SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Caffespresso - Macchina da caffè a capsule Rekico in offerta

Nicolò Barella vince il premio in ricordo di Renato Cesarini

Il giocatore del Cagliari si aggiudica il primo posto con un gol in extremis, proprio come faceva il calciatore di Senigallia

1.945 Letture
commenti
Nicolò Barella

È Nicolò Barella del Cagliari il vincitore del premio Renato Cesarini, assegnato martedì 22 maggio al Paradise Center di Monsano.

Il premio, giunto alla terza edizione, va annualmente al giocatore che nella stagione calcistica di serie A appena conclusa ha realizzato il gol più in extremis: in zona Cesarini appunto, come era abituato a fare l’ex attaccante della Juventus degli anni Trenta, l’unico calciatore che ha dato origine a un modo di dire. Cesarini era nato nel 1906 a Castellaro di Senigallia, dove un monumento ancora oggi lo ricorda, emigrando poi giovanissimo in Argentina con la famiglia in cerca di fortuna: personaggio a tutto tondo, ribelle in campo e fuori, ma anche giocatore di classe rara, capace di militare sia nella nazionale italiana che in quella argentina, è morto a Buenos Aires nel 1969, dopo aver allenato pure Boca Juniors, River Plate, Juventus, Napoli e la nazionale del suo paese d’adozione.

La zona Cesarini, conosciuta non solo in Italia, nacque però in seguito ad una partita con la maglia della nazionale azzurra: Cesarini segnò il gol del 3-2 in un incontro contro l’Ungheria del 1931, proprio all’ultimo minuto.

Barella, 21 anni, centrocampista del Cagliari, è considerato uno dei migliori prospetti del calcio italiano ed ha già indossato la fascia da capitano dei sardi.

Alla serata erano presenti diverse personalità del mondo del calcio: tra queste l’ex Ct dell’Albania Gianni De Biasi, il campione del mondo 1982 Giancarlo Antognoni, l’ex capitano della Roma Sebino Nela, l’allenatore della Spal Leonardo Semplici e i marchigiani Giuseppe Iachini, attuale tecnico del Sassuolo, Luca Marchegiani, ex portiere azzurro e Stefano Cerioni, già olimpionico di fioretto.

Andrea Pongetti
Pubblicato Sabato 26 maggio, 2018 
alle ore 4:20
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura