SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Santoli Service - Servizi edili ed elettrici - Marzocca di Senigallia

Ubriaco alla guida su lungomare di Senigallia, rischia di investire un pedone: denunciato

E' intervenuta la Polizia per fermare un 40enne dell'entroterra. Denuncia anche per un albanese: aveva un bastone in auto

1.397 Letture
commenti
Le auto della polizia, pantere, 113, forze dell'ordine

Gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Senigallia sono stati impegnati, nel corso del fine settimana sia sul fronte del contrasto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza, sia su quello dei controlli volti a prevenire atti predatori.

Ha rischiato di causare grossi danni all’incolumità delle persone il 40enne dell’entroterra senigalliese, che nella giornata di domenica 13 gennaio è stato inseguito dagli agenti della Volante e fermato sul lungomare Mameli mentre viaggiava ad alta velocità.

Al 113 del Commissariato di Polizia di Senigallia è giunta una telefonata allarmata da parte di un cittadino, il quale segnalava di aver appena rischiato di essere investito da un veicolo, del quale ha fornito una precisa descrizioni, che procedeva a velocità sostenuta sul lungomare Mameli.

Gli agenti di Polizia si sono immediatamente recati sul posto e percorrendo il lungomare hanno intercettato l’auto in questione, inseguendola: una rincorsa tutto sommato breve, dato che il conducente si è ben presto fermato, accostando.

Scesi, i poliziotti hanno subito compreso che l’automobilista era in evidente stato di alterazione e non rispondeva alle richieste degli agenti: sul posto è stato richiamato un equipaggio del 118, mentre quello del Commissariato di Senigallia convinceva l’uomo ad aprire lo sportello. L’automobilista aveva grosse difficoltà a conversare, infatti, sottoposto all’test alcolemico, è risultato avere un tasso di poco inferiore a 2,5 g\l.

In quel frangente, sul posto è transitato anche l’uomo, ancora impaurito, che poco prima aveva telefonato al 113 della Polizia: il pedone ha confermato agli agenti che quello fermato era il veicolo che qualche minuto prima lo stava per investire e che lui era riuscito ad evitare per un soffio, addossandosi ad un furgone parcheggiato sul lungomare di Senigallia.

Alla luce degli accertamenti svolti, i poliziotti hanno proceduto a denunciare l’automobilista 40 enne per guida in stato d’ebbrezza, gli hanno ritirato la patente di guida e sequestrato il veicolo.

Di altra natura, invece, l’operazione portata a termine da alcuni colleghi degli agenti impegnati sul lungomare Mameli.

Nell’ambito delle attività di controllo dirette alla prevenzione dei reati predatori, si è infatti proceduto ad una intensificazione dei controlli da parte degli agenti del Commissariato di P.S. di Senigallia, in particola modo nei confronti di soggetti o veicoli sospetti. Durante tali servizi, i poliziotti , in zona Cesano, hanno notato il transito di un veicolo di grossa cilindrata con due uomini a bordo che, alla vista dell’auto della Polizia, hanno cercato di allontanarsi.

Gli agenti hanno raggiunto e bloccato il veicolo, procedendo ad identificare le due persone presenti a bordo, risultate entrambi residenti nel pesarese e di origini albanese, oltre che pregiudicati anche per reati contro il patrimonio.

I poliziotti, insospettiti dall’atteggiamento del conducente, che manifestava una certa fretta e chiedeva un rapido controllo, hanno invece deciso di operarne uno molto approfondito al veicolo, rinvenendo un grosso bastone di oltre 80 cm, poi sequestrato, che era nascosto da vario materiale che si trovava sul sedile posteriore: il conducente non ha saputo spiegare la presenza di tale arnese e si è visto quindi spiccare una denuncia per porto abusivo di arma.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura