SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fratelli d’Italia Senigallia, “la vittoria di Trump è la prova che il popolo si è stufato”

L'analisi sulle presidenziali Usa del coordinatore locale di FdI/An Marcello Liverani

2.045 Letture
commenti
Baby & Kid outlet - Promozione novembre 2016 - Abbigliamento bambini Senigallia (AN)
Marcello Liverani

SILICON VALLEY sotto choc: “Vogliamo la recessione”
HOLLYWOOD sotto choc: “E’ disgustoso”
GIORGIO NAPOLITANO: “La vittoria di Trump è uno degli eventi più sconvolgenti della storia del suffragio universale”
ILEANA ARGENTIN (PD): “La vittoria di Trump è peggio del terremoto, è una tragedia, non poteva esserci una notizia più brutta, mi consola solo il fatto che il 2016 è un anno bisestile”


BEATRICE BORROMEO (Giornalista): “Almeno Umberto Veronesi non ha dovuto vedere un mondo in cui Trump è Presidente degli USA”
BERSANI (PD): “La mucca nel corridoio sta bussando alla porta e quindi serve una sinistra larga per fronteggiare una nuova destra di protezionismi e pensieri aggressivi”
GIANNI PITTELLA: “Trump è l’espressione di un virus che ha infettato le nostre società”
CHRIS EVANS: “Abbiamo permesso ad un razzista di guidare la nostra grande nazione, sono devastato”
MIA FARROW: “Un Presidente razzista”

Che dire… vien da sorridere a leggere i commenti che girano un po’ ovunque di personaggi più o meno conosciuti. Mi chiedo se queste persone abbiano un minimo di cervello razionale per capire che le loro dichiarazioni sono semplicemente ridicole e fomentatrici di odio. Flop enorme dei sondaggi e di quasi tutti quelli che davano la Clinton vincente. Come sempre accade, chi si sente superiore pensa di essere il depositario della verità, quindi tutto quello che accade che non è nei loro pensieri è “tragedia”, “catastrofe”, quando non è “razzismo” o altro.

Cari Signori commentatori: Politici, uomini illustri, attrici, cantanti, o quanto altro…il vostro “status vivendi” non vi fa capire che la persona normale guarda a cose molto più terrene e pratiche, quindi mentre voi tutti avete e state portando il mondo alla distruzione totale, il popolo americano ha premiato chi ha parlato delle loro problematiche, chi, a parole, ha promesso dei cambiamenti in favore del popolo, chi vuole uscire dalla galleria buia di una globalizzazione che, se giusta, è stata attuata in danno del cittadino. Forse la cantante Madonna pensava che promettere i “chupa chupa” poteva essere un invito a votare la Clinton, ma ancora una volta un popolo ha dimostrato di essere furbo e sornione e di non cadere in queste squallide esternazioni. Molto sornione, perché ha creduto in maniera quasi incredibile a Donald Trump e non alla Clinton, ma non lo ha detto, non lo ha manifestato, e forse ha anche bleffato nei sondaggi dichiarando l’esatto contrario di come avrebbe votato. I sondaggisti ci sono cascati in pieno come polli perché non sono stati capaci di capire l’umore del popolo, e hanno tutti toppato alla grande. Obama in primis visto che per la prima volta un Presidente americano in carica ha fatto campagna elettorale.

Una gran bella lezione per tutti questi “professorini” che lanciavano strali a destra e a manca. E a nulla valgono ora i commenti “terroristici” che girano, veramente orripilanti e blasfemi visto che Trump è stato associato a parole come “fascista”, “razzista”, “emulo di Hitler”, “sessista”, “maschilista” e via dicendo. Una domanda semplice, ma se Trump è sessista e maschilista, Madonna che prometteva i “chupa chupa” come vogliamo definirla?

Il mondo e i popoli stanno cambiando cari signori, voi non volete prenderne atto, ma sono sempre di più, nel mondo, quelli che si sono stufati della solita politica corrotta, delle lobby, delle caste, dei privilegi, dei poteri forti che cercano di far cambiare le Costituzioni nei Paesi per poi comandarli e dominarli tranquillamente.

Si vince e si perde cari signori, e quando si perde bisognerebbe guardarsi allo specchio e chiedersi dove si è e si sta sbagliando. A parole è facile “smacchiare il giaguaro” (vi ricorda niente questa frase?), ma alla resa dei conti è il giaguaro che smacchia voi. Trump ha democraticamente vinto visto che grazie ai voti del popolo americano è diventato Presidente degli Stati Uniti, e ha vinto in maniera più che netta stracciando l’antagonista. Ne va preso atto, in tanti dovrebbero fare delle analisi serie e non lanciare frasi stupide che fanno solo che ridere. Basta guardare la cartina degli Stati americani dopo il voto, Trump ha fatto “strike”! Dove ha vinto ha stravinto, e dove ha perso, ha perso di misura, vorrà dire qualche cosa, no? I tanti paventati crolli delle borse? Un flop anche quello, le borse nel mondo sono due giorni che stanno letteralmente volando!

Il popolo si stufa! Si è stufato, quello americano, della solita minestra e della solita continuità dove nulla cambia se non per aggravare lo status dei cittadini, e ha tranquillamente votato una persona che non è un politico, che non è la continuità dell’establishment americano, ma anzi Trump ha assestato un bel ceffone a questo establishment. Via Obama, pessimo presidente americano, via Hillary Clinton che guarda caso ha già dichiarato che è disponibile a lavorare con Trump perché lasciare la poltrona non piace neanche a lei visto pur di far carriera ha tranquillamente accettato le “corna” del caro marito.

Prendetene atto e mettetevi l’animo in pace, gli americani hanno votato e hanno scelto di ritornare ai vecchi valori e ideali che tanto grande avevano fatto l’America, hanno scelto la persona che secondo loro meglio rappresenta questi valori e ideali. Tutto questo alla faccia di chi lanciava e lanci strali assurdi andando a dire che il mondo è cambiato, che il nuovo è il futuro e le riforme e che il passato è nostalgia. La dimostrazione delle balle che ci raccontano ora è sotto gli occhi di tutto il mondo. Gli americani, a dispetto dei disfattisti, hanno eletto Donald Trump loro Presidente! Questi sono i fatti veri e tangibili, tutto il resto sono “chiacchiere e distintivo”… frase famosa di Robert De Niro che tanto aveva sparato su Trump, mai frase fu più profetica, complimenti De Niro!

E adesso aspettiamo e vediamo cosa farà il popolo italiano il 4 dicembre. Sarà così bravo da mandare a casa chi ci sta portando alla rovina e vuole governare in maniera dittatoriale votando NO al Referendum Costituzionale, o accetterà supinamente di morire?

Concludiamo con una simpatica riflessione: “Molte star della musica americana stanno piangendo oggi, loro avevano cantato per Hillary, ma Donald Trump gliele ha suonate per bene!”.

Commenti
Ci sono 9 commenti
Gnagnolo
Gnagnolo 2016-11-10 15:35:10
Poteva passare un giorno senza il temino di Liverani?
xcabalax 2016-11-10 15:56:17
A Marcè ma bada gi...vivi sereno che a te non ti votano...
ilbianconiglio 2016-11-10 16:17:08
Oddio adesso pure le analisi di politica internazionale.
Allora se la fa lui la faccio pure io che mi so stufato di tutto sto tramp in televisione.
Il popolo, il popolo, il popolo, mamma mia quante volte c’è scritto.
O certo mi piaceva se era la vittoria del Popolo ma però è di uno che fa parte pure lui delle lobbi e ha agganci e conoscenze sennò milioni di dollari non li trovava per strada per fare la campagna elettorale e non se l’è pagata mica tutta coi soldi suoi soltanto! Voglio vedere quale popolo lui va a salvare adesso.
Obama fa schifo? Ma intanto ha dato assistenza sanitaria anche a chi non poteva pagare, e se non c’erano i repubblicani come tramp a mettere i bastoni tra le ruote poteva darla quasi a tutti facendo pagare quelli come tramp che non pagano le tasse e trasferiscono le loro fabbriche all’estero perché i lavoratori gli costano di meno! Ma però Obama è nero e democratico quindi se fa lui le cose per il Popolo è un pessimo presidente, vero?
Tramp ha vinto perché ha promesso tutto e il contrario di tutto come piace tanto fare alla gente anche da noi, la gente un pò c’è cascata con tutte le scarpe e un po’ ha dato un voto di protesta. E poi gli altri fomentano la gente contro di lui? Ma se è lui che ogni volta insultava e minacciava a destra e manca! Prima le donne, poi gli immigrati che fanno andare avanti le fabbriche e poi anche un soldato americano ferito! Certo che quell’altra non mi piaceva per niente e se ero americano manco uscivo di casa per votare per lei. Ma guarda un po’ ha preso 200.000 voti più di tramp il magnifico vincitore raccontaballe!
E poi alla fine di tutto sto pippotto che fa le lodi a tramp che ora comanda contro tutto e tutti e fa di testa sua e cosa fa? Gira che ti gira va a parlare di referendum e di dittatura del capo. Proprio lui parla di dittatura!!! E la critica!!!!!!! Fa pace con le idee va che è meglio
favi umberto 2016-11-11 08:49:53
La Clinton ha ottenuto 200.000 più di Trump. il sistema elettorale degli USA consente a chi ha ottenuto meno volti di vincere le elezioni.....è logico? è democratico?
Perchè i partrigti di merda che raccolgono solo il 2 o 3 per cento di consensi contestano il nostro sistema elettorale che certo non consente questo obbrobrio? Quei partiti non possono avere il diritto di sedere in parlamento nè la facoltà di ricattare il governo se riescono a partecipare ad una coalizione governativa. Io vorrei una soglia di sbarramento anche più alta di quella attuale Quindi gente attenzione il 4 dicembre si vota SI
angela 2016-11-11 11:17:32
Io invece concordo con il Signor Liverani che, anche simpaticamente, commenta le elezioni americane.
Il contrario avvenne a Senigallia, non c'era, a parole, uno solo che avrebbe votato mangialardi ...ma poi, anche i suoi detrattori lo votarono....e lo sostengono nonostante NON sia che il rappresentante di una minoranza.
Se poi si attacca Liverani per partito preso, male.
Con altre parole, illustri politologi hanno usato i sui stessi argomenti....
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2016-11-11 13:08:52
Devo purtroppo correggere FAVI UMBERTO che ha scritto una inesatezza. Anche in Italia si è verificato la stessa cosa con i voti nelle elezioni politiche vinte da Prodi nel 2006. Quella volta Silvio Berlusconi prense 300 mila voti in più al Senato e 25 mila in meno alla Camera (quindi 275 mila voti in più di Prodi), ma vinse Prodi, grazie alla legge elettorale voluta da Calderoli, quindi anche il nostro sistema elettorale crea obbrobi. Quindi gente attenzione, il 4 dicembre si vota NO per evitare altri innumerevoli obbrobi dell'Italicum. Purtroppo sono le informazioni errate, come quella di FAVI UMBERTO, a dare informazioni sbagliate a chi non è del mestiere.
octagon 2016-11-11 15:58:02
Attenzione sopratutto alla gente che vota si, quella è pericolosa!
vecchio freak 2016-11-12 10:03:59
Ma lei non lavora?
E se no, di cosa campa?
Ma soprattutto la smette di scrivere di tutto e tutti come fosse un grandissimo esperto? Se si parla di costituzione si atteggia a zagreblski, se di Usa a Luttwalk...quando scriverà di religione avremo una sua foto vestito di bianco e con la tiara??
Ingrao
Ingrao 2016-11-12 13:31:02
quante polemiche su un articoletto di senigallia scritto da un certo liverano sconosciuto al resto d italia
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura