SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: fine preallerta, riaprono negozi. Meteo avverso per altre 24h

Il COC: "Migliorata la situazione, stato di attenzione per corsi d'acqua". Scuole chiuse e mercato annullato

34.531 Letture
commenti
Netservice - Realizzazione e promozione siti web
Il fiume Misa alle 7.40 del 5 marzo 2015

Ore 14.10 – Dal Comune di Senigallia
Con l’attenuazione delle piogge e il sensibile calo dei livelli del Misa e del Cesano cessa la fase di pre-allarme e si passa allo stato di attenzione. Rimangono operativi tutti i presidi attivati nella notte per le azioni di controllo e monitoraggio dei corsi d’acqua.

Dalle ore 14 gli esercizi commerciali e le attività di servizio del centro storico (uffici postali, banche, uffici finanziari e uffici pubblici) potranno regolarmente riaprire. Disposta anche la riapertura dell’Ipersimply e degli esercizi commerciali limitrofi nella zona commerciale e artigianale.

Nel frattempo, la Protezione civile regionale ha diramato un nuovo avviso di condizioni meteo avverse dalle ore 00.00 del 6 marzo alle ore 12 del 7 marzo. L’avviso prevede vento forte con raffiche fino a burrasca lungo il litorale e mare da agitato a molto agitato.

In virtù di tale situazione, si invitano i cittadini alla massima attenzione nel passaggio in prossimità di alberi e comunque in tutte le situazioni da cui possono derivare pericoli legate all’aumento dei venti.

Ore 11.54  – Dal Comune di Senigallia
Con l’attenuazione delle piogge nelle zone dell’entroterra la situazione va migliorando. I livelli del fiume Misa e Cesano permangono alti ma in lieve calo. Identica la situazione del reticolo fluviale minore, dove la situazione risulta sotto controllo fin dalle prime ore della mattinata.

Per quanto concerne gli allagamenti verificatisi in via XX settembre e nelle aree prossime alla zona di Stradone Misa, si specifica che sono dovuti all’entrata in sofferenza del sistema fognario e non all’esondazione dei corsi d’acqua fluviali.

Ore 9.45 – Dal Comune di Senigallia
Alti ma stazionari anche i livelli del fiume Cesano.

Ore 9.21 – Dal Comune di Senigallia
Permangono alti ma stazionari i livelli del fiume. L’allerta resta alta in centro storico, mentre il reticolo fluviale minore risulta in pressione ma sotto controllo.
Non si registrano problemi nelle zone di Borgo Bicchia, Borgo Molino  e Piano Regolatore.

Ore 7.09 – Dal Comune di Senigallia
Ricordiamo ai cittadini che i ponti chiusi non sono transitabili nemmeno a piedi

Ore 7.04 – Dal Comune di Senigallia
Disposta la chiusura a titolo precauzionale di tutti gli esercizi commerciali nel centro storico fino a nuova disposizione. La chiusura degli esercizi del centri storico riguarda anche banche e attività di servizio.

Ore 6.59 – Dal Comune di Senigallia
Permangono alti i livelli dei fiumi Misa e Cesano.  Continua a piovere in misura significativa nell’entroterra. Sono stati allertati gli abitanti della zona di via Capanna ed invitati a raggiungere i piani alti. Permane la criticità del fosso del Trocco. Disposta la chiusura dell’Ipersimply e degli esercizi commerciali limitrofi nella zona commerciale ed artigianale.

Ore 6.48
Mezzi del Comune di Senigallia stanno percorrendo anche le vie dei quartieri ex-P.R.G. (quelli compresi tra viale IV Novembre, via Capanna, viale dei Pini e la Statale Adriatica) per invitare i residenti a spostare le proprie vetture verso altre zone a scopo precauzionale.

Ore 6.10
Gli abitanti di via Tevere  vengono invitati a salire ai piani alti delle abitazioni, a causa del livello di innalzamento del fiume Misa, giunto ai limiti di guardia. Si segnalano allagamenti lungo la via, dovuti al sistema fognario in tilt.
Si ricorda che giovedì 5 marzo tutte le scuole nel territorio comunale di Senigallia resteranno chiuse ed è stato inoltre annullato il mercato settimanale.

Ore 5.47
Ricognizione situazione dei fossi nel territorio di Senigallia da parte del Centro Operativo Comunale: Cesano sotto controllo; fosso delle Cone criticità con allagamenti in alcuni campi agricoli; fosso del Trocco criticità e attivato presidio di controllo; fosso Sambuco e fosso Sant’Angelo non destano preoccupazione. Criticità riscontrate nell’assetto idrico fognario in via Adige e via XX Settembre

Ore 5-28
Il Centro Operativo Comunale ha disposto per la giornata di giovedì 5 marzo la chiusura di tutte le scuole di Senigallia e l’annullamento del mercato settimanale di piazza Garibaldi, via Portici Ercolani e piazza Simoncelli.

Ore 5:14 – Dal Comune di Senigallia
Criticità registrata al fosso del Trocco con livello alto

Ore 4:48 – Dal Comune di Senigallia
Il livello del fiume ha ripreso a salire. Si invitano gli abitanti dei quartieri porto, portici Ercolani e Molino Marazzana a sgomberare le auto parcheggiate nella zona e di salire ai piani alti delle abitazioni.

Ore 3:53 – Dal Comune di Senigallia
Ancora costante il livello del fiume. A titolo precauzionale sono state posizionate le paratie in città lungo il ponte 2 Giugno e ponte Garibaldi. Preallertate le zone a maggior rischio R4 Bettolelle e Vallone. Non interessate le zone di Borgo Bicchia, Borgo Mulino, zona ex P.R.G., Saline, Lungomare-Ponte Rosso.

Ore 3:36 – Dal Comune di Senigallia
La situazione è costantemente monitorata. Il livello dei fiumi Misa, Cesano e dei fossi minori è in moderata crescita.

Ore 3.00 – Dal Comune di Senigallia
Si avverte la popolazione che i livelli del fiume Misa stanno alzandosi sensibilmente a causa delle piogge cadute nelle ultime ore. Si registra anche un forte vento.

Il Centro Operativo Comunale coordinato dal sindaco si è insediato e sta attentamente monitorando la situazione, mentre le forze della Protezione Civile stanno controllando il livello degli argini in tutte le zone del territorio comunale.

Le operazioni di controllo si stanno svolgendo anche con l’impiego di volontari.

Si ricorda che in caso di emergenza per rischio idrogeologico non ci si deve avvicinare agli argini dei fiumi, non si deve scendere ai piani seminterrati, non si devono percorrere ponti, sottopassi o gallerie, non si deve usare l’auto né utilizzare il telefono se non in casi di reale urgenza al fine di non sovraccaricare le linee.

Durante l’emergenza è invece molto importante rifugiarsi in un luogo sicuro, andare ai piani superiori, in caso di necessità di evacuazione della casa chiudere gas ed impianto elettrico.

I cittadini sono invitati a informarsi e a seguire tutti gli aggiornamenti in questa fase di preallarme sul sito internet del Comune di Senigallia www.comune.senigallia.an.it; nella pagina facebook e profilo twitter dell’ente; sugli organi di informazione, in particolare, i portali di informazione locale; sulle frequenze delle radio locali Radio Velluto (99.6) Radio Arancia (92.6 o 103.8) e Radio Duomo (95.2).

 Ore 2.50
Aperto il COC presieduto dal Sindaco.  In base alla avviso di condizioni meteo avverse emesse dalla protezione civile Regionale visto il progressivo innalzamento dei livelli del fiume Misa a monte di Senigallia viene attivata la fase di pre allarme zona R4 Bettolelle – Vallone”

Con questo messaggio il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi aveva annunciato, tramite il suo profilo sul social network Facebook, l’insediamento del Centro Operativo Comunale, per monitorare i livelli del fiume Misa, innalzatosi dopo ore di pioggia insistente su Senigallia e nella Valmisa.

Commenti
Ci sono 2 commenti
Federico Bonte 2015-03-05 08:34:22
L'organizzazione comunale è sicuramente migliorata rispetto alla situazione precedente il maggio 2014, ora però tocca agire velocemente (per il prossimo autunno ormai) sulle opere di ristrutturazione e contenimento dell'alveo del fiume. Si è già iniziato, ma credo che la vera svolta arriverà solo con le famose "vasche di espansione".
Giustamente il Comune si mette in stato di emergenza in situazioni come questa, ma alla lunga sono insostenibili due emergenze in un mese ogni mese invernale. Ecco dunque che tutto questo è risolvibile solo spendendo tanto e bene per sistemare il fiume una volta per tutte.
ilbianconiglio 2015-03-05 09:22:57
Possibile ogni volta sta storia? Quanto c'hanno messo a far arrivare i soldi per sistemare il fiume? E perche' ancora il fango vecchio era li'?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura