SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Complanare Senigallia, la conclusione dei lavori slitta all’estate

In Commissione l'ing. Selleri di Autostrade per l'Italia: la fine è per giugno o addirittura settembre

3.646 Letture
commenti
Tuttosenigallia.it
Cantiere aperto per la realizzazione della complanare sud di Senigallia

Si è riunita lunedì 8 febbraio la II Commissione consiliare per discutere di viabilità cittadina e delle infrastrutture necessarie per apportare delle migliorie all’intera comunità senigalliese. Convocata dal presidente Mauro Gregorini, la riunione ha avuto la possibilità di ascoltare l’ing. Alberto Selleri di Autostrade per l’Italia il quale ha annunciato che il tratto sud della “più importante opera viaria degli ultimi anni” – così come il sindaco Mangialardi ha definito la complanare – sarà ultimato solo in estate. E forse anche dopo l’intero mese di agosto.

Un annuncio che ha spiazzato molti componenti dato che la conclusione dei lavori nel tracciato sud della bretella – che collega finalmente parte nord e sud di Senigallia bypassando le vie del centro (GUARDA IL VIDEO IN ANTEPRIMA) – era sta già dichiarata in dirittura d’arrivo per il mese di dicembre prima e entro la primavera poi.
pianta complanare SenigalliaLa spiegazione di questo ulteriore slittamento è stata data dall’ing. responsabile di Autostrade nei lavori che devono ancora essere realizzati all’interno della galleria del Cavallo, una struttura vecchia di circa 50 anni, che non presenta al momento problemi di staticità ma che deve essere rimessa a norma con impianti anticendio e di illuminazione, oltre che con quello di videosorveglianza. Lavori che potranno essere ultimati quindi tra giugno e settembre, senza la garanzia però che possa avvenire entro i cosiddetti esodi estivi.

In commissione si è parlato però anche di lavori per la messa in sicurezza di alcuni punti del tracciato, come all’altezza del cavalcavia autostradale sopra la provinciale per S.Angelo, dove lo scorso weekend si è registrato un incidente per evitare l’investimento di due pedoni costretti a camminare lungo la sede stradale. In quel punto infatti, manca un camminamento pedonale come già richiesto a gran voce in tanti interventi da molti cittadini, residenti e non. L’ing. Selleri, pur non garantendone la realizzazione, si è fatto carico di segnalare la criticità.

Commenti
Ci sono 6 commenti
leofax 2016-02-09 11:19:19
Le stesse problematiche viste da angolazioni diverse.
Nell'articolo della concorrenza, il Sindaco da per certo del nuovo percorso ciclopedonabile sopra il fosso, nel nuovo sottovia della Prov.le Sant'Angelo e l'apertura della complanare sara a giugno. Qui l'Ingegner Selleri, dichiara che segnalerà la criticità ma non garantisce la realizzazione. e la bretella sud potrebbe essere aperta a settembre per problemi di staticità della vecchia Galleria Cavallo. A questo punto mi chiedo come cittadino: Non sarebbe il caso di fare chiarezza con un comunicato congiunto tra il Sindaco e l'Ingegner Selleri? Almeno sappiamo come stanno veramente le cose. E già che ci siamo: In commissione si è parlato della bretella di adduzione tra la complanare sud e la viabilità ordinaria zona Capanna e dintorni? Leonardo Maria Conti
octagon 2016-02-09 13:29:57
Il fatto è che forse, dico forse, uno, non è un'ingegnere e un'altro non è Sindaco!
Glauco G. 2016-02-09 17:10:29
X leonardo. Che ci sia confusione lo penso pure io ma anche te ci metti del tuo (lo dico con simpatia non per criticare). Nessuno ha detto che ci sono problemi statici ma solo un mettere a norma una galleria che ora è priva di impianto antincendio ecc. Nessuno ha parlato (in questo articolo per lo meno) di una pista ciclabile ma pedonale. X octagon. Esiate un uomo che sia Sindaco? Di dx o di sx a me non interessa ma non credo sia mai realmente esistito un uomo che sia Sindaco per "Natura". E l'ing. Selleri non è un ingegnere? A me non risulta ma sei libero di pensarlo ovviamente....avrai dei dati a me oscuri che ti faranno pensare a queata cosa.....spero solo che non lo giudichi dal fatto che ancora la complanare non è finita
leofax 2016-02-09 21:14:46
x Glauco Ti copio ed incollo la seguente frase:
Alcuni dettagli della viabilità in quella zona vanno definiti ma è tutto assolutamente a norma –prosegue il primo cittadino- rispetto invece alla messa in sicurezza di pedoni e ciclisti posso già annunciare che sarà realizzato un nuovo percorso, a loro dedicato, che passa sopra al fosso. Si tratta di una soluzione del tutto nuova che presto sarà realizzata”.
Come vedi si parla sia di pedoni che di ciclisti.
leo
maria garbini 2016-02-10 14:30:08
Solo i creduloni di v.s. continuano a raccontare le storielle che propinano i compagnucci; intanto c'è l'ammissione di problemi alla galleria del cavallo. Non si ammettono, per ora, difficoltà d'infiltrazioni ma tempo al tempo e il rinvio a natale '16 arriverà. 610
stefano 2016-02-10 18:03:10
Certo è che questa Commissione Consigliare che doveva essere foriera di chissà quali annunci, alla fine si è ridotta in un triste consulto sullo stato il malato, allo stato attuale molto deperito.
“La più importante opera viaria degli ultimi anni” - secondo il Sindaco-pensiero- per quanto riguarda il suo "works in progress" procede a passo di lumaca, tenuto anche conto che la Bretella sud fino alla Galleria del Cavallo non fa altro che prendere quello che era la vecchia corsia nord della A14. Il che la dice lunga. E dire che le immissioni in possesso per la sua realizzazione sono state eseguite nel Novembre 2008 e a dopo più di sette anni la situazione è ancora quella che è.
Eppure che le gallerie oltre i 500 metri sono entrate fra le attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco lo si sapeva dall’ agosto del 2011 e che la galleria del Cavallo ha grossi problemi di natura idrogeologica (tanto da essere stata una grossa idrovora di soldi per Società Autostrade per la manutenzione straordinaria ) lo si sapeva già dal lontano 1965.
Ai “ Professionisti da Comitato” gli è l’hanno detto chiaramente i Dirigenti dell’ Unità Missione nei diversi incontri al Ministero delle Infrastrutture. Possibile che al Sindaco, (nemmeno in camera caritatis) non abbiano mai detto niente?
Comunque mi auguro che nei prossimi incontri tra la Commissione e Società Autostrade, per una sorta di correttezza e trasparenza nei confronti della città, vengano definite una volta per tutte le diverse questioni ancora in sospeso.
• Che tipo di strada è la Complanare . E’ di Adduzione all’Autostrada ( e quindi con possibilità di essere assorbita come quarta corsia tra qualche anno) oppure Strada di scorrimento di Tipo C1 ?
• La proprietà è dell’Autostrade spa o dell’Anas? ( è importante saperlo , perché a chi dobbiamo rivolgerci in caso di un malaugurato incidente , senza doverci sorbire i penosi rimpalli?) .
• Gli svincoli di via Po e di via Arceviese ,prima tenuti chiusi e poi aperti solo in corrispondenza dell’emergenza alluvione, hanno avuto tutte le autorizzazioni mancanti?
• Le barriere fonoassorbenti sono state siam staticamente che acusticamente collaudate ( ufficio Ambiente della Regione e ARPA Marche se ancora ci siete volete battere un colpo)?
• Inoltre è possibile quantificare le aree del Comune che sono state cedute gratuitamente in base al particellare di esproprio a Società Autostrade. Allora avremo un quadro esatto , sommando anche gli impegni finanziari definiti in sede di Delibera Consigliare, del vero costo della Complanare che grava sulla città ( e forse vedremo che tutto questo gran regalo non è poi stato)..
Senza polemica - per carità - ma ci piacerebbe sapere , con la fine delle opere, la vera carta di identità di questa opera che, per essere “la più importante opera degli ultimi anni”, mostra per il momento uno scombussolato codice genetico.
stefano bernardini
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura