SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Caffespresso

Fratelli d’Italia sul verme trovato nell’insalata da un bambino nella mensa scolastica

Liverani: "Queste cose accadono sempre quando non c'è attenzione: serve più cura nel lavoro"

5.991 Letture
commenti
Marcello Liverani

Un “verme” nell’insalata non può e non deve essere trovato da un bambino nella mensa scolastica. Queste cose accadono sempre quando non c’è attenzione o quando, ancora peggio, si agisce con superficialità. Lo stesso Dirigente, Dr. Maurizio Mandolini responsabile del servizio mensa nelle scuole comunali, ammettendo e scusandosi per l’accaduto, ha spiegato i passaggi che occorrono per lavare l’insalata, e siccome sono quattro, di cui tre con un macchinario speciale, viene da pensare che si sia saltato qualche passaggio.

Non c’entra che sia biologica o meno l’insalata, i vermi sono ovunque, c’entra invece il rispetto di tutte le normative igieniche e sanitarie, e da qui la domanda che ci poniamo: “sono state rispettate con cura e attenzione“? Chiaramente questo a noi comuni mortali non è dato saperlo in quanto non vediamo con i nostri occhi cosa accade e come lavano l’insalata alla Cimas, la ditta che ha in appalto il servizio mensa delle scuole. Di sicuro qualche cosa è accaduto, quindi chiediamo e vogliamo più attenzione, la massima possibile, perchè questi episodi non possono e non devono accadere, specialmente in questo caso che si tratta di alimentazione per i bambini.

Non serve la “convocazione di una commissione” per far luce sull’episodio in quanto di “luce” ce ne è stata fin troppa, e il Dirigente Mandolini si è anche scusato ammettendo l’accaduto, cosa che gli fa onore perchè sicuramente qualche altro personaggio non lo avrebbe neanche ammesso. Serve, e Fratelli d’Italia lo ribadisce in maniera ferma, , oltre che al rispetto di tutte le norme vigenti, di qualsiasi natura.

Ci auguriamo, e lo vogliamo sperare, che questo rimanga un caso isolato, perchè a noi delle “nuove frontiere” di alimentazione che prevedono cavallette, vermi, scorpioni e altro, proprio non ne vogliamo sapere. Che rimanessero dove sono, la nostra cultura alimentare è ben diversa.

da Marcello Liverani

Coordinatore Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale di Senigallia

Commenti
Ci sono 5 commenti
sandra silvi 2016-04-11 15:23:00
caro signor Liverani, chi lavora sbaglia, cosa che invece non accade a chi non fa un c@220!!!!! se è bastato un "verme" nell insalata per ridarle parola, e farne la morale, mi sembra che sia a corto di argomenti..
Niki Morganti 2016-04-11 17:45:40
Sandra Silvi, mi hai tolto le parole di bocca!
Alberto Diambra 2016-04-12 11:47:57
Esiste un detto a Senigallia" IL PESCE INIZIA A PUZZARE DALLA TESTA"Esaminate come si comporta il Sindaco e l'AREA TECNICA , con le gravi problematiche idrogeologiche della ZONA PEEP MISA DI SENIGALLIA e come si sono comportati prima che accadesse la tragedia dek 4 Maggio 2014 e di argomenti ce ne sarebbero anche troppi!
giuli 2016-04-12 14:15:01
Alberto di ambra, a mio avviso il suo paragone non c' azzecca nulla. Senza voler entrare nel merito della questione che a sproposito hai aperto, ma sono due discorsi diversi. Una ditta che se non sbaglio distribuisce pasti non solo a senigallia, cosa centra con l' operato dell amministrazione? Ê un inconveniente che poteva accadere anche se ci fosse stato un altro sindaco, o anche un altra ditta a distribuire pasti. Una tragedia greca per un vermetto nell insalata: poi magari tra quelli che si sono lamentati ci sono gli stessi genitori che a casa alimentano i propri figli a merendine confezionate, cioccolate, caramelle, patatine fritte, fast food...
Alberto Diambra 2016-04-14 13:44:59
A mio avviso sig.na Mariella non sono purtroppo stato abbastanza chiaro in quanto ho scritto quel detto in quanto sono anni che ho a che fare con questa Amm.ne Comunale ed ho potuto constatare con quale leggerezza e tante volte irresponsabilità affronta le problematiche anche gravi che incidono gravemente sulla qualità di vita e sicurezza dei cittadini.Prendo atto che Lei oltre a non mettere il Suo cognome scrive quello che legge in modo sbagliato e con grave errore grammaticale ,forse per offendere,ne ho preso atto,grazie.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura