SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuovo numero per “Centro e Periferie”

La rivista presentata a Senigallia il 18 dicembre

Biondi Abbigliamento - Collezioni autunno/inverno 2019/2020 uomo/donna - Castelleone di Suasa (AN)
"Centro e Periferie"

Dopo la giornata-fiume di lunedì 16 dicembre dedicata a Piazza Fontana e alla morte dell’anarchico Giuseppe Pinelli nel 50° anniversario, una giornata articolatasi in tre momenti gremitissimi di persone al Liceo “Perticari”, alla Biblioteca “Antonelliana” e allo spazio Arvultura, l’Associazione di Storia Contemporanea presenta, mercoledì 18 dicembre alle ore 17.30 sempre nella Sala conferenze della Biblioteca civica, il nuovo numero della rivista “Centro e periferie” (n. 4, 2019), interamente dedicato alle donne.

Un certo tipo di donne, quelle che per prime hanno rotto il monopolio maschile nelle professioni, nelle occupazioni e in diversi altri settori. I nomi di queste donne sulle prime possono non dire granché al lettore comune, ma in realtà sono state tutte protagoniste di vicende rilevanti e preziose. Per questo valeva la pena che qualcuno le ricordasse, le intervistasse, domandasse loro in sostanza com’è andato questo loro esordio in campi tradizionalmente maschili.

Le autrici di questo numero sono tutte giovani studiose e redattrici dell’Associazione di via Chiostergi e saranno loro a raccontare le storie avvincenti di queste donne “prime”: Carolina Bartolucci, Federica Mencarelli e Maria Giulia Vichi, che saranno introdotte dal presidente Marco Severini e dalla direttrice scientifica Lidia Pupilli.

Questo numero di “Centro e periferie” contiene, inoltre, l’intervista esclusiva resa lo scorso 31 ottobre da Licia Rognini Pinelli, un saggio di Flavia Orsati sulla storia di un’altra donna “prima”, Renata Rossi, prima guida alpina, un focus di Giorgia Paparelli sulla 3° edizione del Dizionario biografico delle donne marchigiane (che verrà presentato, sabato prossimo, 21 dicembre, alla Biblioteca civica di Ostra, alla presenza dei curatori Lidia Pupilli e Marco Severini), un documentato e appassionato lavoro di Vanessa Sabbatini su Giulia Bonarelli Modena, una delle prime mediche italiane e la classica rubrica di recensioni.

Un appuntamento dunque significativo perché le donne continuano in buona parte a risultare estromesse dalla cittadinanza storiografica.

Tutti i soci potranno ritirare gratuitamente la rivista, mentre gli altri potranno averla facendo una semplice offerta.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie

Ritiro dell'asporto su ordinazione

Ritiro del cibo d'asporto su prenotazione a Senigallia e dintorni

Generi alimentari, di necessità e piatti pronti: consegne a domicilio