SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fratelli d’Italia Senigallia: “per noi vengono prima gli italiani, ma per la sinistra non è così”

"Nella classifica degli alloggi popolari anche a Senigallia 70 stranieri tra i primi 100"

Conti, tasse e tariffe, indicatore Isee, economia e finanza

Parlando di “stranieri”, di Governo Italiano e di Fisco, ecco un bel “trucco” studiato dalla “sinistra” per non far pagare le tasse agli extracomunitari i quali, chiaramente, ne approfittano pesando ancora una volta sulle spalle degli Italiani i quali invece dal Fisco sono più che tartassati.


Gli stranieri possono essere esentati dalle tasse con una semplice firma! Cosa non permessa agli Italiani.

Questa norma è contenuta nelle istruzioni per la compilazione dei redditi, ed è stato pubblicato l’11 aprile 2017 sul sito dell’Agenzia delle Entrate, pagina 18, punto 4 (Familiari a carico), ma chiaramente è sfuggito agli Italiani perché fare pubblicità su una cosa che li danneggia non conviene, e quindi questa cosa non è stata detta.

Sul punto 4 si legge che “Sono considerati familiari fiscalmente a carico i membri della famiglia che nel 2016 hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili”. Non è però tutto, perché più avanti è anche scritto che “Possono essere considerati familiari a carico anche se non conviventi con il contribuente o  residenti all’estero”.

Ergo, gli immigrati possono ottenere sgravi fiscali per i parenti che risiedono all’estero e su cui non è possibile effettuare nessun tipo di controllo, né sulla reale parentela né sul loro effettivo reddito.

L’Agenzia delle Entrate, infatti, si “accontenta” dell’autocertificazione, proprio così. Assurdo? No, perché basta “una firma” per inserire detrazioni relative a mogli, figli, genitori, generi, nuore, fratelli e sorelle, suoceri, nonni e nonne, e pazienza se nessuno mai potrà sapere se questi parenti sono veramente esistenti oppure no, se sono davvero a carico oppure no, con tanti cari saluti ai contribuenti Italiani tartassati, loro si, fino all’ultimo euro!

In poche parole, ad uno straniero basta compilare una autocertificazione dove dice di avere 20 parenti a carico all’estero per non pagare un euro di tasse e gravare sullo Stato Italiano. E meno male che qualcuno va dicendo che sono questi che ci pagheranno le pensioni! In pratica la stessa identica situazione che si verifica nei Comuni che Non applicano l’art.2 del D.P.R 394/1999 e l’art. 3 del D.P.R. 445/2000. Senigallia è tra quei Comuni che non applica i due D.P.R., e immancabilmente tutte le graduatorie dei servizi sociali vedono primeggiare gli extracomunitari in danno degli Italiani, infatti nella graduatoria degli alloggi popolari di Senigallia, nei primi 100 posti, 70 sono occupati dagli stranieri che chiaramente possono scrivere qualsiasi falsità nell’autocertificazione perché per loro non esistono i controlli, mentre per gli Italiani si visto che devono presentare l’ISEE, che non è di certo una autocertificazione, e nell’ISEE sono ben visibili i redditi di tutti i componenti della famiglia.

Come sempre due pesi e due misure, perché la sinistra così agisce. Il 4 marzo ricordatevelo tutto questo e sappiate che per Fratelli d’Italia vengono Prima gli Italiani.

Marcello Liverani

Coordinatore Fratelli d’Italia

Commenti
Solo un commento
boscaioloeremita
boscaioloeremita 2018-01-30 18:23:05
E' una continua presa in giro, buona solo per i creduloni buonisti.
Non si rendono contro che ogni Euro speso per i importare clandestini viene sottratto ai servizi di chi paga le tasse. Due miliardi di euro sono stanziati per la "lotta alla povertà". Per raccogliere aspiranti disoccupati , senza qualifica professionale e che per gran parte neppure parlano italiano la Finanziaria 2018 ha stanziato ben CINQUE miliardi . I rimborsi della comunità europea sono di qualche milione proporzionati al circa 5% degli aventi diritto all'asilo.
E' stato il PD con Prodi ad introdurre il criterio dell'asilo Umanitario. Unico esempio nel mondo è l'Italia. In pratica due terzi della popolazione mondiale, se arriva da noi ha diritto a prelevare 35 € al giorno dalle tasche dei contribuenti.
Altro trucco sono i "permessi temporanei" di sei o dodici mesi che danno perfino diritto all'assegnazione di alloggi popolari ( vedi recente bando nel Comune di Mergo). Fino quando durerà questa storia ? Quando i "buonisti" si accorgeranno che si sta innescando una vera e propria bomba sociale ad orologeria?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura