SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Salta candidatura Pagliari, Mangialardi: “Rifiutata una proposta senza progetto”

"La scelta di impegnarsi in politica deve essere a favore della città, non un gesto rabbioso verso gli avversari"

4.422 Letture
commenti
Luca Pagliari

“Ho letto con grande attenzione, provando profondo rispetto, le riflessioni con cui Luca Pagliari ha deciso di declinare la sua possibile candidatura a sindaco. I temi che egli ha scelto in maniera onesta e trasparente di porre pubblicamente rappresentano un importante contributo per la città, ben oltre la scadenza elettorale”.

Così il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi commenta la decisione di Luca Pagliari di declinare la proposta di candidatura a sindaco offertagli dai consiglieri comunali Rebecchini e Paradisi.

“Chi si candida a governare una città – afferma Mangialardi – deve necessariamente avere un progetto positivo fondato su idee, competenze e onestà. Invece, e su questo Luca ha pienamente ragione, c’è chi anche a Senigallia non concepisce la politica senza l’individuazione di un nemico da combattere in tutti i modi, anche ricorrendo a mistificazioni e scorrettezze.

Pur nella diversità delle nostre opinioni, è questa la visione che ci accomuna: la scelta di impegnarsi a favore della propria città deve essere anzitutto un atto di amore per il bene comune, non un gesto rabbioso verso il proprio avversario. Credo che ciò rappresenti, in ultima istanza, la ragione che ha spinto Luca a non candidarsi, e cioè il rifiuto di proposte vuote, formulate da persone divise da tutto e su tutto, senza alcun progetto di città, e unite solo dall’essere contro l’attuale amministrazione”.

“In occasione del nostro incontro – aggiunge il sindaco – abbiamo avuto modo di discutere questi temi, della disaffezione dei giovani nei confronti della politica, della necessità di rafforzare gli strumenti che già esistono per la loro partecipazione alla vita pubblica, di come far loro comprendere che la realtà della politica locale, fatta di un faticoso lavoro quotidiano, sia molto diversa dalla scena politica nazionale, dove si svolge una funzione altrettanto nobile ma oggettivamente più distante dai bisogni immediati della popolazione”.

“Anche per questo – continua Mangialardi – ho voluto assumere un impegno con Luca. Lui mi ha chiesto di far cambiare idea a sua figlia di 17 anni, che, al pari di altri suoi coetanei, considera la politica come un qualcosa di incomprensibile, torbido e rancoroso, da cui è meglio stare alla larga.

Io credo esistano già le condizioni per dare della politica cittadina un giudizio diverso da questo. Ma sicuramente faremo di tutto nei prossimi cinque anni per convincere i più giovani che la politica è passione, voglia di costruire qualcosa di bello per sé e per gli altri, spirito di servizio nei confronti della propria città”.

Commenti
Ci sono 9 commenti
LuigiRebecchini 2015-02-26 14:41:48
Mangialardi mi accusa di mistificazione e scorrettezza . Mi auguro che i cittadini sappiano scegliere e sappiano porsi qualche interrogativo. L'arroganza di chi è al potere a volte non ha limiti.
melgaco 2015-02-26 15:35:49
Ma perché Mangialardi non si fa i c...suoi? Partecipi alle sue riunioni in cui si parla di soldi e di poltrone e lasci Pagliari, Paradisi e Rebecchini partecipare ad altre riunioni nelle quali, magari, non si parlerà d'amore (adesso Mangialardi è diventato leader del partito dell'amore...mi ricorda qualcuno), ma di cose che sicuramente Mangialardi non conosce. Se Pagliari ha detto no alla proposta che gli era stata avanzata, non è certo perché di qua c'è l'odio e di là c'è l'amore.
Nemo
Nemo 2015-02-26 15:58:16
(...omissis...) come non mai il nostro "non amato" Sindaco...questo articolo fa capire molte cose dei giochini (...omissis...)...ha ragione Rebecchini quando scrive che l'arroganza di chi è al potere non conosce più limiti...dopo 20 anni il Sindaco si è convinto di essere l'unica persona giusta a Senigallia...che tristezza che è...
ilbianconiglio 2015-02-26 19:19:58
Ma questo che razza di comunicato e'?
melgaco 2015-02-26 19:57:42
E' di quella razza di comunicati politici che vengono scritti, come per i consiglieri di maggioranza, dall'ufficio stampa del Comune (se non direttamente dal dirigente alla comunicazione). Uso politico degli uffici (e dei soldi) pubblici.
Indiana Pips
Indiana Pips 2015-02-26 21:08:23
Non è un comunicato, è solamente un modo meschino di attaccare Paradisi e Rebecchini usando una notizia che a lui proprio non lo riguarda...la politica è questa e questi sono i personaggi che la compongono...riflettete bene a maggio quando andremo al voto.
bonzino 2015-02-27 16:58:07
@lucapagliari. Con stupore apprendo la sua decisione di non accettare la candidatura dopo che di fatto l’ha alimentata per molti mesi . Comunque la rispetto. Tuttavia ritengo che chiedere aiuto al Sindaco uscente di far qualcosa per far cambiare l’idea a sua figlia sull’indecenza ed inadeguatezza della politica sia stato un grosso errore mentre, come padre e come uomo prestato alla politica, avrebbe avuto, accettando, l’opportunità di dimostrare concretamente il contrario. Mettersi a disposizione della comunità per migliorarla è sempre un modo apprezzabile per far capire alle nuove generazioni la necessità di dare un fattivo contributo e non lasciare nelle mani degli altri il proprio futuro. Questo per quanto riguarda la sfera privata, poi, altro sbaglio imperdonabile per un uomo con il suo background culturale e professionale è stato quello di prestare il fianco al Sindaco per consentirgli di definire il programma di Paradisi e Rebecchini inadeguato.
Franco Giannini
Franco Giannini 2015-02-27 18:34:11
Mi chiedo se quando ha rifiutato l'incarico offertogli, abbia anche aggiunto " Roberto e Luigi, state tranquilli..." perchè vedo che oggi in politica va oramai di moda. Mi piacerebbe anche sapere, dopo tale decisione ed il successivo pianto greco con la richiesta di aiuto, sulla spalla dell'amico, l'insegnamento che ne può aver tratto colei che era tanto scettica sul ruolo svolto dalla politica e dai politici.
fredvargas
fredvargas 2015-02-28 14:13:41
già un articolo del sindaco a firma "comune di senigallia" lascia molto a desiderare, per essere delicati. un articolo per dire che un candidato ha fatto bene a tirarsi indietro da parte di un altro candidato, peggio pure. sulla retorica dell'atto d'amore non spendo neanche una parola, parola che invece dedico al ringraziamento a pagliari che si cela dietro queste banalità per non avergli messo un bastone tra le ruote e creato qualche problemino. da ultimo, mi chiedo solo con che coraggio si parli della presunta distanza tra politica nazionale "dai bisogni immediati della popolazione" quando il futuro dei ragazzi, e non solo, è pericolosamente compromesso dalle review, dai jobs act, dalle giannini e dai renzi che ci ammorbano la vita che viviamo, con buona pace degli amministratori e protettori del monco e della rotonda.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione