SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione a Senigallia: “Presto l’iscrizione di diversi nomi nel registro degli indagati”

"I capi d'imputazione per i quali si dovrebbe procedere vanno dal disastro ambientale colposo alle lesioni colpose"

3.643 Letture
Un commento
Netservice - Posizionamento su motori di ricerca
Roberto Paradisi Domenico Liso

La Procura della Repubblica di Ancona, dopo aver esaminato il materiale che la forestale ha prodotto, ha chiuso le indagini sull’alluvione di Senigallia del 3 maggio 2014“, il terribile evento che provocò la morte di tre persone e l’allagamento di circa 5mila edifici e abitazioni, oltre a danni per quasi 180 milioni di euro. “Al momento non risulta alcun indagato – precisano subito dopo gli avvocati Domenico Liso e Roberto Paradisi, rappresentanti legali di diversi cittadini alluvionati – ma l’iscrizione di diversi nomi nel registro degli indagati dovrebbe avvenire a breve, dato che non è pervenuta alcuna richiesta di archiviazione”.

La vicenda sembrerebbe avviarsi dunque verso il processo: i capi d’imputazione per i quali si dovrebbe procedere vanno dal disastro ambientale colposo alle lesioni colpose. “Si aprirà – continua Liso – dunque il processo penale per chiarire una volta per tutte le responsabilità. Ora c’è la possibilità per tutti i cittadini alluvionati e danneggiati di costituirsi parte civile. Una cosa è però chiara: l’alluvione di Senigallia era un evento prevedibile“.

Anche se ancora non vi sono iscritti nel registro degli indagati, diamo questa notizia – continua Paradisi – per permettere agli alluvionati di organizzarsi nei termini difensivi, potendo costituirsi parte civile e chiedere dunque il risarcimento vero dei danni causato dall’esondazione del fiume Misa. Finora si è avuto solo un indennizzo, ma non il risarcimento dovuto. Si potranno ora accertare sia le responsabilità degli indagati sia quelle degli eventuali enti istituzionali coinvolti“.

Commenti
Solo un commento
ozymandias
ozymandias 2017-07-02 09:54:17
Che senso ha questo articolo di questi due avvocati?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno