SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione 3 maggio 2014 a Senigallia, sblocco dei fondi per il risarcimento degli alluvionati

Ancora da approfondire l'entità dei contributi e le modalità per ripartirli

3.318 Letture
commenti
Burlesque - Summer Jamboree #17 - Venerdì 5 agosto 2016 - Senigallia (AN)
L'alluvione di Senigallia, 3 maggio 2014: il sottopasso di via Perilli

Sbloccati da parte del Governo i fondi destinati al risarcimento degli alluvionati colpiti dall’esondazione del Misa del 3 maggio 2014.

“Apprendiamo con grande soddisfazione la notizia dello sblocco dei fondi destinato al risarcimento degli alluvionati da parte del Consiglio dei Ministri. In questo momento, in attesa di approfondire quali saranno l’entità e le modalità con cui tali risorse saranno ripartite, prevale un sentimento di gratitudine nei confronti del governo, che con il premier Renzi prima e i ministri Martina e Galletti poi, aveva assunto impegni precisi quando ancora la città era sommersa dal fango e dall’acqua”.

“Il provvedimento, voglio sottolinearlo con forza, testimonia anche l’attenzione posta dal verso governo la nostra comunità se, come è vero, sono state quasi quaranta le dichiarazioni di stato di calamità registrate in tutto il Paese dal 2014 a oggi. Ma adesso sentiamo anche ripagato il quotidiano lavoro di relazione e costante contatto con gli uffici ministeriali che l’Amministrazione, di concerto con l’opera sistematica e indispensabile svolta dalla senatrice Amati, ha portato avanti fin dal giorno dopo la tragica alluvione del 3 maggio per ottenere questo risultato, che speriamo possa riportare serenità tra i nostri alluvionati”.

Così il sindaco Maurizio Mangialardi commenta lo sblocco da parte del governo dei fondi destinati al risarcimento degli alluvionati.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!