SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
BCC Ostra e Morro d\'Alba - Fondo Pensione Aureo

Senigallia, ultimo week-end per poter visitare “Rock and Roll is a State of the Soul”

Nel bookshop (e presto on-line) il prezioso catalogo con la prefazione a firma di Renzo Arbore

Rock 'n Roll is a State of the Soul - Mostra Summer Jamboree - Foto di Giovanni Cocco

Ultimo week-end per poter visitare a Senigallia la mostra fotografica immersiva “Rock and Roll is a State of the Soul”. Nel bookshop (e presto on-line) il prezioso catalogo con la prefazione a firma di Renzo Arbore.

Ultimo week-end per poter visitare a Senigallia la mostra fotografica immersiva “Rock and Roll is a State of the Soul” co-prodotta da Summer Jamboree e Comune di Senigallia per i 20 anni del Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50.

Fino a domenica 29 settembre questi gli orari di apertura delle sedi espositive di Palazzo del Duca e Palazzetto Baviera: Venerdì ore 15-19, Sabato e Domenica ore 10-13 e ore 15-19.

Inaugurata da Peter Ford, figlio del mito cinematografico Glenn Ford “Rock and Roll is a State of the Soul”, la mostra a cura di Alessandro Piccinini, Angelo Di Liberto con la collaborazione di Sergio Canneto è un emozionante racconto fotografico e multimediale che si snoda tra manifesti pubblicitari, video proiezioni, una suggestiva immersive room, grandi ritratti, Icons, foto di costume e retro street style, Burlesque e istanti di Rock and Roll resi eterni in 341 scatti d’autore che si possono ritrovare anche nel prezioso catalogo che vede (progetto grafico di Angelo Di Liberto) della mostra in vendita presso il bookshop e la biglietteria.

A firmare la prefazione del catalogo Renzo Arbore, storico appassionato ed amico del Summer Jamboree che racconta “Quando nacque il rock’n’roll – scrive Arboreil sottoscritto aveva l’età della ragione. Non solo della ragione, ma penso che ragionasse un po’ meglio degli altri perché gli altri che sentivano il rock’n’roll dissero: “È una moda! Certamente è una moda che poi passa”. Com’era passato il cha cha cha, com’erano passati i balli che si facevano allora. Sembrava che il rock’n’roll fosse destinato a essere un ballo e non altro. Io capii subito, perché avevo avuto l’insegnamento del jazz, che il rock’n’roll non era una moda, ma si avviava a diventare un’epoca. E così è stato […]”.

Così come la mostra anche il catalogo è uno scrigno ricco di perle fotografiche e di emozionanti testimonianze dei grandi artisti internazionali ospitati al Festival insieme ai contributi di Claudio “Greg” Gregori e Dario Salvatori.

Espongono: Giovanni Cocco (Sulmona – Le Monde, Newsweek, National, Geographic), Luca Locatelli (Milano – World Press Photo Environment, collabora con National Geographic, The New York Times Magazine), Pippo Onorati (Roma fotografo, designer, regista, giornalista, già collaboratore di Oliviero Toscani in Benetton, per Fabrica e Colors), Amedeo Turello (Montecarlo Fotografo di moda e ritrattista di celebrity, collezionista e curatore di importanti mostre da quelle del Calendario Pirelli fino a quelle dei più grandi fotografi internazionali che hanno celebrato la moda e la bellezza), Guido Calamosca (fotografo di Senigallia che vive e lavora a Bologna. Impegnato nel progetto fotografico del Summer Jamboree da oltre sette anni cogliendo scatti unici e irripetibili), Graziano Panfili (Roma – espone in musei e gallerie di diversi Paesi del mondo, affermato in prestigiosi concorsi nazionali e internazionali), Giualiano Guarnieri (Verona – il suo percorso verso le origini lo ha condotto dalla moderna reflex alle più antiquate Rolleiflex e al banco ottico) e altri 34 straordinari professionisti della fotografia che in questi vent’anni di Festival hanno saputo cogliere momenti memorabili di felicità vissuta in occasione della “Hottest rockin’ holiday on earth”.

Con la partecipazione di: Massimiliano Baj, Roberto Bernasconi, Marco Bianchin, Davide Bona, Luca Borella, Stefano Castellari, Marco Carloni, Matteo Crescentini, Diego Feltrin, Daniele Ferretti, Loris Francoletti, Nathan Kaemena, Patrizia Lo Conte, Mattia Mancini, Marco Matteucci, Mario Mazzanti, Fabio Medici, Tiziano Micci, Gabriele Moroni, Beatrice Perticaroli, Anna Pierobon, Alberto Polonara, Luigino Priori, Giuseppe Reggiani, Federico Ricciotti, Antonella Rimbaldo, Gianluca Rossetti, Henry Ruggeri, Giancarlo Sabbatini, Niki Francesco Takehiko, Marco Tamburrini, Michele Telari, Max Trono, Angela Zwingauer.

La colonna sonora d’apertura a Palazzo del Duca è quella che esce da un Juke Box originale del 1953 pieno di 45 giri da poter far suonare a piacere.

Burlesque Hologram

Ci dobbiamo scusare con quanti hanno atteso il ripristino dell’Ologramma (la maxi installazione Wall of Wonder Burlesque Hologram a grandezza naturale messo in scena da Eve La Plume la regina Italia del Burlesque) che a causa dell’urto accidentalmente ricevuto ha subito un danno che ne  ha reso impossibile il funzionamento. Purtroppo non è stato possibile realizzare in tempi brevi la sua riattivazione come ipotizzato inizialmente.

In queste settimane l’organizzazione del Summer Jamboree di concerto con l’Amministrazione Comunale sta lavorando al progetto distributivo della mostra ed alla creazione delle condizioni per poter far vivere al pubblico nazionale e internazionale questa esperienza tecnologica immersiva in tutta la sua meraviglia.

Web www.summerjamboree.com
Facebook www.facebook.com/SummerJamboree
Instagram www.instagram.com/summerjamboree_official

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura