SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, petardo esploso all’ingresso dell’aula consiliare

Paura nei consiglieri presenti ma i lavori vanno avanti, interviene la Polizia

2.751 Letture
Un commento
Onoranze Funebri F.lli Costantini
Consiglio Comunale a Senigallia

Un forte boato durante il consiglio comunale di Senigallia di martedì 19 gennaio. Ma non sono le urla dei consiglieri quanto il rumore assordante di un grosso petardo fatto esplodere all’esterno dell’aula consiliare dove si stava svolgendo la seduta.

Un fuoco pirotecnico – e non una bomba carta come ipotizzato dalla segretaria dell’unione comunale del PD Elisabetta Allegrezza – che è esploso poco prima delle ore 23, creando un po’ di paura nei consiglieri presenti e danneggiando fortunatamente in modo non grave solo la porta a vetri presente all’ingresso dell’aula consiliare.

Un gravissimo atto intimidatorio verificatosi mentre era in corso il Consiglio Comunale. E’ certo che non ci faremo intimidire – scrive Elisabetta Allegrezza – non saranno certo queste vili azioni a fermare il programma amministrativo, democraticamente votato dai cittadini; intendiamo però stigmatizzare l’accaduto riaffermando con forza i valori della democrazia in cui noi tutti ci riconosciamo e che non siamo in alcun modo disposti ad abdicare tanto più se qualcuno cerca di intimidire con metodi assolutamente contrari a quei valori per cui i nostri padri hanno sacrificato la loro vita in nome della libertà di pensiero e per l’affermazione della democrazia nel nostro Paese“.

I lavori sono regolarmente proseguiti, mentre la Polizia è intervenuta per i rilievi e capire cosa fosse esploso. Stando alle prime informazioni rilasciate dal dirigente del Commissariato senigalliese, il vicequestore aggiunto Agostino Licari, si tratterebbe appunto di un fuoco pirotecnico il cui acquisto però è vincolato dal possesso di licenza da parte di compra il petardo. Una licenza come quelle da caccia o porto d’armi che restringe il campo dei possibili responsabili.

Certa è però la Polizia sul fatto che non vi siano attacchi da parte di attivisti anarchici o terroristi: tutte ipotesi da scartare per lasciar spazio (anche perché non vi sono rivendicazioni) più semplicemente al gesto sconsiderato di qualche persona, arrabbiata forse per l’azione amministrativa.

Al vaglio anche le testimonianze, da cui però sarebbero emerse poche informazioni significative, e le immagini di videosorveglianza dell’accesso alla struttura.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Solo un commento
Mario2 2016-01-21 09:52:48
Fuoco pirotecnico il cui acquisto però è vincolato dal possesso di licenza da parte di compra il petardo. Una licenza come quelle da caccia o porto d’armi che restringe il campo dei possibili responsabili. Complimenti, riuscite sempre a strumentalizzare ogni evento e a dipingere un cacciatore o uno sportivo come un terrorista assassino, avete mai valutato l'ipotesi di fuochi illegali? Di fuochi inesplosi?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno