SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Albergo Bice - Hotel Senigallia

‘Non a voce sola’, la rassegna d’arte al femminile passa anche per Senigallia

Poesia, filosofia, arte e musica in giro per le Marche: la tappa sulla spiaggia di velluto è il 28 agosto

Conferenza stampa per presentare la Quinta edizione di “Non a Voce Sola” Dialoghi al femminile - Rassegna di poesia, filosofia, narrativa musica e arti. All’incontro hanno partecipato l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini; Oriana Salvucci, direttrice artistica della Rassegna

Al via la quinta edizione della rassegna di poesia, filosofia, narrativa, arte e musica al femminile ‘Non a Voce Sola‘. Il festival, che partirà da Macerata il 5 luglio, farà tappa anche a Senigallia il 28 agosto, per girare un po’ tutte le province delle Marche con appuntamenti in ben 12 comuni dal nord al sud della regione.

Macerata, Pollenza, Fermo, Numana, Sirolo, Senigallia, San Benedetto del Tronto, Senigallia, Jesi, Porto Sant’Elpidio, Civitanova Marche: queste le città che la rassegna toccherà parlando di cultura al femminile, portando esperienze e confrontandosi con diversi valori e modelli.
Un festival itinerante in cui intellettuali, scrittrici e scrittori, giornaliste e giornalisti, filosofe e filosofi, musiciste e musicisti, artiste e artisti si interrogano su identità e coscienza di genere, sulla differenza, sulla forza, ma anche sul potere, l’ambizione, la libertà, il desiderio, i diritti, il rapporto fra i sessi.

Il fil rouge della rassegna è la metamorfosi. Il nome riecheggia riferimenti letterari noti e meno noti, ma il vero senso delle metamorfosi è nel cambiamento, nella mutazione epocale in atto. L’accento è posto sull’aspetto positivo della trasformazione come occasione di stravolgimento dello status quo, dei rapporti di potere, come messa in discussione di certezze e miti, come possibilità di rivoluzione personale e di libertà partendo da se stessi e dalla propria specificità. La crisi non è un’apocalisse ma una catastrofe nel senso etimologico del termine, kata-strephein, come rivolgimento strutturale, morfogenesi, rigenerazione. Questa l’ipotesi di lavoro che verrà dibattuta con ospiti illustri come Grazia Livi, Silvia Ballestra, Lucia Tancredi, Francesca Alfonsi, Antonio Riccardi, Valentina Camerini, Cristina Babino, Luciana Trapè, Cristina De Stefano, Loredana Lipperini, Barbara Alberti, Marco Puccioni, Simonetta Agnello Horby, Francesco Piccolo, Chiara Valerio, Cristiano Godano, Chiara Valentini, Giuliana Sgrena, Patrizia Valduga.

L’assessore alla Cultura, Pietro Marcolini, definisce la rassegna: “Un festival unico nel suo genere, che stimola confronti, anima suggestioni e propone incontri dove l’elemento femminile nelle arti diventa la chiave di lettura di film, libri, testi di poesia. Diffuso in città di terra e di mare e in borghi delle Marche, Non a voce sola qualifica anche quest’anno la straordinaria offerta culturale della regione in questa estate così ricca di eventi”.

La direttrice Oriana Salvucci specifica il senso di questo viaggio itinerante oramai alla sua quinta edizione: “La rassegna nasce da un desiderio autentico di capire e comprendere parole come femminile e maschile, come desiderio, come potere, come libertà, come universale. Si può parlare di universalità senza tener conto della specificità dei generi? Vi è una differenza fra il femminile e il maschile o tutto si confonde in una neutralità senza differenze? Questo è il percorso di ricerca che ci siamo date, questo è l’itinerario che vogliamo percorrere, con gravità e leggerezza, senza alcun obiettivo, penso sia la ricerca in sé ad essere già la finalità ultima”.

Questo il calendario di ‘Non a voce sola’:

5 luglio, Macerata, Cortile di Palazzo Conventati/ Biblioteca Mozzi Borgetti-Sala Castiglioni
Grazia Livi e Lucia Tancredi Narrare è un destino
Silvia Ballestra, Maria Grazia Alfonsi, Oriana Salvucci Amiche Mie

13 luglio, Pollenza, Chiostro di Sant’Antonio
Antonio Riccardi Cosmo più servizi. Divagazioni su artisti, diorami, cimiteri e vecchie zie rimaste signorine.
Valentina Camerini Il secondo momento migliore

16 luglio, Fermo, Biblioteca Romolo Spezioli
Cristina Babino e Autrici Femminile Plurale. Le donne scrivono le Marche

24 luglio, Numana, piazza Nuova
Cristina de Stefano Oriana una donna

25 luglio, Mondolfo, Bastione Sant’Anna / Sala Aurora
Barbara Alberti Le disubbidienti

31 luglio, Porto Sant’Elpidio, Villa Murri
Marco Puccioni Come il vento proiezione della pellicola e presenza del regista

8 agosto, Sirolo, piazzale Vittorio Veneto
Loredana Lipperini Ancora dalla parte delle bambine

28 agosto, Senigallia, piazza Roma
Gabriella Revelli Indifferentemente
Barbara Alberti Il vocabolario dell’amore

29 agosto, San Benedetto del Tronto, Palazzina Azzurra/ Teatro Concordia
Cristiano Godano Incontro con Cristiano Godano fra parole e musica

2 settembre, Jesi, Biblioteca Pianetti/ Palazzo della Signoria
Patrizia Valduga In Memoria di Raboni

5 settembre, Civitanova Marche, Teatro Cecchetti
Giuliana Sgrena Se la rivoluzione è femmina

10 settembre, Porto Sant’Elpidio, Villa Baruchello
Lucrezia Lerro La confraternita delle puttane
Menotti Lerro Gli occhi sul tempo
Daniela Di Sora Editoria al femminile

11 settembre, Civitanova Marche, Teatro Cecchetti
Chiara Valentini O i figli, o il lavoro
Chiara Valerio Almanacco dei giorni

18 settembre
Francesco Piccolo La separazione del maschio
Silvia Brè Le barricate misteriose

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura