SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Le Acli per il turismo sul territorio senigalliese

Incontro con esponenti nazionali, regionali e locali per studiare nuove occasioni di destagionalizzazione

Bagni Cristina Senigallia - Stabilimento balneare 70-71
L'incontro delle ACLI a Senigallia

Questa estate è proprio inclemente: pioggia, pioggia e pioggia. E spiagge vuote, litorale deserto, ombrelloni chiusi. Ma l’estate non è solo sole e mare, abbiamo molto, molto di più. Questa terra, questa regione, questa vallata hanno tanto da offrire. Anche con il cielo pieno di nuvole nere il paesaggio rimane stupendo.

Ce lo ha evidenziato Mario Giacomelli con le sue inestimabili foto, ce lo ha “dipinto” Giacomo Leopardi sensibilizzandoci l’anima con le sue toccanti poesie. Basta andare piano, oppure fermarsi e regalarsi il tempo di guardare intorno. C’è già tutto. Viste di colline morbide, meraviglioso puzzle variopinto, case disseminate sul territorio, selve, boschi, parchi e sullo sfondo il mare da una parte e catene di monti dall’altro. Le nostre città, i nostri paesi, il patrimonio architettonico ed artistico, i parchi ecclesiali sono un capolavoro riconosciuto da tutti.
Tutto testimonia la generosità della “natura” ed il lavoro prezioso dell’uomo, la cura per la propria terra i propri borghi, le proprie città fortificate, le strade alberate, le vigne, gli ulivi, le querce. E poi vini, olii, frutta e cibi squisiti. Una tradizione culinaria antichissima ed anche innovativa, una qualità della vita alta ed una longevità, in salute, invidiabili.

Questa terra, discreta ma imponente per il grande valore connaturato, merita di essere maggiormente conosciuta, apprezzata e valorizzata non solo da noi marchigiani ma anche e soprattutto da chi voglia immergersi in luoghi, ambienti ed atmosfere edificanti ed unici. L’alluvione del 3 maggio è stata certamente una iattura, ma spesso le difficoltà fortificano e questo forse è il caso dell’Acli “U. Ravetta” di Senigallia.

L'incontro delle ACLI a SenigalliaIl 23 maggio il presidente nazionale Gianni Bottalico è venuto a manifestare la solidarietà aclista alla città, visitando scuole ed alberghi alluvionati. E’ rimasto colpito dalla nostra laboriosità e dalla dignità della nostra gente. Ha potuto apprezzare anche la grande bellezza dei nostri luoghi. Ne è nata una opportunità per la città e per il suo hinterland: la disponibilità di Acli nazionale a sostenere nostri progetti turistici e sociali.

La promessa è stata mantenuta. Proprio in questi giorni ACLI nazionale, regionale e comunale e CTA (Centro Turistico Acli) si sono incontrate con l’amministrazione comunale e la cooperativa Undicesimaora ed hanno iniziato a studiare, sinergicamente, progetti per il turismo sul territorio. Un turismo destagionalizzato, per tutto l’anno. Il lavoro proseguirà nei prossimi mesi. L’obiettivo è quello di elaborare iniziative e proposte che caratterizzano e evidenziano questa terra, e che sono allo stesso tempo innovative ed appetibili e soprattutto creano opportunità di occupazione per i nostri giovani.

dal presidente Ivano Cursi

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura