SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: 30enne in carcere per ricettazione

Dovrà scontare nel carcere di Montacuto una pena di 4 anni

3.295 Letture
commenti
Ristorante Lo-Lì Senigallia - Rosticceria, piatti da asporto, menù a prezzo fisso
Carabinieri

Truffa, sostituzione di persona e ricettazione. Sono questi i capi d’accusa che costeranno ad un macedone 30enne una pena di 4 anni, 5 mesi e 24 giorni di carcere. È successo nella tarda mattinata del 30 novembre.

Il giovane è stato arrestato dai Carabinieri mentre si trovava a Villa Silvia per disintossicarsi dall’uso di stupefacenti. I militari lo hanno raggiunto per notificargli il provvedimento emesso a seguito di una sentenza definitiva. Su di lui, oltre i reati già elencati, anche la violazione di un provvedimento di espulsione emesso dalla Questura di San Benedetto del Tronto dove aveva commesso il reato nel 2010.
In quel caso aveva tentato di pagare due computer portatili con un assegno da 1.800 euro ad un corriere che glieli aveva consegnati. Per farlo aveva mostrato un documento poi risultato falso.

Il corriere aveva chiamato le autorità e dalla verifica era emerso che aveva messo la sua foto sulla carta di identità appartenente alla stessa intestataria dell’assegno. Il 30enne era stato quindi condotto in caserma dove era emerso che a suo carico c’era anche un provvedimento di espulsione. Terminato il terzo grado di giudizio, con la condanna definitiva, per il 30enne si sono aperte le porte del carcere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura