SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Cna Senigallia: “bene la Fiera Campionaria e il mercato in Piazza Garibaldi”

"Siamo fermamente convinti che il mercato del giovedì debba rimanere nella piazza appena rinnovata"

Fiera Campionaria 2016

La Campionaria anche quest’anno sta dimostrando di attrarre massivamente i turisti e visitatori del territorio grazie ai numerosi espositori e alle novità introdotte all’interno della fiera stessa.

Dalla vetrina dove tutti noi possiamo toccare con mano i prodotti, ad un portale virtuale dove possiamo, navigando comodamente da casa, visionare le numerosissime aziende che hanno aderito gratuitamente al progetto promosso da CNA.

“La nostra economia sta subendo mutazioni repentine ed importanti, è per questo che stiamo cercando di sostenere con progetti di valorizzazione le nostre attività –  dichiara Giacomo Mugianesi, segretario Cna Senigallia – il portale Cercamarche è una risposta importante a quanti chiedono all’associazione di aprire la propria attività a nuovi mercati. Stiamo già lavorando per implementare il format ed amplificarne la cassa di risonanza”.

Oltre alla vetrina virtuale in questo periodo si sta monitorando anche la situazione del mercato di Piazza Garibaldi che ancora è in fase di sperimentazione.

“La ristrutturazione della Piazza Garibaldi ha ridato estremo valore ad una parte della città, ma ha anche penalizzato, per tutta la durata del cantiere, le attività che sono insediate in quella zona, –  continua Mugianesi –  con il ritorno del mercato il giovedì abbiamo riscontrato sicuramente un miglioramento del flusso di persone ed un aumento dei consumi nelle attività, siamo ancora nel pieno della stagione estiva in cui i turisti si mescolano ai cittadini del nostro territorio, monitoreremo attentamente gli sviluppi, ma siamo fermamente convinti che il mercato debba rimanere in Piazza”.

“Quando il mercato era allo stadio il fatturato si è più che dimezzato – dichiara Lenka Volenikova di Sassostore – con il ritorno in Piazza ho fatturato in un solo giorno quello che facevo in un mese allo stadio, vedo entusiasmo tra la gente e tra gli ambulanti, speriamo che ci facciano rimanere qui”.

Sono dello stesso avviso moltissimi ambulanti intervistati, che tengono i propri spazi puliti ed in ordine come da accordi con l’Amministrazione. “ Abbiamo coperto con i teli sia sotto il furgone che i tavoli espositivi per non rovinare la pavimentazione – continua Manila Cecchini altra ambulante che da anni lavora a Senigallia – speriamo che l’Amministrazione ci faccia rimare qui, allo stadio non veniva nessuno, qui abbiamo riscontrato un incremento di visitatori”.

Commenti
Solo un commento
iz6qzm 2016-09-12 15:47:17
Nessun accenno alla fiera di S. Agostino. Una eccellenza senigalliese che sta andando alla malora dopo 500 e più anni di prestigio economico-culturale che fa appannare qualsiasi moderna jamboreenata fatta di lustrini e pailettes. Forse è questo il motivo di tanta trascuratezza; esaltare le fesserie ed affossare le cose buone, quelle che fanno pensare, discriminare, crescere. Una droga per non dare modo alla gente di ragionare e vedere la realtà di una società alla deriva dove contano lo Smart. il calcio e la vanità. Quando l’ amministrazione comunale porrà rimedio al continuo degrado di una tradizionale fiera che continua a perdere l’aspetto economico-culturale che l’ha sempre distinta nel passato come portatrice di ampie risorse a Senigallia? Ho sentito lamentele dell’ alto costo del terreno pubblico per gli stands, lamentele per la scarsa organizzazione, lamentele sul perdurare della crisi economica, lamentele…., lamentele. C’è già chi si lamenta per la mancanza di pane e quando si sentirà rispondere: “è finito, comprati brioches”, allora cominceranno i guai seri.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura