SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Auto Senigallia - Rivenditore autorizzato Kia Motors, Hyundai

Senigallia: “fatto accaduto a Fatima molto grave, responsabile è chi alimenta odio”

Arvultùra: "diamo atto al coraggio della donna, noi lavoreremo sempre per abbattere muri"

5.608 Letture
commenti
Manifestazione antirazzista

Il fatto grave che ha colpito Fatima, donna immigrata dal Senegal nella nostra città da 15 anni, non è un incidente di percorso, un’esternazione di un anziano “che va capito”, come ha detto il presidente dell’Opera Pia Mastai Ferretti, nel tentativo di ridimensionare l’accaduto.


E’ l’ennesima dimostrazione di come questo Paese sia attraversato quotidianamente da pulsioni xenofobe e razziste.

Atteggiamenti di intolleranza e discriminazione che hanno avuto a Macerata il loro punto più alto e drammatico, ma che quotidianamente si esplicitano in mille modi e negli ambiti più diversi, certamente non per ultimi i posti di lavoro.

Spesso, infatti, è proprio il ricatto occupazionale fare da deterrente alla denuncia. Per quanto ci riguarda una lavoratrice o un lavoratore vanno sempre valutati per le loro qualità professionali e non per il colore della pelle o altro.

Dunque, diamo atto al coraggio di Fatima che non ha esitato a ribellarsi di fronte alla violenza subita e respingiamo qualunque tentativo di sminuire questo ennesimo episodio di intolleranza razziale.

I responsabili di questa situazione sono coloro che in questi anni hanno alimentato e favorito le peggiori pulsioni che si annidano nella società.

Lo hanno fatto utilizzando la crisi economica per mettere i penultimi contro gli ultimi, affinché i primi non indirizzassero la propria rabbia verso l’alto, ma verso il basso. Lo hanno fatto con una legislazione antidemocratica di cui, in Italia, il Ministro Minniti ne è stato degno esecutore; dalla guerra contro le ONG, al decreto sulla sicurezza, meglio conosciuto come Daspo urbano.

Oggi chi vorrebbe governare il Paese, Salvini in testa, vorrebbe proseguirne l’opera.
Ma noi non ci stiamo!

Noi stiamo con Fatima e ci opporremo sempre e comunque nei confronti di ogni forma di intolleranza e razzismo.

Lavoriamo e sempre lavoreremo per costruire ponti e abbattere muri.

Nella foto in evidenza, il sit in con volantinaggio organizzato dalla Rete Antifascista Senigallia e svoltosi nel pomeriggio del 5 maggio in Piazza Saffi.

Commenti
Ci sono 5 commenti
giulio
giulio 2018-05-06 08:19:24
Siete quattro gatti, anzi di meno. Non rappresentate nessuno.Antidemocratici poichè la maggioranza dei Senigalliesi non la pensa come voi. Infine, in questo caso, mistificatori perchè le cose sono andate al contrario di come le raccontate.
gabriele 2018-05-06 10:27:07
Avete fatto il contrappello prima di scendere in piazza? No perché siete 4 gatti.
C' avete proprio la fissa co st' antifascismo?!
Il colore della pelle non centra, lavora chi é piú portato, piú idoneo.
Tutti giorni ci sono italiani, africani, asiatici, che perdono il lavoro o non superano il periodo di prova.
Se non sai fare il tuo lavoro, non sono i titolari ad essere razzisti, magari ci sono altri piú portati.
Se vuoi lavorare con le persone anziane, e per di piú malate, non te la puoi prendere se ricevi insulti, altrimenti non ci lavorerebbe nessuno.
Dirty Rotten Imbeciles
Dirty Rotten Imbeciles 2018-05-06 11:48:00
....finalmente hanno detto una cosa giusta "noi lavoreremo sempre per abbattere muri"
....infatti loro abbattono muri
....sfondano vetrine
....bruciano macchine
....tirano bombe carta
....e sono cosi' democratici che ammazzerebbero tutti quelli che non la pensano come loro

....anche per questa gente il 2020 si avvicina
fra77 2018-05-06 14:37:07
Chiedo anche alla stampa locale di farla finita con questa storia,politici ed aspiranti politici compresi,associazioni ed aspiranti associazioni comprese.
Conosco molta gente che lavora all'interno dell'opera pia,ed a tutti capita di prendersi epiteti vari.
Facciamo basta con questa farsa del razzismo perché la dentro secondo me non è avvenuto nulla di tutto ciò.
Mario2 2018-05-06 14:39:30
E te pareva, non potevano perdersi un'occasione del genere per confermare quanto sono invasati, ma la società vi ha fatto qualche torto che siete cosi incazzati con gli Italiani?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura