SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Calcio: l’addio di Guiducci e il ritorno di Clementi

La Vigor Senigallia ha deciso dunque di cambiare per invertire una rotta diventata pericolosa

1.802 Letture
commenti
Netservice - Editoria on-line
Atletico Gallo Colbordolo

Vigor Senigallia, si cambia dunque: via Guiducci, torna Aldo Clementi.


La società rossoblù ha deciso di esonerare il tecnico della promozione dopo i 3 ko consecutivi, gli ultimi due con prestazioni decisamente non all’altezza nemmeno dal punto di vista caratteriale.

Al suo posto torna alla Vigor Aldo Clementi, 53 anni, che aveva condotto la squadra in Promozione nel 2011, guidandola poi in altri due positivi tornei in Eccellenza.

Clementi aveva poi allenato il Tolentino in Eccellenza, il Matelica in D e la Pergolese di nuovo in Eccellenza, portandola al 6° posto nello scorso torneo, ultimo della storia societaria della “Volante”, che poi non si iscritta al campionato.

Un cambio accolto favorevolmente dalla tifoseria, che ha imputato fin da inizio campionato la carenza di gioco, la scarsa continuità e i risultati deludenti in casa a Guiducci, mancanze apparse oggettivamente evidenti nelle ultime settimane: se l’undici vigorino fino a un mese fa poteva dirsi in linea con le aspettative della vigilia, va detto che nelle ultime giornate la squadra è apparsa poco determinata e ha perso pericolosamente posizioni in un torneo – va ricordato – di livello decisamente superiore a quello di Promozione.

Il ko di Fossombrone, giunto nonostante un nuovo stravolgimento di formazione e “il pungolo” in settimana del presidente Federiconi, ha reso concreta una decisione da più parti sussurrata e che la dirigenza ha definito “necessaria”.

Torna dunque Clementi, persona e allenatore di valore che a Senigallia non ha solo vinto, ma anche convinto, dando una chiara idea di gioco ad una squadra allora (2010-2013) giovanissima e costruita con pochissime risorse in una società (la vecchia e scomparsa Us Vigor 1921) alle prese con note problematiche economiche: c’erano già al tempo tanti ragazzi del vivaio Vigorina oggi elementi cardine come Matteo Guerra, Denis Pesaresi, Luca Morganti, Andrea Siena.

Nel momento dell’addio, nonostante le scarse simpatie attirate presso la tifoseria, ci pare però corretto evidenziare il contributo offerto da Guiducci al ritorno della Vigor in Eccellenza e al conseguente risveglio di entusiasmo della piazza: nella cavalcata trionfale 2018-2019 di una squadra solida e quasi imperforabile, tatticamente in grado di mettere in difficoltà anche avversari con più individualità come l’Anconitana e capace di ottenere il massimo anche nelle giornate di minor vena, a nostro avviso c’è stato molto dell’impronta del tecnico ex Pergolese, tecnico non da calcio champagne – è vero – ma i cui risultati in carriera parlano chiaro, pure per almeno una buona parte della sua esperienza senigalliese.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie

Ritiro dell'asporto su ordinazione

Ritiro del cibo d'asporto su prenotazione a Senigallia e dintorni

Generi alimentari, di necessità e piatti pronti: consegne a domicilio






Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura