SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

E’ Possibile anche nelle Marche: Senigallia in prima linea

Costituito il primo comitato regionale del movimento di Giuseppe Civati: è dedicato a Teresa Mattei

2.802 Letture
commenti
21 giugno 2015, Roma: presentazione del movimento "Possibile": Beatrice Brignone a fianco di Giuseppe Civati

Il 21 giugno a Roma, Giuseppe Civati ha dato il via ad un percorso che porterà alla nascita, entro il mese di ottobre, di un nuovo soggetto politico. Questo è il fatto che noi abbiamo trovato interessante, di prospettiva e anche di concreta speranza, mentre l’interesse, sia a livello nazionale che locale, si è focalizzato sulle ‘uscite’ dal PD, senza prestare attenzione a cosa voglia rappresentare questo progetto.

Una centralità eccessiva ad un partito che ha saputo solo aprire polemiche su questa vicenda, incapace di affrontare i contenuti che Possibile sta mettendo al centro della sua azione politica.

Proviamo allora a fare chiarezza.

Possibile non vuole essere una compagine politica che va a riempire uno spazio a sinistra lasciato vuoto dal Partito Democratico. Possibile nasce con l’ambizione di pensare ad una sinistra di governo, che sappia essere inclusiva ed accogliente; che sappia dialogare con gli altri partiti, con le associazioni e con la società civile; che contribuisca ad elaborare un progetto politico che porti il nostro Paese fuori da questa crisi, che non è solo economica, partendo dal principio di uguaglianza che è il perno della nostra carta costituzionale.

Si parte, quindi, con quel miscuglio di emozioni collegate ad una nuova avventura: il timore di cadere negli errori già noti nella storia della sinistra italiana e l’entusiasmo di chi ci prova ad essere alternativa.
In questa nuova avventura non c’è spazio per sentimenti di rancore, né abbiamo bisogno di creare “nemici” per rafforzare le nostre idee. I primi passi si sono mossi con la costituzione dei vari comitati; nelle Marche il primo è nato a Senigallia ed dedicato a Teresa Mattei, partigiana e giovane costituente.

Inizieremo il nostro impegno da subito, affrontando tematiche che saranno oggetto di referendum: sulla scuola, sulla legge elettorale, sul fine vita, sull’uso della cannabis; cercheremo di coinvolgere chiunque abbia interesse, lavorando soprattutto su progetti locali. Crediamo alla comunità e alla capacità che hanno i territori e gli uomini e le donne che lì vivono di scegliere il loro futuro.

Per chi fosse interessato, ecco i contatti: senigalliapossibile@gmail.com; //www.possibile.com/

da Myriam Fugaro
portavoce Comitato Possibile Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura