SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ucciso sulle strisce pedonali, il conducente era sobrio e lucido

Forse la scarsa illuminazione all'origine dell'incidente mortale a Ponte Rio di Trecastelli

3.199 Letture
commenti
Carabinieri, auto, gazella

Non guidava sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti il giovane 29enne che, nella tarda serata di giovedì 6 novembre, ha travolto e ucciso Aldo Girolametti, sulla provinciale Pergolese a Ponte Rio di Trecastelli.

Questo l’esito degli accertamenti effettuati dai Carabinieri sul conducente della vettura piombata addosso al 79enne che attraversava la strada sulle strisce pedonali intorno alle 23:30, in un tratto dove è scarsa l’illuminazione pubblica. Aldo Girolametti, ex assessore ai lavori pubblici di Monterado, era appena uscito dal circolo Arci e si stava dirigendo verso la sua auto parcheggiata nei pressi quando è sopraggiunta la Grande Punto condotta dal giovane di San Costanzo: quest’ultimo era lucido al volante ma, a causa anche della scarsa visibilità e della pioggia, ha riferito ai militari intervenuti per i rilievi di non essersi accorto per nulla dell’uomo in mezzo alla strada.

Dopo l’ispezione cadaverica, potrebbe essere disposta l’autopsia per poter accertare anche dai traumi riportati dall’anziano anche la velocità a cui viaggiava il giovane, prima di poter restituire la salma ai familiari per il rito funebre. Sul giovane dovrebbe essere aperto un fascicolo per omicidio colposo, anche se ancora non è stato emesso alcun provvedimento.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno