazze cinesi che operavano nei due diversi centri tra via Goldoni e via Sanzio, una siciliana di 48 anni e tre cittadini cinesi.

La sentenza è arrivata nella giornata del 15 gennaio: quattro condanne per poco meno di 6 anni di reclusione complessivi. Il sequestro dei locali risale al marzo 2015 a seguito del blitz eseguito dagli agenti del Commissariato di Senigallia, coordinati dal pm Rosario Lionello, che aveva portato all’arresto di due cittadini cinesi ritenuti le menti del giro a luci rosse.

Le squillo sarebbero state costrette a vivere all’interno del luogo di lavoro e ad elargire ai proprietari dei rispettivi centri i guadagni delle attività a sfondo sessuale esguite.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione