SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lunedì 22 giugno svelata la nuova Giunta di Senigallia

Dalle ore 18 il primo Consiglio comunale del dopo elezioni: "squadra" ormai fatta, Sardella polemico

2.755 Letture
commenti
Osteria del Teatro - Senigallia (AN)
Mangialardi 'Lacittà di tutti'

Si terrà lunedì 22 giugno, dalle ore 18, il primo Consiglio Comunale del post elezioni. Previsto il giuramento del neo rieletto Sindaco Maurizio Mangialardi e la nomina degli assessori.


La “squadra” è ormai fatta: sette assessori, di cui quattro uomini e tre donne, con il Partito Democratico che ne avrà quattro, mentre uno a testa verranno dalle altre liste della coalizione che ha vinto le elezioni (Vivi Senigallia, La Città Futura, Obiettivo Comune).

Per due di loro, Maurizio Memè e Gennaro Campanile, si tratterà di una conferma ma in un diverso assessorato.

La Giunta dovrebbe essere così composta:
Gennaro Campanile (Pd) al bilancio; Simonetta Bucari (Pd) a cultura e pubblica istruzione; Ilaria Ramazzotti (Pd) alle attività economiche e pari opportunità; Chantal Bomprezzi (Pd) a politiche giovanili e sport; Maurizio Memè (Vivi Senigallia, anche vice-sindaco), a urbanistica e assetto idrogeologico; Carlo Girolametti (La Città Futura) ai servizi socio-sanitari; Enzo Monachesi (Obiettivo Comune) ai lavori pubblici.

Dario Romano (Pd) sarà il presidente del Consiglio Comunale.

Intanto Simeone Sardella rinuncia alla carica di capogruppo del Pd in Consiglio, non senza una vena polemica: “Discutibili scelte nell’assegnazione di alcune fondamentali deleghe di giunta, unitamente a poco condivisibili intromissioni in scelte di esclusiva competenza consiliare, mi impediscono di accettare, come comunicato alla segreteria del partito, tale ruolo – sottolinea – . Non potrei affrontare questo ruolo con la necessaria serenità e, prima ancora, con la necessaria convinzione. Svolgerò quindi il mio incarico di consigliere comunale all’interno del gruppo Pd in maniera libera e forte, scevro da condizionamenti e da sudditanze, valutando di volta in volta, nel rispetto del programma di coalizione, quali pratiche votare e quali no”.

Commenti
Ci sono 2 commenti
leofax 2015-06-22 00:00:27
Mauro Pierfederici lo vedrei all'Assessorato Cultura e organizzatore di eventi, degno erede del Prof. Stefano Schiavoni.
Ha un curriculum di lunga data come attore, regista e commediografo, da fare invidia ad un Ministro dei Beni Culturali.
Leonardo Maria Conti
Franco Giannini
Franco Giannini 2015-06-22 00:30:35
Sardella, assessore all'etica. I tuoi amici ti attendono quanto prima negli scranni dirimpettai!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura