SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuova Senigallia e Monica Antonacci: il ‘Sociale’ tra le priorità

"In campo metteremo 500 mila euro ed un Assessorato"

2.497 Letture
commenti
Monica Antonacci

Tante le priorità a Senigallia, questo perché la città è rimasta molto indietro su tante questioni di vitale importanza per i Cittadini. Negli ultimi cinque anni abbiamo avuto un crollo sulle problematiche inerenti il Sociale, i tagli che sono stati fatti hanno penalizzato i disabili ed i loro familiari.

Non potevamo esimerci dal mettere tra le priorità il “Sociale” e non solamente a parole, ma anche con i fatti ed ecco che con l’applicazione della “spending review” che andremo a fare, gireremo immediatamente i primi 500 mila euro risparmiati agli Affari Sociali, questo per ripristinare i tagli sconsiderati effettuati da questa Amministrazione da cinque anni a questa parte.

Una tematica, quella degli Affari Sociali che non potevamo mettere alla pari di altre, ecco quindi l’idea di istituire l’Assessorato agli “Affari Sociali”, un segnale inequivocabile di come “Nuova Senigallia” abbia veramente a cuore i problemi dei Cittadini che, per un motivo o per un altro, hanno complicazioni sia a livello personale che familiare. Siamo convinti che l’istituzione di questo Assessorato farà capire a tutti l’importanza che noi diamo a questo tipo di problematica.

In campo metteremo 500 mila euro ed un Assessorato ma per completare il quadro mancava solamente di trovare la persona giusta da nominare Assessore. Siamo stati molto fortunati, perchè la nostra scelta è ricaduta di nuovo su di una donna. Una donna decisamente in gamba, preparata, onesta e con tanta voglia di mettere in campo le sue competenze e le sue idee innovative.

Parliamo della Sig.ra Monica Antonacci che con entusiasmo ha accettato di scendere in pista condividendo il Programma Amministrativo di Nuova Senigallia.

La Sig.ra Monica Antonacci è l’ideatrice dei punti del nostro Programma Amministrativo denominati: “Una casa per tutti” e “Istituzione del Park Tutor a favore di soggetti diversamente abili“. Il pensiero della Sig.ra Antonacci è molto semplice: bisogna essere decisamente più attenti ai bisogni delle persone in difficoltà e questo potrà avvenire solamente se in campo metteremo investimenti seri ed avremo la collaborazione delle Associazioni di volontariato che già operano sul nostro territorio e su iniziative specifiche.

Nuova Senigallia non può che ringraziare la Sig.ra Monica Antonacci per tutto l’aiuto e la dedizione che ha messo da più di un anno nel nostro progetto. Sarà quindi Lei a dirigere questo nuovo Assessorato.

Cinque donne per cinque Assessorati, Nuova Senigallia si presenterà alle elezioni comunicando ai Cittadini chi, in caso di vittoria, andrà a ricoprire i ruoli chiave dell’Amministrazione. Chiarezza e onestà sono il nostro motto, mai nessuno, anche a livello nazionale, si è mai presentato ad una tornata elettorale annunciando tutta la squadra in anticipo, per noi invece è basilare, perchè questo atteggiamento fa chiaramente capire come “Nuova Senigallia” sia lontana anni luce dai giochetti dei politici, che imbastiscono alleanze solamente per spartirsi le poltrone e per interessi personali.

Per chi volesse interagire con la Sig.ra Monica Antonacci, lo potrà fare direttamente sulla sua pagina, che si trova a questo indirizzo :

https://www.facebook.com/pages/Monica-Antonacci/400374040087723

da Marcello Liverani
Candidato Sindaco per Nuova Senigallia

www.marcelloliverani.it
https://www.facebook.com/marcello.liverani1
https://www.facebook.com/groups/comevorrestiSenigallia/

Commenti
Ci sono 5 commenti
Patroclo 2015-02-22 18:15:55
Tutto OK, ma non capito da dove prenderete i 500.000 euro.
Lassie
Lassie 2015-02-22 18:45:42
E' prfettamente scritto nel nostro Programma Amministrativo Patroclo, oltre che essere spiegato in questo articolo.
paolo 2015-02-22 21:03:14
Una domanda su un tema che mi sta particolarmente a cuore. "Una casa per tutti". Con che sistema di assegnazione?
Lassie
Lassie 2015-02-23 03:11:21
Dal Programma Amministrativo di Nuova Senigallia - UNA CASA PER TUTTI: Per cercare di fronteggiare l’emergenza casa abbiamo in mente di “chiedere” alle istituzioni pubbliche e ai privati gli immobili sfitti, che a Senigallia non sono pochi. L’Amministrazione Comunale ne assumerà la responsabilità e si farà garante rispetto ai contratti di affitto con gli inquilini. Nuova Senigallia pensa che sia un dovere e un obbligo delle Amministrazioni cercare di assicurare il diritto alla casa a tutti i cittadini che è un tema di giustizia sociale. Proporremo quindi ai privati e a tutte le forze economiche della città che hanno alloggi vuoti, a enti pubblici come Inps, Poste, Fondazioni e Ferrovie, di concordare con il Comune un uso temporaneo di tre, quattro o cinque anni degli immobili sfitti. Gli immobili che entreranno in questo progetto saranno completamente detassati per il periodo che saranno dati in comodato d'uso all’Amministrazione. Il Comune provvederà alla copertura economica delle utenze e di altri costi sostenibili: cura degli spazi comuni, manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile e il mantenimento del decoro degli spazi esterni. Tramite un regolamento che andremo a presentare, renderemo edotta la popolazione sui termini e sugli accordi che verranno messi in piedi tra l'Amministrazione e chi vorrà partecipare a questa iniziativa che noi consideriamo un vantaggio per tutti.
arcimboldo 2015-02-23 08:37:39
Una curiosità. Cosa avete previsto nel caso in cui l'immobile, restituito al proprietario, avesse subito dei danni per la cattiva detenzione da parte dell'affittuario? Le spese per il ripristino chi le paga? Pensate veramente che lo Stato, bisognoso come è di denaro, possa detassare gli immobili dati in affitto? So bene quanto costa mantenere un alloggio, non vi pare un po troppo azzardato prevedere la manutenzione ordinaria e straordinaria a carico del Comune? Le mie sono solo delle considerazioni molto pratiche legate all'esperienza nel settore e la conoscenza di quanto costa per gli Enti mettere mano sugli immobili. Se poi non riusciste a rispettare quanto previsto, cosa farete? Vi dimetterete? Fare i programmi è molto semplice, è inchiostro su delle pagine e non si firma alcun contratto con i cittadini e conosco molto bene tutte le scuse che eventualmente si accamperebbero per giustificare il fallimento dell'iniziativa. L'ho già detto in un precedente intervento: più piedi per terra, approfondita conoscenza del bilancio comunale e proposte sensate e realmente sostenibili. Il libro dei sogni, che tutte le forze politiche fanno in occasione delle elezioni, non serve più anche perchè oramai tutti hanno capito come funziona il gioco!!! Buon lavoro.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura